ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: One Russian tourist fined $24,000 for Colosseum graffiti, CNN (24|11|2014). But, what about the other hundred or so “aggravated damage,” done by tourists at the Colosseum? Rome | Colosseum – Photo’s “aggravated damage” (11|2014).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: One Russian tourist fined $24,000 for Colosseum graffiti, CNN (24|11|2014). But, what about the other hundred or so "aggravated damage," done by tourists at the Colosseum? Rome | Colosseum - Photo's "aggravated damage" (11|2014).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: One Russian tourist fined $24,000 for Colosseum graffiti, CNN (24|11|2014). But, what about the other hundred or so “aggravated damage,” done by tourists at the Colosseum? Rome | Colosseum – Photo’s “aggravated damage” (11|2014).

1). ROME – Russian tourist fined $24,000 for Colosseum graffiti, CNN (24|11|2014).

The price of being a dumb tourist just went up.

Authorities in Rome have slapped a 20,000 euros ($24,800) fine on a Russian tourist caught carving his name into one of the city’s most famous historic landmarks.

The 42-year-old man was apprehended on Friday after a guard at the Colosseum, the Roman amphitheater in the center of the city, saw him carve the letter “K” in a section of brickwork.

After police caught up with him, the man was found guilty of causing “aggravated damage,” fined and given a four-month suspended sentence.

The graffiti was found on a ground floor section of the nearly-2,000 year-old structure where restoration work was taking place, according to the Italian ANSA news agency.

FONTE | SOURCE:

— CNN (24|11|2014).

http://edition.cnn.com/2014/11/24/travel/italy-colosseum-graffiti/

2). ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROME FOTO 1 TO 4 = ‘Rome, the Colosseum, “aggravated damage,” 11|2014,’ in: Micheal Johnson, Pictures from Rome, Italy in November 2014 | FLICKR (18|11|2014) [= Foto | fonte | source 02|2015].

Foto 1 = https://www.flickr.com/photos/michaelgarethjohnson/15732997609/

Foto 2 = https://www.flickr.com/photos/michaelgarethjohnson/15296788954/

Foto 3 = https://www.flickr.com/photos/michaelgarethjohnson/15893235796/

Foto 4 = https://www.flickr.com/photos/michaelgarethjohnson/15733011179/

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “Colosseo, l’idea di Franceschini in un tweet: “Ricostruiamo l’arena dei gladiatori”, LA REPUBBLICA (02|11|2014).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/11/02/news/colosseo_l_idea_di_franceschini_in_un_tweet_ricostruiamo_l_arena_antica-99571780/

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Commissario delegato per le Aree Archeologiche di Roma e Ostia Antica (2008-2010). “Colosseo, crolla pezzo di intonaco Il Mibac: “Tutto sotto controllo”. LA REPUBBLICA ed. ROMA(09|05|2010).

Francesco Giro, che rassicura: “La situazione è sotto controllo, il monumento è aperto regolarmente”. Il cedimento non ha infatti comportato nessuna chiusura all’accesso dei visitatori che anche oggi affollano il monumento.

Commissario delegato per le Aree Archeologiche di Roma e Ostia Antica (2008-2010).  "Colosseo, crolla pezzo di intonaco Il Mibac: "Tutto sotto controllo". LA REPUBBLICA ed. ROMA(09.05.2010).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTUARO ARCHITETTURA: Colosseo, troppo vuoto per il sottosegretario ai Beni culturali, Francesco Giro, l’ Unita (15|09|2009).

Il Colosseo di norma è moderatamente affollato. Lo si visita, tra gli spalti, certo senza la sensazione di trovarsi in un luogo poco frequentato. Fa oltre 4 milioni di visitatori l’anno. È il monumento italiano più visitato. Eppure per il sottosegretario ai beni culturali Francesco Giro non basta: «Il dato è scadente, dobbiamo rendere più accessibili i luoghi. Il Foro Romano ha 828mila visitatori l’anno e non ci conforta». Con queste parole il sottosegretario cambia prospettiva su quanto lo stesso ministero vuole divulgare: la bontà della scelta, a inizio anno, di un commissario per l’area archeologica del Colosseo-Foro e Palatino e per Ostia antica. Commissario che all’inizio era Bertolaso, poi, dopo il terremoto abruzzese, è diventato un direttore generale del ministero, Roberto Cecchi. Il quale dopo 100 giorni annuncia di aver progettato 71 restauri, pari a 11 milioni di euro per mettere tra l’altro in sicurezza e aprire al pubblico altri settori del Colosseo. Torna la domanda: c’era bisogno davvero di un intervento politico-burocratico eccezionale per quel che dovrebbe essere la norma? A corredo l’amarezza del soprintendente archeologico Angelo Bottini, che presiede il coordinamento dei progetti di restauro e non aveva mai contestato il commissariamento: «Di fatto sono stato licenziato. Sono il primo su cui si applica il pensionamento anticipato della legge Brunetta. Evidentemente ci ritengono demodè. Il mio contratto nuovo scade il 24 febbraio prossimo. È l’applicazione di una norma, certo. Ma la ritengo una stranezza politica, direi una bizzarria, mandare in pensione persone a 60 anni nel pieno delle facoltà e dei contributi scientifici».

FONTE | SOURCE:

— l’ Unita (15|09|2009).

http://cerca.unita.it/ARCHIVE/xml/310000/306167.xml?key=Stefano+Miliani+&first=161&orderby=1&f=fir&dbt=arc

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “I FORI IMPERIALI – Intervento di restauro degli ambienti semisotterranei lungo via Bonella nell’ area del Foro di Cesare,” COMUNE DI ROMA (04|03|2014 – 12|06|2014). Foto: Annarosa Mattei Strinati (02|2015) & s.v., Dott.ssa Arch. Barbara Baldrati, La Sapienza (2002-04).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: "I FORI IMPERIALI - Intervento di restauro degli ambienti semisotterranei lungo via Bonella nell' area del Foro di Cesare," COMUNE DI ROMA (04|03|2014 - 12|06|2014). Foto: Annarosa Mattei Strinati (02|2015) & s.v., Dott.ssa Arch. Barbara Baldrati, La Sapienza (2002-04).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “I FORI IMPERIALI – Intervento di restauro degli ambienti semisotterranei lungo via Bonella nell’ area del Foro di Cesare,” COMUNE DI ROMA (04|03|2014 – 12|06|2014). Foto: Annarosa Mattei Strinati (02|2015) & s.v., Dott.ssa Arch. Barbara Baldrati, La Sapienza (2002-04).

1). ROMA – ‘Fori imperiali – Completamento scavi e allestimento area F. di Cesare,’ foto di Annarosa Mattei Strinati | FACEBOOK (02|2015).

“All’interno di un recinto, predisposto molti mesi fa lungo via dei Fori Imperiali all’altezza della Curia e rimasto a lungo in uno stato di semiabbandono, da pochi giorni si è attivato un cantiere, la terra è stata rivoltata e una betoniera è entrata in funzione tra i monconi di due pini tagliati e tre alberi sopravvissuti agli abbattimenti. Aggiungo oggi il cartellone, in cui vengono descritti i lavori in modo non troppo comprensibile, e soprattutto una foto di insieme del cantiere. Probabilmente verrà cementifcata un’altra ampia sezione del marciapiede che in questo punto era, sia pur minimamente, ingentilito da un manto d’erba oltre che dagli alberi, compresi i due splendidi pini abbattuti.”

1.1). ROMA – ‘Fori imperiali – Completamento scavi e allestimento area F. di Cesare,’ foto di Annarosa Mattei Strinati | FACEBOOK (02|2015).

Annarosa Mattei Strinati (28|02|2015) – “Le spiegazioni del cartello non sono comprensibili e non coincidono con quello che si vede. I lavori si svolgono in superficie, sulla quota del marciapiede della via dei Fori imperiali, mentre sul cartellone si parla dell’antica via Bonella, dei locali semisotterranei sottostanti, della recinzione della Basilica Ulpia, della sistemazione della cartellonistica didattica ecc. il taglio dei due pini c’è stato tempo fa ed è una evidente certezza.”

Martin G. Conde (28|02|2015) – Mrs. Strinati, thank you, for your comment and photographs. I was going to reply in deal about your question above. But, then I thought, cannot Dr. N. Naim of the Comune di Roma be able to answer your questions? After all she is a member of the town council of the City of Rome. Can’t she simply contact Dr. Roberto Meneghini (the City of Rome’s Archaeological Director for the Imperial Fora) and ask him (i.e., either in a phone call, e-mail or go to his office in person?) about the current status of the work now underway in the Imperial Fora | Forum of Caesar? Apparently, if she cannot provide you with the proper information on the status of the project, then something is seriously wrong with the City of Rome and the town council (& the Office of the Imperial Fora) and its inability to properly keep the citizens of Rome informed of its activities! Thank you, Martin.

FONTE | FOTO | SOURCE:

Annarosa Mattei Strinati | FACEBOOK (02|2015).
https://www.facebook.com/annarosa.mattei

2) ROMA – “I FORI IMPERIALI – Intervento di restauro degli ambienti semisotterranei lungo via Bonella nell’ area del Foro di Cesare, di sistemazione della recinzione della Basilica Ulpia e della pannellistica didattica dell’ interna area archeologica,” COMUNE DI ROMA (04|03|2014 – 12|06|2014), in: ROMA CAPITALE – COMMISSIONE ROMA CAPITALE E REFORME ISTITUZIONI, COMUNE DI ROMA (12|06|2014) [PDF] pp. 8 & 9 [di pp. 1-22].

PDF = PDF = ROMA – “I FORI IMPERIALI – Intervento di restauro degli ambienti semisotterranei lungo via Bonella nell’ area del Foro di Cesare, di sistemazione della recinzione della Basilica Ulpia e della pannellistica didattica dell’ interna area archeologica,” COMUNE DI ROMA (04|03|2014 – 12|06|2014)

FONTE | SOURCE:

— COMUNE DI ROMA (04|03|2014 – 12|06|2014) [02|2015].

http://www.comune.roma.it

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. VIA DEI FORI: tunnel che collega il Foro di Cesare e il Foro di Traiano (1999 | 2013) FOTO & STAMPA 1 di 46. [02|2015].

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: I Fori Imperiali, oltre 15mila reperti archeologicI nascosti in un magazzino, LA REPUBBLICA (01|05|2015), & ROMA - I gioielli del Museo dei Fori diecimila reperti di Roma antica,  CORRIERE DELLA SERA (21|09|2004)

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: I Fori Imperiali – Dott.ssa FRANCESCA CAVAGNINO, et. alli., “PROGETTO DI ALLESTIMENTO DEL SISTEMA DI AMBIENTI SOTTERRANEI DI COLLEGAMENTO FRA IL FORO DI TRAIANO E IL FORO DI CESARE,” FORMA VRBIS, NO. 10 | OTT (2012), pp. 30-39 [in PDF]. [Anche s.v., Dott.ssa Arch. Barbara Baldrati (2002-04), = “Tavola 1, Il Foro di Cesare: Il monumento, dalla sua realizzazione ad oggi (61 a. C. – 2001). Planimetrie dell’area dei Fori (quota + 22,00 m s.l.m. e quota + 13,00 m s.l.m.). Scala metrica 1:500.” La Sapienza (2002-04). [02|2015].

Foto = https://www.flickr.com/photos/imperial_fora_of_rome/11876032876/in/set-72157619877459438

PDF = http://wp.me/pPRv6-1QS

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: I FORI IMPERIALI / BASILICA ULPIA – Progetto di sistemazione e allestimento dei magazzini della Basilica Ulpia. Caterina Bigatton (et. alli.), La Sapienza (2007-08), Tav. I-XXIV. FOTO & STAMPA 1 di 12 [02|2015].

ROMA ARCHEOLOGIA - I FORI IMPERIALI / BASILICA ULPIA - Copertina - Progetto di sistemazione e allestimento dei magazzini della Basilica Ulpia. Caterina Bigatton (et. alli.), La Sapienza (2007-08), Tav. I-XXIV.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Mr. Spoke, the Smartest and Coolest Nerd Ever; “Leonard Nimoy, Spock of ‘Star Trek,’ Dies at 83,” “Live long and prosper” (from the Vulcan “Dif-tor heh smusma”). THE NEW YORK TIMES (27|02|2015).

"Leonard Nimoy, Spock of ‘Star Trek,’ Dies at 83,"  “Live long and prosper” (from the Vulcan “Dif-tor heh smusma”). THE NEW YORK TIMES (27|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Mr. Spoke, the Smartest and Coolest Nerd Ever; “Leonard Nimoy, Spock of ‘Star Trek,’ Dies at 83,” “Live long and prosper” (from the Vulcan “Dif-tor heh smusma”). THE NEW YORK TIMES (27|02|2015).
http://www.nytimes.com/2015/02/27/arts/television/leonard-nimoy-spock-of-star-trek-dies-at-83.html?_r=0

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è” – per gentile concessione di Mamma Roma,” di Stefano Pisani, LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: "Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è" - per gentile concessione di Mamma Roma," di Stefano Pisani, LERCIO - LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è” – per gentile concessione di Mamma Roma,” di Stefano Pisani, LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

____

Nota: Foto ‘HOLLAND’ – “…I Romani sono troppo bello per battere un mazzo di formaggio fare Puffi!…”

____

1). Rotterdam | Roma – LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

2). Rotterdam | Roma – “Cari bambini, vandali e ignoranti non hanno Paese” La lettera di una mamma olandese ai compagni di classe della figlia della scuola elementare Leopardi. “Insieme con i miei connazionali che vivono nella capitale abbiamo creato il comitato Salviamo la Barcaccia per dare un contributo” LA REPUBBLICA (26|02|2015).

“Cari bambini, quello che è accaduto in città prima della partita Roma-Feyenoord è stato un oltraggio all’intera umanità. Ma ricordate: i vandali e gli ignoranti non hanno nazionalità”. È quanto scrive una mamma, Angela Mannaerts, ai compagni di classe di sua figlia Flavia, che frequentano la V A della scuola elementare Leopardi, raccontando l’impegno della comunità olandese di Roma che ha dato vita al comitato “Salviamo la Barcaccia” per rimarginare le ferite inferte da un manipolo di teppisti al cuore della città.

“Cari bambini, a me, come a molti olandesi, dispiace tanto di ciò che è accaduto la settimana scorsa prima della partita tra la Roma e il Feyenoord, la squadra di calcio di Rotterdam. Vivendo a Roma da anni, pur essendo olandese, mi sento romana a tutti gli effetti, e per questo apprendere che alcuni miei connazionali hanno danneggiato una delle più importanti opere d’arte di Roma mi ha colpito al cuore.
Mi dispiace tanto che questi tifosi ignoranti non abbiano mostrato rispetto per un’opera d’arte che Roma custodisce da secoli. Il loro gesto è stato un oltraggio all’intera umanità. È, però, importante capire che l’accaduto è opera di pochi delinquenti, che non rappresentano affatto la sensibilità del popolo olandese, che è stato sempre in grado di dare il suo contributo all’arte e all’architettura.

I vandali e gli ignoranti non hanno nazionalità. I fatti recenti sono stati opera di cittadini olandesi ignoranti, volgari e ubriachi, ma lo stesso sarebbe potuto accadere con persone di qualunque altra nazionalità. Sarebbe ingiusto che dopo questo episodio gli italiani maturassero una pessima opinione sugli olandesi in genere.

Anche per questo, ho ritenuto doveroso dare il mio contributo per rimediare al danno causato dai miei concittadini. Mi sono messa in contatto con le associazioni di olandesi che vivono a Roma e, insieme, abbiamo creato il comitato “Salviamo la Barcaccia” per raccogliere fondi per il restauro della Barcaccia e di altri beni del Comune danneggiati. Non solo per dimostrare che anche il popolo olandese ha molto a cuore il destino dei tesori d’arte dei nostri avi, ma anche per sottolineare la distanza che c’è tra il popolo olandese e i pochi teppisti che hanno oltraggiato un bene dell’umanità.

Ora il nostro comitato ha un conto corrente per raccogliere le offerte di tutti coloro vorranno dare il proprio contributo. Molte personalità olandesi, come l’ambasciatore a Roma, il sindaco di Rotterdam (dove si gioca oggi la partita di ritorno) e la principessa Christina (la zia del re d’Olanda) hanno sostenuto la nostra iniziativa. Questo è importante, perché ci aiuta a convincere tanti appartenenti alla comunità olandese a contribuire al restauro.

Ho imparato nella vita che un evento negativo può essere trasformato, con volontà e perseveranza, in un risultato positivo. Verrò a raccontarvi presto gli sviluppi di questa vicenda”.

L’autrice è la mamma di un alunno della scuola elementare Leopardi, in: LA REPUBBLICA (26|02|2015).

FONTE | SOURCES:

— LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

http://www.lercio.it/rotterdam-tifosi-della-roma-si-vendicano-lasciando-la-citta-cosi-come/

— LA REPUBBLICA (26|02|2015).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/02/26/news/cari_bambini_vandali_e_ignoranti_non_hanno_paese-108199181/

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA “@Feyenoord e @Opel, non gli italiani, risarciscano i danni causati dai tifosi,” di Roberto del Valli (ROMA | STATI UNITI), CHANGE.ORG [CONDIVIDI QUESTA PETIZIONE | CON 30.032 SOSTENITORI] (23|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Nz

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “VACANZE ROMANE” – “Chi rompe paga” – Danneggiata la Barcaccia del Bernini a Piazza di Spagna. L’ambasciata a Roma però prende le distanze. “Noi stiamo con la polizia”. LA REPUBBLICA (20|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MM

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ITALY – “Rome Mayor: Dutch Must Pay for Damage by Feyenoord Fans,” THE NEW YORK TIMES (20 FEB. 2015).

http://wp.me/pPRv6-2MI

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “IO SONO BERNINI!…” – “Chi rompe paga” – Danneggiata la Barcaccia del Bernini a Piazza di Spagna. A Roma calano i nuovi barbari ‘tifosi’ del Feyenoord. La Polizia italiana li lascia fare, Artibune (19|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MD

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: To: King Willem-Alexander of the Netherlands, “Whose going to pay for the damage done by the Dutch assholes in Rome: The Restoration of the famous Barcaccia fountain & the cleaning of the Spanish Square?”‘; Corriere Della Sera, Il Messaggero & La Repubblica (19|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Mt

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. PIER LUIGI TUCCI, “A new look at the Tabularium and the Capitoline Hill,” REND. DELLA PONT. ACCAD. ROM. D’ARCH. – VOL. LXXXVI | ANNO ACCADEMICO 2013-2014 (2014) [PDF], pp. 43 – 123. [Foto’s | Fonte | Source: MICROSOFT BING MAPS (2015) & Roma, Tav. 22 | Regione VIII c.d., Tabularium. 78 a.C., 81-96 d.C, in: A. Carandini (a cura di) “IMAGO URBIS – Lazio, Roma e Suburbio”, (02|2015). M. G. Conde (25|02|2015)].

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. PIER LUIGI TUCCI, "A new look at the Tabularium and the Capitoline Hill," REND. DELLA PONT. ACCAD. ROM. D’ARCH. – VOL. LXXXVI | ANNO ACCADEMICO 2013-2014 (2014) [PDF], pp. 43 - 123.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. PIER LUIGI TUCCI, “A new look at the Tabularium and the Capitoline Hill,” REND. DELLA PONT. ACCAD. ROM. D’ARCH. – VOL. LXXXVI | ANNO ACCADEMICO 2013-2014 (2014) [PDF], pp. 43 – 123. [Foto’s | Fonte | Source: MICROSOFT BING MAPS (2015) & Roma, Tav. 22 | Regione VIII c.d., Tabularium. 78 a.C., 81-96 d.C, in: A. Carandini (a cura di) “IMAGO URBIS – Lazio, Roma e Suburbio”, (02|2015). M. G. Conde (25|02|2015)].

[RIASSUNTO] – Tra i frammenti della Forma urbis con topografia non identificata è stato possibile localizzare il gruppo 277a-b. Si tratta di un angolo di lastra che rappresenta le pendici di un colle. Considerando le aree della città che apparivano negli angoli delle 150 lastre della pianta marmorea e la necessaria rettifica dei margini delle lastre nella zona del Foro Romano, ma anche in base a vari elementi tecnici, il gruppo 277a-b va collocato nell’angolo superiore destro di una delle lastre verticali che rappresentavano il Campidoglio. In particolare, i due frammenti mostrano le sostruzioni dell’arx verso il Clivus argentarius, le Scalae Gemoniae e la metà settentrionale della cella del tempio della Concordia Augusta. Sul colle è visibile un piccolo monumento al centro di un’area orientata secondo i punti cardinali, la cui esistenza era finora sconosciuta per la mancanza di resti archeologici. Le informazioni fornite dalla Forma urbis sono presentate dopo un riesame delle strutture superstiti e una dettagliata rassegna degli studi recenti relativi all’area del Tabularium.

ABSTRACT – Among the fragments of the Forma Urbis with unidentified topography it has been possible to locate the group 277a-b, a slab corner depicting the slopes of a hill. Considering the areas of the city that appeared in the corners of the 150 slabs of the marble plan as well as the necessary modification of the slab edges in the area of the roman Forum, and taking into account several technical elements, fragments 277a-b must be located in the top right corner of a vertical slab depicting the Capitoline hill. In particular, the two fragments show the substructures of the Arx facing the Clivus Argentarius, the Gemonian Stairs, and the northern half of the cella of the temple of Concordia augusta. a previously unknown monument is visible on the hill, inside an area oriented at the points of the compass. The information provided by the Forma Urbis is presented after an assessment of the surviving archaeological evidence and a detailed review of recent scholarship on the area of the so-called Tabularium.

FONTE | SOURCES

— Prof. Arch. PIER LUIGI TUCCI, “A new look at the Tabularium and the Capitoline Hill,” REND. DELLA PONT. ACCAD. ROM. D’ARCH. – VOL. LXXXVI | ANNO ACCADEMICO 2013-2014 (2014) [PDF], pp. 43 – 123.

More Info: Presented at the public meeting of the Pontificia Accademia Romana di Archeologia on December 19, 2013

Publication Date: Feb 8, 2015

Prof. Arch. PIER LUIGI TUCCI | Johns Hopkins University, History of Art, Faculty Member | ACADEMIA.EDU [02|2015].

https://johnshopkins.academia.edu/PierLuigiTucci

FOTO | FONTE | SOURCES:

— Rome (c. 2013-14), MICROSOFT BING MAPS (2015) in: http://www.bing.com/maps/

— ROMA, “Tav. 22 | Regione VIII c.d., Tabularium. 78 a.C., 81-96 d.C, in: A. Carandini (a cura di) “IMAGO URBIS – Lazio, Roma e Suburbio”, [02|2015].
in: http://www.imagourbis.it/index.phtml & http://wp.me/pPRv6-2NG

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA – VIA DELL’ IMPERO | VIA ALESSANDRINA (1933). “TREASURE HUNT No. 25 – Treasure of Ancient Rome,” Cadet Sweets, (UK), (c. 1933-34). Foto’s: Dant Melys | FLICKR (August 3, 2013).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA - VIA DELL' IMPERO | VIA ALESSANDRINA (1933). "TREASURE HUNT No. 25 - Treasure of Ancient Rome," Cadet Sweets, (UK), (c. 1933-34). Foto's: Dant Melys | FLICKR (August 3, 2013).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA – VIA DELL’ IMPERO | VIA ALESSANDRINA (1933). “TREASURE HUNT No. 25 – Treasure of Ancient Rome,” Cadet Sweets, (UK), (c. 1933-34). Foto’s: Dant Melys | FLICKR (August 3, 2013).

Nota: Il 22 febbraio del 1933, nel corso della demolizione di un caseggiato al civico 101 di via Alessandrina, un manovale fece cadere a terra una lastra di ferro coperta da una doppia fila di mattoni: dall’apertura fuoriuscì una cascata di monete d’oro e di gioielli. Era il tesoro privato di un antiquario romano, Francesco Martinetti, che aveva vissuto in quell’ appartamento dal 1865 fino al giorno della sua morte nel 1895.

s.v,

– ROMA – VIA DELL’ IMPERO | VIA ALESSANDRINA (1933): Roma – I Fori Imperiali: Mostra – “Roma – L’ invenzione dei Fori Imperiali – Demolizioni e scavi: 1924-1940.” (23.07. – 23.11.2008). Fotos: © Andrea Rossi / EIDON (22.07.2008).

Roma - I Fori Imperiali: Mostra - "Roma - L' invenzione dei Fori Imperiali - Demolizioni e scavi: 1924-1940." (23.07. - 23.11.2008). Exhibition & Photographs (with supplimentry visual documentation). Fotos: © Andrea Rossi / EIDON (22.07.2008).

– ROMA – VIA DELL’ IMPERO | VIA ALESSANDRINA (1933): Un Tesoro in via dell’ Impero | Via Alessandrina n. 101 – “Avarizia e bizzarrie di un antiquario di piazza Montanara, LA STAMPA (25/02/1933), [PDF] p. 4.

http://wp.me/pPRv6-1vO

— ROMA – VIA DELL’ IMPERO | VIA ALESSANDRINA (1933): Un Tesoro in via dell’ Impero / Via Alessandrina n. 101 – antiche monete d’ oro. LA STAMPA (24/02/1933), p. 3 [PDF] p. 1.

ROMA ARCHEOLOGICA - Un Tesoro in via dell' Impero / Via Alessandrina n. 101 - antiche monete d' oro. LA STAMPA (24/02/1933), p. 3 [PDF p. 1].

FOTO | FONTE | SOURCE:

— Dant Melys, “Trading Card , Treasure Of Ancient Rome,” | FLICKR (August 3, 2013).

Foto 1 = https://www.flickr.com/photos/97667017@N05/9428309007/in/set-72157634917387190

Foto 2 = https://www.flickr.com/photos/97667017@N05/9428308363/in/album-72157634917387190

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA 2024 – Italy bid for 2024 Olympics greeted with derision – amid looming bankruptcy and mafia corruption, THE TELEGRAPH, U.K., (15|12|2014) & ROMA 2024, MARINO: ‘Possiamo vincere’, LA REP. (25|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA 2024 - Italy bid for 2024 Olympics greeted with derision - amid looming bankruptcy and mafia corruption, THE TELEGRAPH, U.K., (15|12|2014) & ROMA 2024, MARINO: 'Possiamo vincere', LA REP. (25|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA 2024 – Italy bid for 2024 Olympics greeted with derision – amid looming bankruptcy and mafia corruption, THE TELEGRAPH, U.K., (15|12|2014) & ROMA 2024, MARINO: ‘Possiamo vincere’, LA REP. (25|02|2015).

1). ROME – Italy bid for 2024 Olympics greeted with derision | An Italian bid to host the 2024 Olympics, amid looming bankruptcy and mafia corruption, would be “like painting a Fiat 500 red and calling it a Ferrari”, THE TELEGRAPH, U.K., (15|12|2014).

Italy’s ambition to host the 2024 Olympics, in the middle of its worst recession since the Second World War, has been greeted with derision.

Announcing the move on Monday, Matteo Renzi, the prime minister, said he hoped the bid would help kick-start investment and cheer up a country overcome by the gloom of rising unemployment and a shrinking economy.
“Too often Italy seems resigned, to have lowered its ambitions,” said the 39-year-old prime minister, who has vowed to embark on a massive programme of reform to haul Italy out of its political and economic malaise.
“Our problems shouldn’t stop us from dreaming. If we waited for things to be easy we’d never try for anything.”

But his announcement was immediately greeted with scorn and criticism, with many saying Italy was in no fit state financially to hold one of the world’s biggest sporting events and that the projects would pour money into the hands of the mafia, which continues to have a grip on Italy’s construction industry.

“Proposing Rome as a future Olympic city is like painting an old Fiat 500 red and hoping that people will believe it’s a Ferrari,” said Luca Zaia, the governor of the Veneto region and a heavyweight in the Right-wing Northern League party.

“This is madness, they’ll be the Olympics of Waste,” said Matteo Salvini, the head of the Northern League, who added that arrests are being made in Rome on an almost daily basis as investigators probe the links between politicians and the mafia.

“The investigations into Rome and the mafia are ongoing and now we want to hand them the Olympics on a plate?”

The games would be hosted by cities across the country, with events taking place in Rome, Florence, Sardinia and Naples – home of the Camorra mafia.

Critics pointed to the example of Greece, where the 2004 Olympics left crippling debts which contributed to the country’s economic meltdown.

“We are extremely concerned about the decision,” the opposition Five Star Party said in a statement.

“The Olympic Games in Athens set off the domino effect of the economic crisis and we are seriously worried that the same thing could happen to Italy.”

Italy has been hit by a series of corruption scandals, most recently in Rome, where corrupt politicians are accused of conniving with gangland criminals to embezzle tens of millions of euros in public funds
The nexus of corruption, dubbed by the press “the new sack of Rome”, was allegedly masterminded by a one-eyed Right-wing extremist convicted of domestic terrorism.

Milan’s Expo 2015, a world fair that will be held next year, has also been swept up in graft allegations, as has Moses, an ambitious engineering project on the Adriatic coast that aims to prevent Venice from being flooded.
Large infrastructure projects are invariably infiltrated by Italy’s various mafia organisations, from Sicily’s Cosa Nostra to the ‘Ndrangheta of Calabria.

Many critics said Italy should invest money in more mundane problems to tackle – from underfunded schools and hospitals to potholes in the roads – rather than in staging an event that would provide fleeting glory and long-term debt.
Mr Salvini said that the government should instead spend money on “improving roads, schools and hospitals” as well as community sports clubs.

Rome wanted to bid for the 2020 Olympics but the plan was dropped in 2012 by Mario Monti, the caretaker prime minister who replaced Silvio Berlusconi.

He said the games would be an unacceptable drain on public resources. The bid was eventually won by Tokyo.

Italy has held the summer Olympics once before, in 1960, when the country was enjoying a post-war economic boom and establishing its reputation as the land of La Dolce Vita.

FONTE | SOURCE:

— THE TELEGRAPH, U.K., (15|12|2014).

http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/italy/11295387/Italy-bid-for-2024-Olympics-greeted-with-derision.html

2). ROMA – Olimpiadi 2024, in Campidoglio Malagò, Delrio e Montezemolo. Marino: “Possiamo vincere, LA REPUBBLICA (25|02|2015).

Il vertice per discutere la candidatura della capitale ai giochi olimpici. Il sindaco: “Abbiamo deciso la road map”. Il presidente del Coni: “Presto il comitato sarà operativo al 100%”

Vertice in Campidoglio su Roma 2024. All’incontro hanno preso parte il sindaco di Roma, Ignazio Marino, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio, il presidente del Coni, Giovanni Malagò e il presidente e il vicepresidente del Comitato promotore della candidatura della Capitale ai giochi olimpici, Luca Cordero di Montezemolo e Luca Pancalli.

“Abbiamo deciso la road map – ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino – Ci siamo confrontati sulle nostre idee e c’è assonanza totale sulla visione: correre per una gara bellissima con la convinzione che abbiamo tutti i numeri per vincere. Luca Cordero di Montezemolo e Giovanni Malagò dovranno fare un lavoro importantissimo nel pianeta per parlare e spiegare il nostro progetto a tutti gli interlocutori internazionali. Un lavoro in cui io, con molta gioia, ove potrò, li accompagnerò. Luca Pancalli potrà occuparsi in maniera straordinaria di coordinamento, perché ha lavorato qui ed è stato un membro apprezzatissimo della giunta”, ha concluso il sindaco di Roma.

Presto arriverà anche il dg: “Abbiate pazienza, aspettate ancora qualche giorno – ha detto il presidente del Coni Malagò – ma confermiamo che il comitato sarà ‘in house’ al 100%. Non ci sono problemi ma solo incontri che si devono completare. E’ questione di pochi giorni. L’intenzione è di lavorare da subito per capitalizzare al massimo la nostra discesa in campo”.

Presente anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Graziano Delrio: “E’ una bella sfida che vogliamo affrontare come sistema Paese perché queste sfide si vincono solo se si è uniti, se si hanno idee chiare, se si dà una prospettiva ad una grande e bellissima città come questa”. Commentando i danni provocati a Roma dai tifosi del Feyenoord ha poi detto: “Il governo olandese dovrebbe contribuire a pagare i danni? Credo che una responsabilità generale ci sia. Da parte di tutti. Il governo italiano, se fosse successo per noi, su un monumento di grande valore storico lo avrebbe preso seriamente in considerazione”.

Tra gli obiettivi del Campidoglio per la candidatura alle Olimpiadi del 2014 c’è l’impegno a completare le ‘Vele’ di Calatrava e con l’occasione collegare meglio la zona di Tor Vergata con il centro della città da un lato e i Castelli Romani dall’altro, anche con collegamenti su ferro. Non solo. C’è anche il completamento dell’anello ferroviario in funzione metropolitana, con la costruzione del pezzo ‘mancante’ che va dalla Salaria a Vigna Clara e che si andrebbe ad aggiungere a quello attualmente in costruzione.

Marino ha poi parlato dell’intenzione di “disegnare un appuntamento olimpico che sia al servizio della qualità della vita e delle persone e della possibilità di creare posti di lavoro in città. Al servizio dei romani e degli italiani”. “C’è la volontà di costruire un progetto che sia funzionale a un appuntamento straordinario come sono le Olimpiadi del 2024 ma anche di grande opportunità per la città di Roma e per il nostro paese. Un appuntamento che dia l’opportunità di ricucire urbanisticamente delle ferite del passato, di avere un trasporto soprattutto su ferro, oggi necessario”, ha aggiunto il sindaco di Roma, che dopo il summit in Campidoglio con Delrio, Montezemolo, Malagò e Pancalli ha parlato anche di un ”team di persone entusiaste attorno a questo tavolo che si conoscono, si rispettano, si stimano, e questo è il miglior modo per iniziare una bella gara”.

FONTE | SOURCE:

— LA REPUBBLICA (25|02|2015).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/02/25/news/olimpiadi_2024_in_campidoglio_malag_delrio_e_montezemolo_vertice_con_marino_possiamo_vincere-108189735/

FOTO | FONTE | SOURCE:

— Roma 2024, Mondiali di nuoto, Torino e la paura di essere italiani – Derisi all’estero con sfottò dalla stampa inglese. La candidatura dell’Italia alle Olimpiadi è temuta da molti, BLOG SPOT DI SPORT (18|12|2014).

Il “Daily Telegraph“, con il classico humour anglossasone ha sparato a zero sulla candidatura di Roma per ospitare le Olimpiadi del 2024: “È come dipingere una Fiat 500 di rosso e dire che è una Ferrari”.

Italiani: un popolo deriso che non reagisce e incassa come un pugile alle corde. Un popolo che si ritrae terrorizzato di fronte alla prospettiva di organizzare lo spettacolo delle Olimpiadi farebbe meglio a consegnare le chiavi del proprio Paese e andare a ritirarsi altrove. Se ci consideriamo incapaci di intraprendere qualsiasi progetto senza rubare, tanto vale chiudere gli ospedali, notorio ricettacolo di creste e mazzette, e non costruire né aggiustare più case, dal momento che dietro ogni mattone è in agguato un mascalzone. La rabbia dei delusi ha partorito la prostrazione dei depressi e adesso stiamo assistendo a una resa senza condizioni. D’accordo, l’aria è viziata, ma vi sembra una buona ragione per smettere di respirare?

https://www.blogdisport.it/roma-2024-mondiali-di-nuoto-torino-e-la-paura-di-essere-italiani-17000.html

ITALY REALLY FUCKING SUCKS! THE ITALIAN GOVERNMENT WHAT A BUNCH OF FUCKING CORRUPT, GREEDY, BACKSTABBING & SELF-SERVING ASSHOLES. AND THE ITALIANS WONDER WHY THEY RANK LAST IN THE E.U. (25|02|2015).

ITALY REALLY FUCKING SUCKS! THE ITALIAN GOVERMENT WHAT A BUNCH OF FUCKING CORRUPT, GREEDY, BACKSTABBING & SELF-SERVING ASSHOLES. AND THE ITALIANS WONDER WHY THEY RANK LAST IN THE E.U. (25|02|2015).

ITALY REALLY FUCKING SUCKS! THE ITALIAN GOVERNMENT WHAT A BUNCH OF FUCKING CORRUPT, GREEDY, BACKSTABBING & SELF-SERVING ASSHOLES. AND THE ITALIANS WONDER WHY THEY RANK LAST IN THE E.U. (25|02|2015).

___

s.v.,

ITALIA – “Sono essenzialmente due i principali problemi che tengono lontani gli investitori stranieri, e americani in particolare, dall’Italia: la lentezza del processo civile e la corruzione“. Lo dice l’ambasciatore degli Usa in Italia, John R. Phillips… Il FattoQuotidiano.it (26|02|2015).

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/26/corruzione-cause-lente-falso-in-bilancio-ambasciatore-usa-freno-investitori/1458150/

___

— 1). Italian Army Officer Save’s cat’s life and is court-marshalled and is now technically acquitted! But, the Italian Government what’s to file other charges!

While on the other hand –

— 2). Silvio Berlusconi, favorite prostitutes are now still being paid for their services years after he resigns in disgrace as Italy Prime Minister! But, the Italian Government says, “Hey no big deal”!

1). ROMA, PROCURA MILITARE – La soldatessa che salvò il gatto ora è accusata di insubordinazione, Assolta per aver prestato soccorso al felino che stava morendo durante il parto, la tenente Balanzoni deve affrontare una nuova inchiesta: in Kosovo rispose al capitano. Corriere Della Sera (25|02|2015).

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/15_febbraio_25/soldatessa-che-salvo-gatto-ora-accusata-insubordinazione-c1a6357c-bcc5-11e4-ad0c-cca964a9a2a1.shtml

2). MILANO – Ruby ter, blitz nelle abitazioni delle ‘olgettine’: “Berlusconi sta pagando ancora le ragazze” – Sequestrati cellulare e pc dalla casa genovese di Karima El Marough. Il pm Siciliano ha interrogato il ragionier Spinelli. Lo scopo è verificare se le testimoni abbiano ricevuto denaro per dire il falso. LA REPUBBLICA (17|02|2015).

http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/02/17/news/ruby_ter_riparte_l_inchiesta_la_procura_ordina_nuove_perquisizioni-107515312/?ref=search

ROMA ARCHEOLOGICA & ARCHITETTURA. ‘ROME & YOU: Ignazio, Che Cazzo! – the “Americano” who ruined Rome and sold it off piece by piece…’. = Roma – Danno e beffa a Roma. Riflessioni sui tagli alla cultura di Ignazio Marino, Artibune (25|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & ARCHITETTURA. 'ROME & YOU: Ignazio, Che Cazzo! - the "Americano" who ruined Rome and sold it off piece by piece...'. = Roma - Danno e beffa a Roma. Riflessioni sui tagli alla cultura di Ignazio Marino, Artibune (25|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & ARCHITETTURA. ‘ROME & YOU: Ignazio, Che Cazzo! – the “Americano” who ruined Rome and sold it off piece by piece…’. = Roma – Danno e beffa a Roma. Riflessioni sui tagli alla cultura di Ignazio Marino, Artibune (25|02|2015).

Danno e beffa a Roma. Riflessioni sui tagli alla cultura di Ignazio Marino. Si avvicina la discussione del bilancio 2015 del Comune di Roma. Ignazio Marino è stato in gamba rispetto al suo predecessore, che approvava il bilancio dell’anno quando l’anno stava per finire. Ma al di là della forma, preoccupano i contenuti. E fa rabbia scoprire perché la città è costretta a tagliare la cultura. Artibune (25|02|2015).

-27%. Cifra più che rotonda. Eloquente. Chiara, netta e, chissà, forse definitiva. È l’ennesimo taglio al bilancio culturale della città di Roma che la Giunta di Ignazio Marino ha proposto per il 2015. Si tratta del terzo taglio consecutivo nell’ambito di una china che è iniziata, inesorabile, già dai tempi di Alemanno sindaco. La capitale del Paese sta di fatto rinunciando a una programmazione culturale minimamente confrontabile con quella delle altre capitali europee e occidentali. Il terzo taglio consecutivo, dicevamo, che porta il bilancio culturale della città – oggi affidato alle cure dell’assessore tecnico (probabilmente nessun politico sarebbe stato in grado di accettare tanto senza veder eroso il proprio consenso) Giovanna Marinelli – a una cifra che la metà di quella del 2012.

E già si ipotizzano i cespiti sui quali i tagli si abbatteranno, fermo restando che sforbiciate di questa entità non lasciano intonso neppure un museo, neppure un’istituzione. E così si taglia il già sofferentissimo Palazzo delle Esposizioni, si tagliano le manifestazioni sui territori e in periferia, si preannuncia che l’Estate Romana potrà svolgersi solo grazie ai privati (fosse poi Roma una città che facilita – per burocrazie e inefficienze – gli investimenti di quella natura), si prevedono oltre un milione di euro di ammanchi anche per un fiore all’occhiello della città come le biblioteche comunali, mentre cosucce come il Macro, la Pelanda, il Museo Bilotti non hanno neppure più nulla da farsi tagliare, avendo bilanci di fatto azzerati da anni.

Quel che più fa rabbia però non sono i tagli in sé (sono stati una storia europea, con poche eccezioni), non è neppure la constatazione di un’amministrazione totalmente disinteressata a percorrere l’unica possibile strada di riscatto internazionale e turistico della città. Quel che più fa rabbia è accorgersi del motivo per cui questi tagli si rendono assolutamente necessari. Il motivo è che Roma e chi l’amministra, da decenni decide di lasciare denari – tanti denari – nelle tasche di potentati, lobbies, gruppi di pressione e di potere, racket e autentiche mafie. Dal commercio ambulante ai tavolini all’aperto, dai parcheggi interrati alla trasformazione urbana, dal patrimonio immobiliare comunale alle sanzioni per chi commette infrazioni, dallo scandalo affittopoli alle regalìe per chi gestisce la gallina delle uova d’oro degli stabilimenti balneari di Ostia: centinaia e centinaia di milioni ogni anno vengono trascurati, si preferisce non andarli a prendere per non pestare i piedi a quello o a questo. È un patto criminale non scritto e ormai assurto a sistema immodificabile di governo della città: a valle di questo patto i tagli sono inevitabili e anzi fanno parte del gioco. In definitiva la città nei suoi spazi comuni e nei suoi servizi pubblici (la cultura tra questi) muore. Muore non solo la città in sé, ma lo stesso concetto di città. Scompare. Ci si ritrova in un assemblaggio (peraltro disordinato e neppure in modo divertente) di case, strade e persone che è altro da ciò che si definisce comunemente città. E non si parli di Far West perché lì almeno c’è lo sceriffo e di tanto in tanto agisce. Qui lo sceriffo sta dalla parte di chi usurpa, specula, depaupera, imbroglia e ruba. Tutt’al più fa finta di non vedere o si dà malato.

Basti pensare – ma sia chiaro, trattasi ahinoi solo un esempio tra mille – che la cifra tagliata quest’anno alla cultura equivale alla cifra che si potrebbe ricavare se si riqualificasse e si riformasse con durezza il famigerato scandalo del settore della cartellonistica a Roma. Un caso più unico che raro a livello globale che, grazie a una mala gestione operata per decenni connivenza con le lobbies, dà come duplice risultato un mancato introito per le casse della città e un paesaggio – anche in aree di pregio artistico e architettonico – deturpato a livelli difficili da raccontare e da commentare. A Roma non basta il danno di perdere soldi, si assomma anche la beffa di una città imbruttita da un mix atroce di ignoranza & camorra dove, proprio per conseguenza della bruttezza, mancano poi a valle le risorse per produrre bellezza e cultura.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT | COMUNE DI ROMA: “VeryBello!” + “Rome & You” = “Dumb happens.” (21|02|2015).

Foto insert: ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT | COMUNE DI ROMA: “VeryBello!” + “Rome & You” = “Dumb happens.” (21|02|2015).

___________

Vogliamo terminare con un altro esempio? I trasporti pubblici: quest’anno l’unica voce di budget in crescita sarà quella dell’assessorato alla mobilità. 40 milioni in più che andranno girati quasi tutti ad Atac, l’azienda che gestisce bus, tram e metro dove molti viaggiano e pochi pagano, con conseguente buco di bilancio cronico. Si conteggiano 120 milioni di evasione. Cosa succede? La città la tollera, decide di non reprimerla, successivamente toglie soldi alla cultura, li dà alla mobilità per tappare quella falla che ha permesso si creasse. E così chi usa la metropolitana saltando il tornello (giusto per citare una delle recenti inchieste che ha avuto visibilità nazionale grazie a Striscia la Notizia) non fa che sottrarre al cittadino che paga regolarmente la chance di fruire di una vita culturale piena. Ed è grave che in primis i cittadini onesti siano totalmente indulgenti verso chi, de facto, li deruba. Legittimando tra l’altro l’indulgenza dell’amministrazione. Rileggete la cifra summenzionata: 120 milioni l’anno. Più del doppio dell’intero budget culturale della città. Solo di biglietti evasi su tram, bus e metro. Dunque, davvero mancano le risorse?

È del tutto evidente, in definitiva, che basterebbe correggere queste storture per fare di Roma una città ricca, con conti in ordine, con risorse da investire dove ha senso investirle (e dove, se non nel comparto culturale?). Si preferisce invece assestare la vita cittadina su altri parametri: una tassazione da Svezia e in cambio dei servizi da Burkina Faso. Ivi compresi i servizi culturali che, non dimentichiamolo, devono essere considerati servizi di base esattamente come l’asilo nido o l’assistenza agli anziani, fra l’altro tagliati anche loro.

Un tema forse più adatto a essere sviscerato da un cazzutissimo commissario governativo che da un sindaco…

FONTE | SOURCE:

— Artibune (25|02|2015).
http://www.artribune.com/2015/02/danno-e-beffa-a-roma-riflessioni-sui-tagli-alla-cultura-di-ignazio-marino/

FOTO | FONTE | SOURCE:

Abbey, “ROME” | FLICKR (April 4, 2014).

Rome

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. IGNAZIO MARINO: Prostituzione dilagante, monumenti sfregiati. Ordine pubblico a rischio. Il sindaco di difende in questa intervista. FC – FAMIGLIA CRISTIANA.it (24|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. IGNAZIO MARINO: Prostituzione dilagante, monumenti sfregiati. Ordine pubblico a rischio. Il sindaco di difende in questa intervista. FC - FAMIGLIA CRISTIANA.it (24|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. IGNAZIO MARINO: Prostituzione dilagante, monumenti sfregiati. Ordine pubblico a rischio. Il sindaco di difende in questa intervista. FC – FAMIGLIA CRISTIANA.it (24|02|2015).

Adesso tutti concordano che quei 110 colpi inferti alla Barcaccia del Bernini dai tifosi impazziti del Feyenoord sono stati solo l’ultimo squillo d’un avviso che da tempo bussa. Quanto è fragile Roma e soprattutto quanto è consapevole del proprio degrado e della propria bellezza?

Seduto nel suo studio affacciato sui Fori imperiali il sindaco Ignazio Marino traccia i contorni di una capitale eterna, ma al contempo sempre più delicata: «Roma è diventata più fragile negli ultimi anni, la sua salute è più cagionevole». È il tempo di mettere da parte polemiche, battute ruvide tra istituzioni sull’attribuzione di colpe e responsabilità e di sfogliare il dramma di una città che sente la consapevolezza della sua gracilità.

– Sindaco Marino, è così?

«Sì, la crisi economica ha colpito la capitale, dopo anni in cui il prodotto interno lordo della città era cresciuto più che altrove. I romani spendevano. Adesso soffrono. La fragilità è cosa complessa e non basta proteggere con una transenna i monumenti per mettersi al riparo».

– Qual è l’indice più drammatico?

«Potrei squadernare studi e bilanci. Ma è più facile capire con l’indice della pasta: il consumo di pasta di qualità è aumentato nel centro storico e diminuito in tutti gli altri quartieri. La povertà rende più fragile la città e più esposta a rischi di ogni tipo».

– Un sindaco che deve fare?

«Capire qual è la missione di una amministrazione. Finora molto tempo è stato speso per organizzare e amministrare aziende partecipate, secondo il classico sistema di creare debito e di gestirlo. Io penso che un Comune debba occuparsi dei servizi ai cittadini, dagli asili nido ai trasporti ai rifiuti, vendendo le sue quote nelle aziende. Roma possiede una compagnia di assicurazione, partecipa al Centro carni, al Centro fiori, alla Centrale del latte. Centinaia di milioni l’anno che se ne vanno in finanza, nulla a che vedere con la missione di un Comune».

– Lei vuole vendere?

«Esattamente, per creare ricchezza, servizi migliori e lavoro. Solo così la città diventa meno fragile».

–  Lo spreco dell’amministrazione è un cattivo esempio.

«Non si tratta solo di spreco. Qui si tratta di ripristinare anche la legalità contabile. Il bilancio di previsione, per esempio. Quello del 2015 lo abbiamo approvato alla fine del 2014. Dovrebbe essere una cosa normale. Invece lo si votava alla fine dell’esercizio. Senza legalità contabile durante l’era Alemanno la criminalità si è infilata nei vertici dell’amministrazione come ha rilevato la Procura della Repubblica, in relazione alla vicenda di Mafia Capitale».

– C’è un problema di sicurezza a Roma?

«C’è grande insicurezza percepita, perché il Comune si è allontanato dai cittadini. Una buca che è lì da trent’anni indebolisce la percezione della sicurezza e insidia la forza di indignazione dei cittadini. Invece quei 110 colpi inferti alla Barcaccia sono ferite che ogni romano deve sentire su di sé».

– Ma lei ha chiesto più forze dell’ordine e Alfano ha subito detto sì.

«Avremo 500 uomini in più delle forze dell’ordine sul territorio. E 500 militari che presidieranno luoghi sensibili. Ma non è un questione solo di numeri, ma anche di organizzazione. Non è facile, anche perché a Roma ci sono mille persone scortate. Nel centro storico il rapporto forze dell’ordine cittadini è 1 a 250, nel resto della città 1 a 2.500. Mancano commissariati e stazioni dei Carabinieri. Ho messo loro a disposizione dieci immobili comunali. Ma ho preteso che i 30 milioni risparmiati vengano usati in pattuglie sul territorio. Dobbiamo contrastare lo spaccio in alcuni quartieri, la movida incontrollata, il commercio abusivo. La sicurezza va garantita a tutti e non solo a Obama quando viene a visitare il Colosseo. I turisti sono tutti uguali e i cittadini anche. Alfano ha convenuto che Roma è la priorità delle priorità. La prossima settimana presiederà lui la riunione del Comitato provinciale per la sicurezza. L’ultima volta che un ministro dell’Interno lo ha fatto è accaduto a Palermo dopo gli omicidi di Falcone e Borsellino».

– Lei ha paura per il Vaticano?

«Penso che rispetto alle dinamiche del terrorismo internazionale il Vaticano possa essere un obiettivo. Ma il Vaticano è ben protetto. Come sindaco sono più preoccupato dei luoghi ordinari, piuttosto che dei luoghi simbolici e dei personaggi più noti. Tuttavia non possiamo pretendere di blindare l’intera città. La paura si affronta con maggior coesione sociale, con più fiducia nelle istituzioni da parte dei cittadini. A patto però che le istituzioni facciano la loro parte. Se c’è conflitto tra istituzioni e cittadini più alto è il rischio di infiltrazione di criminali e terroristi. Se invece la coesione sociale è forte, perché favorita e garantita da istituzioni presenti sul territorio, i rischi si allontanano».

– Insomma, quanto è una questione di polizia e carabinieri sul territorio e quanto di altro?

«Non è solo un fatto di numeri di poliziotti o carabinieri, ma anche di illuminazione stradale, di trasporti, di servizi sociali, di strade sicure, di rifiuti raccolti, di collaborazione tra municipi e associazioni di cittadini, di convivenza tra vicini, smantellando i ghetti, compresi i campi rom. La sicurezza percepita va curata con attenzione, anche per evitare un altro pericolo e cioè che a un certo punto scatti il desiderio di qualcuno, singolo o gruppo, di occuparsi da sé della sicurezza del proprio territorio».

FONTE | SOURCE:

— FC – FAMIGLIA CRISTIANA.it (24|02|2015).

http://www.famigliacristiana.it/articolo/ignazio-marino-roma-bella-e-fragile.aspx

FOTO | FONTE | SOURCE:

Annaëlle Simon, “Colosseo / Roma / Italia | FLICKR (21|02|2015).

https://www.flickr.com/photos/annaellesimon/16448987590/

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PROF. ANDREA CARANDINI, “IMAGO URBIS – Lazio , Roma e Suburbio,” LA SAPIENZA UNIVERSITA` DI ROMA | Arcus S.p.a | SSBAR (2015). Review of “ATLANTE DI ROMA ANTICA, Vol. I & II (2013), by: T. P. Wiseman & J. E. Packer (2013).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PROF. ANDREA CARANDINI,

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PROF. ANDREA CARANDINI, “IMAGO URBIS – Lazio , Roma e Suburbio,” LA SAPIENZA UNIVERSITA` DI ROMA | Arcus S.p.a | SSBAR (2015). Review of “ATLANTE DI ROMA ANTICA, Vol. I & II (2013), by: T. P. Wiseman & J. E. Packer (2013).

1). Prof. Andrea Carandini, Prof. Paolo Carafa, & Dott.ssa Maria Teresa D’Alessio, “IMAGO URBIS – Lazio, Roma e Suburbio,” SAPIENZA UNIVERSITA`, ARCUS S.pa., & Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma (2014-14).

Grazie al sostegno di Arcus S.p.a. è stato realizzato un sistema informatizzato che contiene tutti i dati archeologici relativi alla città di Roma (all’interno delle Mura Aureliane) desumibili dalla schedatura dei dati editi e inediti; i documenti letterari ed epigrafici relativi a luoghi e monumenti della città; la documentazione iconografica antica e la principale documentazione iconografica di età moderna relativa a luoghi e monumenti della città; documenti filmati realizzati per l’occasione.

Selezionando dal menù principale “Accedi”, è possibile visualizzare su una mappa della Roma attuale i filmati realizzati nel corso del progetto dei monumenti ancora visibili (puntatori blu) e le tavole ricostruttive dei monumenti visibili e di quelli non più visibili (puntatori rossi). Per consultare la sezione GIS e le relative Banche Dati è necessario selezionare “Login” e inviare una richiesta di registrazione indicando il proprio indirizzo mail. Sarete contattati nell’arco di due giorni per valutare le motivazioni della richiesta.

– HOME

– CHI SIAMO

– IL PROGETTO

– RINGRAZIAMENTI

– ACCEDI

– LOGIN

http://www.imagourbis.it/index.phtml

_______

Nota: PDF = LAZIO ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: : L’ Atlante del Lazio Antica – Scavi, scoperte, mappe in 3D, il museo diventa virtuale, LA REPUBBLICA (13/02/2013), p. 11.

http://wp.me/pPRv6-1k5

_______

1.2). Prof. Andrea Carandini, Prof. Paolo Carafa, & Dott.ssa Maria Teresa D’Alessio, “IMAGO URBIS – Lazio, Roma e Suburbio,” SAPIENZA UNIVERSITA`, ARCUS S.pa., & Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma (2014-14). “ACCEDI” = “Mappa RomAntica | Monumenti di Roma antica,” in: GOOGLE | MAPS (2015).

https://www.google.com/maps/d/viewer?mid=zbpUZqq90-hU.khniSKXU6sPI

2). Prof. Andrea Carandini, Prof. Paolo Carafa, “DESCRIZIONE – SISTEMA INFORMATIVO ARCHEOLOGICO DI ROMA ANTICA E DEL SUO TERRITORIO,” DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELL’ ANTICHITA` – SAPIENZA UNIVERSTIA`DI ROMA (2014-15).

Nell’anno 2005 la Cattedra di Archeologia e Storia dell’Arte Greca e Romana del prof. A. Carandini ha ottenuto dalla Commissione Infrastrutture Cultura un finanziamento per la realizzazione di un portale web che consentisse la fruizione on-line di un itinerario conoscitivo virtuale della città antica di Roma (Imago Urbis). Il progetto poteva contare sull’esperienza accumulata dal proponente e dall’equipe scientifica da lui diretta in oltre dieci anni di ricerche pregresse, dedicate alla ricostruzione dei paesaggi urbani e agrari della città e anche del suburbio di Roma dalla metà del IX secolo a.C. alla metà del VI secolo d.C. In questa attività è stato prediletto per la prima volta un approccio sistematico e globale alla conoscenza e alla ricostruzione del mondo antico, fondendo in contesti e serie di contesti i paesaggi urbani di Roma antica, costruzioni di ogni genere, oggetti iscritti e non, decorazioni e fonti letterarie.

Grazie a questa ricerca è stato realizzato un Sistema Informativo Territoriale che contiene: a) tutti i dati archeologici relativi alla città di Roma (all’interno delle Mura Aureliane) desumibili dalla schedatura dei dati editi e inediti (in particolare i dati confluiti nelle schede preparatorie della “Carta Archeologica di Roma” conservate presso l’Archivio Storico della Soprintendenza Archeologica di Roma a Palazzo Altemps); b) i documenti letterari ed epigrafici relativi a luoghi e monumenti della città; c) la documentazione iconografica antica e la principale documentazione iconografica di età moderna relativa a luoghi e monumenti della città, d) la principale cartografia storica urbana del XVIII e XIX secolo, e) filmati realizzati per l’occasione. Tali dati sono organizzati in modo da essere accolti e consultati su una piattaforma di web-gis, strutturata per essere accessibile on-line (internet o network).

Grazie ad un accordo stipulato fra l’Università e la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma è stato inoltre possibile scambiare le informazioni relative ai rinvenimenti effettuati fino al 2001, contenute nel sistema informatizzato da noi creato e nel sistema informativo della Soprintendenza (SITAR).

Il progetto ha inoltre permesso di ricostruire la successione dei paesaggi urbani di Roma antica dalla metà del IX secolo a.C. alla metà del VI secolo d.C. e di ricostruire le principali fasi costruttive degli edifici pubblici e privati della città, dei quali sia conservata una frazione sufficiente alla comprensione e alla riproposizione dell’architettura originaria. Ciò ha consentito di elaborare un racconto della storia della città divisa nelle XIV Regiones amministrative create da Augusto nel 7 a.C. che può essere considerato preliminare alla costituzione di un percorso espositivo-museale, virtuale o reale, analogo a quelli proposti dai musei delle principali capitali europee (Londra, Amsterdam, ecc.). Il risultato di questi lavori è confluito nella recente pubblicazione del volume curato da A. Carandini e P. Carafa, Roma antica. Biografia e immagini della città edito da Electa nel giugno 2012.

http://www.antichita.uniroma1.it/node/6819

https://www.flickr.com/photos/imperial_fora_of_rome/16447428189/in/photostream

3). Prof. T. P. Wiseman, “The Palatine, from Evander to Elagabalus,” THE JOURNAL OF ROMAN STUDIES, Vol. 103 (NOVEMBER 2013) [PDF], pp. 234-268.

— Prof. T. P. Wiseman | Review of:

PDF = Prof. T. P. Wiseman, “The Palatine, from Evander to Elagabalus,” THE JOURNAL OF ROMAN STUDIES, Vol. 103 (NOVEMBER 2013) [PDF], pp. 234-268.

F. Coarelli , PALATIUM: IL PALATINO DALLE ORIGINI ALL’IMPERO. Rome: Quasar, 2012. Pp. xvi + 589, illus. isbn 978-88-7140-478-3. €57.00. [* = Note A].

A. Carandini (ED., with P. Carafa ), ATLANTE DI ROMA ANTICA: BIOGRAFIA E RITRATTI DELLA CITTÀ. 2 vols: 1. TESTI E IMMAGINI; 2. TAVOLE E INDICI. Milan: Mondadori Electa, 2012. Pp. 638, 446, illus. isbn 978-88-8370-851-0. €150.00. [* & ** = Note B].

____

* = Note A): For ready access to several of the Italian news articles reporting on prof. Carandini’s work on the Palatine Hill, as cited in Prof. T. P. Wiseman’s review above, please see: Sections No. 6 & 6.1, below.

** = Note B): For Prof. Giacomo Boni and the discovery of the ‘Il Lupercale’ in 1924, see: Giacomo Boni, “Scoperta la grotta di Romolo e Remo, Il «lupercale» è il luogo del più celebre mito di Roma,” Maitland News, Australia (26|01|1924), p. 7 [PDF testo in lingua inglese]. http://wp.me/pPRv6-2ob ; Also see Prof. Giacomo Boni work in Rome: the Roman Forum, the Sacra Via & The Palatine Hill (1891-1925) see: Section No. 8; 8.1; & 8.2; & below.
____

FONTE | SOURCE:

Prof. T. P. Wiseman, Journal of Roman Studies / Volume 103 / November 2013, pp. 234-268.

http://journals.cambridge.org/action/displayAbstract?fromPage=online&aid=9039676&fileId=S0075435813000117

4). Prof. James E. Packer [– review–], “The Atlante: Roma antica revealed,” ANDREA CARANDINI (a cura di) con PAOLO CARAFA, ATLANTE DI ROMA ANTICA. BIOGRAFIA E RITRATTI DELLA CITTÀ (Mondadori Electa 2012). 2 vols. Pp. 1086, pls. XVII + 276 + 37 map sections. ISBN 978-88-370-8510-9. EUR. 150. in: JRA 26 | November (2013), pp. 553-561.

FONTE | SOURCE:

Prof. JAMES E. PACKER, JOURNAL OF ROMAN ARCHEOLOGY / Volume 26 / November (2013), pp. 553-561.

http://journals.cambridge.org/action/displayAbstract?fromPage=online&aid=9053487

4.1). ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. James E. Packer , The Atlante: Roma antica revealed. A. CARANDINI (a cura di) con P. CARAFA, ATLANTE DI ROMA ANTICA. BIOGRAFIA E RITRATTI DELLA CITTÀ, (Electa 2012). 2 vols. Pp. 1086, [etc.], in: JRA 26 | Nov. (2013), pp. 553-561.

http://wp.me/pPRv6-1S5

4.2). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: “SISTEMA INFORMATIVO ARCHEOLOGICO DI ROMA ANTICA,” di A. Carandini, La Sapienza, Roma (2014); “Atlante di Roma Antica” (2012), Vol. II – Tavv. vari in PDF | JPEG; Notizie & Bibliografia SITAR & ‘Atlante Roma’ (2005-14).

http://wp.me/pPRv6-2g5 & http://wp.me/pPRv6-2fR

4.2). ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA, I FORI IMPERIALI: Dott. Fabio Cavallero, et. al., “Appendice. La ricostruzione dei Fori Imperiali (tavv. 271-272, ill. 7),” in: A. Carandini & P. Carafa, ‘Atlante di Roma antica, biografia e ritratti della città,’ Roma (2012), [PDF], pp. 1-8.

http://wp.me/pPRv6-1Rq
5). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: F. G. Cavallero, “11. Foro di Augusto,” in A. Carandini, P. Carafa (a cura di), ‘La Roma di Augusto in 100 monumenti,’ UTET Editore (2014), [pdf] pp. 73-77.

http://wp.me/pPRv6-2B0

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: C. Häuber, “Digitale Topographie der Stadt Rom” (2012); A. Carandini & P. Carafa, “Atlante di Roma Antica” (2012-15); SITAR: Sistema informativo Territoriale Archeologico Roma (2011-12); A. Carandini – Progetto: “Imago Urbis” (2008-09). [02|2015]. FOTO & STAMPA 1 di 85.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PROF. ANDREA CARANDINI,

6). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA – Palatino, pendici settentrionali (2001-13) & Il Foro Romano ‘Le Origini di Roma’ (1988-90), di Paolo Carafa & Andrea Carandini, & LA SAPIENZA – Università di Roma (1985-2015). FOTO & STAMPA 1 di 145.

Rome - Prof. Andrea Carandini & Dott.ssa Elisa Gusberti, and the presentation of her Tesi di Laura (15-07-2001). Photo courtesy of Dott.ssa Gusberti (20-03-2007).

6.1). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA – ARCHAEOLOGICAL NEWS – PALATINO, LUPERACATE, ROMOLO E REMO (20.11.2007), PALATINO, IL TUNNEL SEGRATO AUGUSTO (05.01.2008). RAPPORTO PRELIMINARE – ROMA – COLLE PALATINO (MIBAC/SAR 16.02.2006). [AGGIORNATO / UPDATED 2015]. FOTO & STAMPA 1 di 154.

ROME - ARCHAEOLOGICAL NEWS: Palatino: il Lupercale, Lupa e Romolo e Remo, ecc. / Palatine Hill: Sanctuary of Rome's 'Founder' Revealed. (20.11.2007). [FULL TEXT: ENGLISH & ITALIANO].

7). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof.ssa Clementina Panella, Roma-Piazza del Colosseo, area della Meta Sudans; pendici nord-orientali del Palatino. Dipartimento Di Scienze Dell’ Antichita, La Sapienza (2002-2014) [aggiornato 2015]. FOTO & STAMPA 1 di 352.

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Prof.ssa Clementina Panella (et al.), Crowdfunding Project for Ancient Rome’s Archeological Excavation on the slope of the Palatine Hill and in the Valley of the Colosseum. "LoveItaly!" & the La Sapienza Universit

8). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROME – PROF. GIACOMO BONI (1899-07), THE ROMAN FORUM: THE ANTIQUARIUM FORENSE – REDISCOVERING AN ANCIENT MUSEUM & RESTORATION OF THE ANTIQUARIUM (2004-07). THE EXCAVATIONS OF THE COMITIUM (2009-2015). FOTO & STAMPA 1 di 271.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: The Roman Forum and prof. Arch. Giacomo Boni - "...how to evoke the genius of the place and make its dry bones live," Boni: (03|1903) Foto: (05|2015).

8.1). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROME – PROF. GIACOMO BONI, THE ROMAN FORUM (1908-12): THE RESTORATION & REOPENING – THE ‘OSTERIA-LUPANARE’ / SACRA VIA (2010-11). LA REPUBBLICA (27/05/2010) / THE SUNDAY TIMES (LONDON), (28/12/1998), & THE ARCH OF TITUS (1999/2015). FOTO & STAMPA 1 di 36.

Prof. Giacomo Boni & The Roman Forum (1902/2011): Restoration of the House of Vestals, Fountain of Giutarna, and the Medieval Fresco's of Santa Maria Antiqua, & Corriere della Sera (12/01/2011), p. 1.

8.2). ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: PROF. GIACOMO BONI, THE ROMAN FORUM (1902/2011): Restoration of the House of Vestals, Fountain of Giutarna, and the Medieval Fresco’s of Santa Maria Antiqua (2011-15). FOTO & STAMPA 1 di 100.

Prof. Giacomo Boni & The Roman Forum (1902/2011): Restoration of the House of Vestals, Fountain of Giutarna, and the Medieval Fresco's of Santa Maria Antiqua, & Corriere della Sera (12/01/2011), p. 1.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA – ISIS announces “#We_Are_Coming_O_Rome” … Twitter responds with hilarity, Twitter (21|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA - ISIS announces "#We_Are_Coming_O_Rome" ... Twitter responds with hilarity, Twitter  (21|02|2015).
ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA – ISIS announces “#We_Are_Coming_O_Rome” … Twitter responds with hilarity, Twitter (21|02|2015).

FONTE | SOURCE:

— ISIS announces “#We_Are_Coming_O_Rome” … Twitter responds with hilarity, Twitter (21|02|2015).

https://twitter.com/hashtag/We_Are_Coming_O_Rome?src=hash

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA “@Feyenoord e @Opel, non gli italiani, risarciscano i danni causati dai tifosi,” di Roberto del Valli (ROMA | STATI UNITI), CHANGE.ORG [CONDIVIDI QUESTA PETIZIONE | CON 30.032 SOSTENITORI] (23|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA "@Feyenoord e @Opel, non gli italiani, risarciscano i danni causati dai tifosi," di Roberto del Valli (ROMA | STATI UNITI), CHANGE.ORG [CONDIVIDI QUESTA PETIZIONE | CON 30.032 SOSTENITORI] (23|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA “@Feyenoord e @Opel, non gli italiani, risarciscano i danni causati dai tifosi,” di Roberto del Valli (ROMA | STATI UNITI), CHANGE.ORG [CONDIVIDI QUESTA PETIZIONE | CON 30.032 SOSTENITORI] (23|02|2015).

ROMA – “@Feyenoord e @Opel, non gli italiani, risarciscano i danni causati dai tifosi,” CHANGE.ORG (23|02|2015).

LETTERA A
Feyenoord
Opel
Stefano Virgilio

Il “passaggio” dei tifosi del Feyenoord a piazza di Spagna ha lasciato una ferita indelebile nel cuore di Roma. Un frammento della Barcaccia è stato divelto dai tifosi del Feyenoord ed è visibile in fondo all’acqua tra bottiglie di vetro e cartoni di birra.

Non siamo noi cittadini italiani a dover pagare questo danno.

Sono un cittadino di Roma con la passione per il calcio e con un lavoro nel settore dei beni culturali. Ho due certezze: non possiamo permettere che il calcio diventi tale barbarie; i beni culturali sono il nostro patrimonio e la nostra ricchezza e dobbiamo tutelarli.

Il Feyenoord e il suo principale sponsor, la casa automobilistica Opel, risarciscano i danni causati dai tifosi del Feyenoord nella capitale.

FONTE | SOURCE:

— ROMA | CHANGE.ORG (23|02|2015).

https://www.change.org/p/i-danni-causati-dai-tifosi-risarciti-da-feyenoord-e-opel?

[– fine del testo petizione —].

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “A difesa dell’arte ferita monumenti sotto scorta e occhi elettronici diffusi”, LA REPUBBLICA (22|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Na

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “ROMA – ALL’ OMBRA DEL COLOSSEO: uno scandalo Made in Italy,” di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma | FACEBOOK (20|02|2014). [s.v., THE NEW YORK TIMES (01 Sept. 2005)].

http://wp.me/pPRv6-2N5

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT | COMUNE DI ROMA: “VeryBello!” + “Rome & You” = “Dumb happens.” (21|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MT

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “VACANZE ROMANE” – “Chi rompe paga” – Danneggiata la Barcaccia del Bernini a Piazza di Spagna. L’ambasciata a Roma però prende le distanze. “Noi stiamo con la polizia”. LA REPUBBLICA (20|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MM

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA [Prof. Arch. Francesco Prosperetti, il nuovo Soprintendente ai Beni archeologici di Roma] Mibact, pronte le nomine ma scoppia il caso Galloni, LA REPUBBLICA (23|12|2014) & Libero | Quotidiano.it (16|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Me

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ITALY – “Rome Mayor: Dutch Must Pay for Damage by Feyenoord Fans,” THE NEW YORK TIMES (20 FEB. 2015).

http://wp.me/pPRv6-2MI

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “IO SONO BERNINI!…” – “Chi rompe paga” – Danneggiata la Barcaccia del Bernini a Piazza di Spagna. A Roma calano i nuovi barbari ‘tifosi’ del Feyenoord. La Polizia italiana li lascia fare, Artibune (19|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MD

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: To: King Willem-Alexander of the Netherlands, “Whose going to pay for the damage done by the Dutch assholes in Rome: The Restoration of the famous Barcaccia fountain & the cleaning of the Spanish Square?”‘; Corriere Della Sera, Il Messaggero & La Repubblica (19|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Mt

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Why New Logo “Rome & You”? – “Rome [& Boston] 2024 jumps right in to fine tune the Eternal City Bid for the Summer Olympics, SPORTSFEATURE.COM (12|02|2014). Foto Logo: “ROME AWAITS YOV” di Comitato Olimpico Nazionale Italiano (1960).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Why New Logo "Rome & You"? - "Rome [& Boston] 2024 jumps right in to fine tune the Eternal City Bid for the Summer Olympics, SPORTSFEATURE.COM (12|02|2014). Foto Logo: "ROME AWAITS YOV" di Comitato Olimpico Nazionale Italiano (1960).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Why New Logo “Rome & You”? – “Rome [& Boston] 2024 jumps right in to fine tune the Eternal City Bid for the Summer Olympics, SPORTSFEATURE.COM (12|02|2014). Foto Logo: “ROME AWAITS YOV” di Comitato Olimpico Nazionale Italiano (1960).

ROMA (SFC) – The Rome 2024 team and the International Olympic Committee (IOC) wasted no time kicking off the invitation phase of the Summer Games bidding process.

The new leader of the Rome 2024 bid, Luca Cordero di Montezemolo, and the President of the Italian NOC (CONI) Giovanni Malago, met with Thomas Bach to discuss the bid committee’s Olympic plans and how Olympic Agenda 2020 can work for them. Montezemolo was just named to lead the Rome bid and the IOC launched the new phase in January for cities interested in bidding.

Bach said, “It is great to see a city already taking advantage of the Invitation Phase, which gives us the chance to ask potential bid cities how they see the Olympic Games best fitting into their long-term social, sports, ecological and economic environment.

“It also gives the cities an opportunity to receive information and advice from the IOC on how best to achieve such legacies.”

A number of cities are looking at throwing the hat into the ring, namely Boston, who has stepped out as the USOC candidate as the next round of bidding heats up.

FONTE | SOURCE:

SPORTSFEATURE.COM (12|02|2014).

http://www.sportsfeatures.com/olympicsnews/story/51448/rome-2024-jumps-right-in-to-fine-tune-the-eternal-city-bid-for-the-summer-olympics

FOTO | FONTE | SOURCE:

— “ROME AWAITS YOV” di ‘Comitato olimpico nazionale italiano,’ Milano, (January 1, 1960 [01|01|1960]), pp. 1 di 63.

https://books.google.it/books?id=53HJGwAACAAJ&dq=ROME+AWAITS+YOU&hl=it&source=gbs_navlinks_s

s.v.,

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Eur, il no di Franceschini alla vendita dei “gioielli” storici: non se ne parla … Marino come Pilato, SECOLO d` ITALIA (18|02|2015).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Eur, il no di Franceschini alla vendita dei “gioielli” storici: non se ne parla … Marino come Pilato, SECOLO d` ITALIA (18|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2M6

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “ROMAN HOLIDAY” or “ROME & YOU”? – Il Colosseo. Ministero Dario Franceschini se ci sei batti un colpo o dobbiamo attendere il nuovo super dirigente? ROMA FA SCHIFO (17|02|2015) | LA REPUBBLICA & CORRIERE DELLA SERA (18|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Mi

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. Marino’s Rome = ‘VeryBrutto’: First – ‘ROMA DEGRADO VISTA DAL MONDO.’ Now – ‘roMAFIA & YOU.’ “New logo for Rome English-language emblem causes controversy,” WANTED IN ROME (12|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2KJ

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “ROME & YOU” – Un caravanserraglio chiamato Fori Imperiali.10 foto scattate ieri. La versione romana (dunque illegale, abusiva, sciatta, impunita e mafiosa) del Carnevale di Viareggio. ROMA FA SCHIFO (08|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2L9

ROMA - NO al nuovo simbolo di Roma Capitale | FACEBOOK (02|2015).

— Foto di ROMA – “NO al nuovo simbolo di Roma Capitale” | FACEBOOK (21|02|2015).

Nota: Pagina “NO al nuovo simbolo di Roma Capitale | FACEBOOK (02|2015),” = 10000 + “LIKES”

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Simon Griffee, “Aggressione di polizia e coercizione quando si fotografia vicino al Colosseo ai Roma (27|07|2014),” LA REPUBBLICA (29|07|2014) & CORRIERE DELLA SERA (17|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Simon Griffee, "Aggressione di polizia e coercizione quando si fotografia vicino al Colosseo ai Roma (27|07|2014)," LA REPUBBLICA (29|07|2014) & CORRIERE DELLA SERA (17|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Simon Griffee, “Aggressione di polizia e coercizione quando si fotografia vicino al Colosseo ai Roma (27|07|2014),” LA REPUBBLICA (29|07|2014) & CORRIERE DELLA SERA (17|02|2015).

1). ROMA – “Colosseo, io fermato dai vigili per le foto all’ambulante aggredito”. La replica: “Lo denunciamo, il reporter minacciava gli agenti”, LA REPUBBLICA (29|07|2014).

Simon Griffee, freelance di origine brasiliana, ha raccontato sul suo blog quanto accaduto domenica scorsa. E la storia ha fatto il giro dei social network. “Sono stato aggredito, mi hanno portato al comando di via della Greca e poi in via Patini per la fotosegnalazione”. Dovrà rispondere di violenze, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale e per favoreggiamento personale. La municipale: “Una protesta plateale, ha inveito contro i caschi bianchi e li ha intralciati.”

Una passeggiata domenicale lungo via dei Fori Imperiali, il blitz dei vigili urbani contro i venditori ambulanti di souvenir e l’obiettivo della reflex di un fotoreporter. Questi gli ingredienti della storia andata in scena il 27 luglio all’ombra del Colosseo. Da una parte Simon Griffee, freelance di origine brasiliana a caccia di scatti curiosi,. Dall’altra gli agenti della polizia municipale impegnati contro gli abusivi a caccia di turisti. Il finale? Il fotografo, al termine di una giornata passata negli uffici dei pizzardoni, è tornato a casa senza macchinetta, con una denuncia sul groppone e una storia da raccontare ai lettori del suo blog.

In poche ore il post di Simon è diventato virale. “Ero in via dei Fori Imperiali – racconta ai microfoni di Repubblica – quando ho visto un ufficiale della polizia municipale che prendeva al collo un venditore di ombrelli. Ho fotografato la scena e a quel punto il vigile è saltato verso di me e ha urlato: “Dammi la macchinetta!”. Sono caduto indietro, ho perso anche il mio cappello. Poi ho spiegato di non aver fatto niente di male, di aver solo scattato delle foto in un posto pubblico”.

— LA REPUBBLICA (29|07|2014).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2014/07/29/news/colosseo_fotografo_denuncia_io_fermato_dai_vigili_per_aver_immortalato_l_aggressione_a_degli_ambulanti_la_replica_ha_mi-92687636/

2). Simon Griffee, Police Aggression and Coercion When Photographing by the Colosseum in Rome, Rome (27|07|2014).

English =

http://simongriffee.com/notebook/police-aggression-coercion-photographing-colosseum-rome

2.1). Simon Griffee, “Aggressione di polizia e coercizione quando si fotografia vicino al Colosseo ai Roma, (27|07|2014).

Leggi la traduzione in Italiano =

https://docs.google.com/document/d/1xW5oeL50srZgVUTLpouDFjpPoVHGO9G-HMRvRTXTpYA/edit

3). ROMA – Colosseo ancora assediato da bancarelle, abusivi e camion bar – Nonostante le promesse e gli annunci dell’imminente liberazione da bancarelle, camion bar e abusivi, il piazzale del Colosseo anche nell’ultima domenica di Carnevale si presenta come un suk, L’area archeologica presa d’assalto da turisti e domani continua così a fare i conti con degrado e abusivismo, a cui si aggiungono su via dei Fori Imperiali i cantieri per la linea C della metrò che deturpano la vista unica al mondo [foto 1 di 19], CORRIERE DELLA SERA (17|02|2015).

FONTE | FOTO | SOURCE:

— CORRIERE DELLA SERA (17|02|2015).

http://roma.corriere.it/foto-gallery/cronaca/15_febbraio_15/colosseo-ancora-assediato-bancarelle-abusivi-camion-bar-a82bf06a-b51c-11e4-b826-6676214d98fd.shtml

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “ROMAN HOLIDAY” or “ROME & YOU”? – Il Colosseo. Ministero Dario Franceschini se ci sei batti un colpo o dobbiamo attendere il nuovo super dirigente? ROMA FA SCHIFO (17|02|2015) | LA REPUBBLICA & CORRIERE DELLA SERA (18|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Mi

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: RISCHIO TERRORISMO – Isis, soldati a guardia dei monumenti Colosseo e Pantheon pattugliati, CORRIERE DELLA SERA (17|02|2015). Foto: Collega a Roma, di “Zona Archeologica,” (02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2LP

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “ROMA – ALL’ OMBRA DEL COLOSSEO: uno scandalo Made in Italy,” di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma | FACEBOOK (20|02|2015). [s.v., THE NEW YORK TIMES (01 Sept. 2005)].

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. "ROMA - ALL’ OMBRA DEL COLOSSEO: uno scandalo Made in Italy," di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma | FACEBOOK (20|02|2014). [s.v., THE NEW YORK TIMES (01 Sept. 2005)].

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “ROMA – ALL’ OMBRA DEL COLOSSEO: uno scandalo Made in Italy,” di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma | FACEBOOK (20|02|2015). [s.v., THE NEW YORK TIMES (01 Sept. 2005)].

ROMA – ALL’ OMBRA DEL COLOSSEO: uno scandalo Made in Italy, di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma (20|02|2014).

L’Art. 9 della Costituzione recita testualmente: “ La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

Il suddetto articolo, che non trova riscontro in altre costituzioni occidentali, pone tra i principi fondamentali lo sviluppo della cultura e della ricerca scientifica e tecnica e la tutela e salvaguardia del patrimonio storico, artistico, ed ambientale.
La nostra Carta Costituzionale, difende quindi, quanto prodotto dalle attività culturali nel corso della storia della nazione come patrimonio della nazione stessa e pone i presupposti affinché l’attività culturale, attraverso la sua promozione da parte della Repubblica continui a produrre ed ampliare questo patrimonio culturale. Entrambe le disposizioni assolvono, comunque, ad una medesima funzione, che è quella di introdurre un valore etico-culturale tra i primi valori della Costituzione.

Il D. Lgs. N. 42/2004 recante Codice dei Beni culturali e del paesaggio, all’art. 2 , definisce il patrimonio come costituito dai beni culturali e paesaggistici, e specificamente indica come beni culturali le cose immobili o mobili che presentano interesse artistico, storico, archeologico, etnoantropologico, archivistico e bibliografico e le altre cose individuate dalla legge o in base alla legge, quali testimonianze aventi valore di civiltà.

Il citato Codice dei Beni culturali e del paesaggio impone allo Stato, le Regioni, le Città Metropolitane, le province e i Comuni che assicurino e sostengano la conservazione del patrimonio culturale e ne favoriscano la pubblica fruizione e valorizzazione.

Accade che, all’ ombra del Colosseo e della Lupa Capitolina, i Sampietrini (o Sanpietrini) possono essere (s)venduti per fare cassa; accade che a Trastevere, il cantiere abbandonato diventa “Museo San Calisto”; accade che, una nota azienda con essi crea oggetti di Arredo & Design; accade che vengono abbandonati all’ incuria e al degrado per le strade del centro storico, facile preda di chiunque voglia portare a casa un souvenir di Roma.

Questo è lo scempio che si sta consumando nella Capitale, ex-museo a cielo aperto: Roma violentata e deturpata invece di essere valorizzata.
Passeggiando per le strade del quartiere Aventino, lastricate con i sampietrini, (nei pressi del Giardino degli Aranci o della Piramide Cestia) si possono notare immense buche, larghe quanto il cratere di un vulcano, che, nel migliore dei casi, sono “rattoppate” con colate di asfalto creando disagi alla viabilità di macchine e motorini.

Se ciò non basta per restare basiti dello scempio che questa giunta sta perpetrando ai danni della Città Eterna (non rispettando minimamente il cod. Dei Beni Culturali) basta volgere lo sguardo al ciglio delle strade danneggiate per rendersi conto che cataste di pietre giacciono abbandonate.

Numerosi gli interrogativi che l’ Ass. Dei Selciaroli Romani (detti anche “quelli dei sampietrini”!) pongono da mesi all’ Assossore ai Lavori Pubblici Pucci, al Sindaco Marino e al Ministro Franceschini ma che, purtroppo, restano senza risposta. Ma nel frattempo le preziose pietre vengono usate per fare lampade, vengono lasciate abbandonate per strada, spostate in periferia e, cosa peggiore, additate come causa principale di incidenti stradali.

L’ Ass. Selciaroli Romani continua a denunciare le irregolarità, a chiedere a gran voce un incontro con gli organi competenti e a mostrare con reportage fotografici che si sta consumando uno scandalo tutto Italiano.

FONTE | SOURCE:

— di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma | FACEBOOK (20|02|2015).
https://www.facebook.com/selciaroliromani/timeline

FOTO | FONTE | SOURCE:

— ROMA – Il concetto di “patrimonio culturale”, introdotto dalla Franceschini è anch’esso ripreso dalla legislazione successiva, apre inoltre lo spazio per l’inclusione dei beni immateriali tra i beni culturali. Tale possibilità è rafforzata dal Testo unico del 1999 e dal D. Lgs. 112/98, che eliminano la parola “materiale” dalla definizione di bene culturale, lasciando quindi aperta in linea teorica la possibilità di un riconoscimento dei beni immateriali come facenti parte del patrimonio culturale della nazione,” Foto di Dott.ssa Ilaria Giacobbi, Presidente Ass. Selciaroli Romani, Roma | FACEBOOK (20|02|2015).

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “SAMPIETRINI A ROMA” & “VIA DEI FORI IMPERIALI” (2015). Fonte: Dott.ssa Ilaria Giacobbi; Margherita Zanzarella Dottori; Alvaro de Alvariis; Antonio Cederna [1989]; & Pier Paolo Pasolini [1974] (04|01|2015).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: [Roma & sampietrini] “For Its Motorists, Only Parts of Rome Prove to Be Eternal,” THE NEW YORK TIMES (01 Sept. 2005), [di Dott.ssa Ilaria Giacobbi Presidente “Ass. Selciaroli Romani,” 01|2015].

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MARINO e NIERI SANPIETRINI: Marino? “Un deficiente che si merita sanpietrini in fronte” di Gasparri; IL PIANO DI NIERI – “VIA I SAMPIETRINI DAL CENTRO, di LEGGO & LA REPUBBLICA (19|01|2015).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Sampietrini-lampade e salvadanai, la denuncia di Italia Nostra: “In vendita dal 2013″ – “Esposti in uno store di viale Eritrea hanno il logo di Roma Capitale”, LA REPUBBLICA (14|01|2014).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Roma, Piazza Venezia nel rebus dei sampietrini – Tra tutela storica e sicurrezza stradale: forse su parte dei percossi lastre di basalto, CORRIERE DELLA SERA (02|09|2005), [PDF] p. 1. & IL MESSAGGERO (28|12|2014).

https://rometheimperialfora19952010.wordpress.com/?s=Giacobbi

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ITALY – The Islamic State threatens to come to Rome; [Romans &] Italians respond with travel advice: “Purtroppo per loro i tifosi del Feyenoord sono arrivati prima.” THE WASHINGTON POST | IL MESSAGGERO (20|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ITALY - The Islamic State threatens to come to Rome; [Romans &] Italians respond with travel advice: "Purtroppo per loro i tifosi del Feyenoord sono arrivati prima." THE WASHINGTON POST | IL MESSAGGERO (20|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ITALY – The Islamic State threatens to come to Rome; [Romans &] Italians respond with travel advice: “Purtroppo per loro i tifosi del Feyenoord sono arrivati prima.” THE WASHINGTON POST | IL MESSAGGERO (20|02|2015).

1). ROMA – Il Washington Post: l’Isis minaccia Roma e gli italiani ci ridono sopra, IL MESSAGGERO (20|02|2015).

«Le risposte italiane all’hashtag #We_Are_Coming_O_Rome travolgono i supporter dell’Isis». Il quotidiano americano Washington Post ha dedicato un articolo ai tweet ironici sulla minacciata invasione jihadista a Roma. Battute sul traffico e sull’inefficienza dei trasporti, ma anche consigli su dove andare a mangiare. E’ la replica «alla maniera dei romani» – scrive il giornale statunitense – all’hashtag con cui qualche attivista del Califfato ha annunciato una presunta invasione della Città Santa della cristianità. Tra i commenti citati, anche quelli che mettono a confronto un’eventuale conquista islamista alla devastazione provocata in città dai tifosi del Feyenoord. E l’articolo conclude: gli italiani saranno anche spaventati dagli avvertimenti apocalittici dello Stato islamico, ma nella loro vita quotidiana hanno molti altri problemi di cui preoccuparsi.

FONTE | SOURCE:

— IL MESSAGGERO (20|02|2015).

http://www.washingtonpost.com/blogs/worldviews/wp/2015/02/20/the-islamic-state-threatens-to-come-to-rome-italians-respond-with-travel-advice/

2). ITALY – The Islamic State threatens to come to Rome; Italians respond with travel advice, THE WASHINGTON POST (20|02|2015).

“…Purtroppo per loro i tifosi del Feyenoord sono arrivati prima.” = “Unfortunately for them, Feyenoord fans have arrived already).”

In a recently released video that showed the killing of 21 Christians in Libya, all but one of them Egyptian, the Islamic State issued an ominous warning: “Today we are south of Rome,” one masked militant said. “We will conquer Rome with Allah’s permission.”

To make matters worse, Rita Katz, director of SITE Intelligence Group, pointed out that supporters of the Islamic State have begun using a hashtag to warn of their plan to reach “Rome.”

Exactly what “Rome” means to the Islamic State is unclear — some experts say it may actually be a reference to the United States or Turkey, or even the West in general. But Italy is worried. Libya is just a short boat ride across the Mediterranean. Thousands of refugees already make this journey to Italian shores every year. What’s to stop the Islamic State?

As word of #We_Are_Coming_O_Rome spread across the Italian media, Rome residents took the opportunity to respond to the Islamic State. And they did so in an especially Roman way.

With warnings about the traffic.

— THE WASHINGTON POST (20|02|2015).

http://www.washingtonpost.com/blogs/worldviews/wp/2015/02/20/the-islamic-state-threatens-to-come-to-rome-italians-respond-with-travel-advice/

VATICANO, ITALIA – FEDE E ARTE ECCLESIASTICI: San Francesco d’Assisi – “La predica agli uccelli” & “Il lupo di Gubbio” (c. 1215|2015).

VATICANO, ITALIA - FEDE E ARTE ECCLESIASTICI: San Francesco d'Assisi - "La predica agli uccelli" & "Il lupo di Gubbio" (c. 1215|2015).
VATICANO, ITALIA – FEDE E ARTE ECCLESIASTICI: San Francesco d’Assisi – “La predica agli uccelli” & “Il lupo di Gubbio” (c. 1215|2015).

— “La predica agli uccelli” = “…et venne fra Cannaia et Bevagni. E passando oltre con quello fervore, levò gli occhi e vide alquanti arbori allato alla via, in su’ quali era quasi infinita moltitudine d’uccelli. E entrò nel campo e cominciò a predicare alli uccelli ch’erano in terra; e subitamente quelli ch’erano in su gli arbori se ne vennono a lui insieme tutti quanti e stettono fermi, mentre che santo Francesco compié di predicare (…) Finalmente compiuta la predicazione, santo Francesco fece loro il segno della croce e diè loro licenza di partirsi; e allora tutti quelli uccelli si levarono in aria con maravigliosi canti, e poi secondo la croce c’aveva fatta loro santo Francesco si divisoro in quattro parti (…) e ciascuna schiera n’andava cantando maravigliosi canti.” (da I fioretti cap. XVI di San Francesco d’Assisi secondo la versione in Umbro volgare del XIV secolo conservati negli Archivi del Sacro convento di Assisi).

Fonte:

— San Francesco d’Assisi, nato Giovanni di Pietro Bernardone (Assisi, 26 settembre 1182[1] – Assisi, 3 ottobre 1226), è stato un religioso e poeta italiano. [02|2015].

http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_d%27Assisi#La_predica_agli_uccelli

Foto | Fonte:

— L’insolita amicizia tra un cane e una civetta [02|2015].

L’insolita amicizia tra un cane e una civetta

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT | COMUNE DI ROMA: “VeryBello!” + “Rome & You” = “Dumb happens.” (21|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT | COMUNE DI ROMA: “VeryBello!” + “Rome & You” = “Dumb happens.” (21|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT | COMUNE DI ROMA: “VeryBello!” + “Rome & You” = “Dumb happens.” (21|02|2015).

ITALIA – Un museo a cielo aperto – “Il turismo globale sta mettendo a dura prova questo modello. L’ignoranza e i vandalismi possono comprometterlo, con danni irreversibili. La scuola e l’educazione alla cultura possono fare molto per salvaguardarlo.”

— Comment Friend in Rome | FACEBOOK (21|01|2015).

‘…Yes, but you have Franceschini (MIBACT) & Marino (Comune Di Roma) in charge of the “…scuola e l’educazione” in Rome!…’

— M.G. Conde | FACEBOOK (21|01|2015).