ROMA ARCHEOLOGIA e IL FORO ROMANO: “Foro Romano e Casa Delle Vestali, chiusa da mesi la Curia aperta fino a marzo, e` diventata off limits,” IL MESSAGGERO (29/06/2013), p. 41.

ROMA ARCHEOLOGIA e IL FORO ROMANO: “Foro Romano e Casa Delle Vestali, chiusa da mesi la Curia aperta fino a marzo, e` diventata off limits,” IL MESSAGGERO (29/06/2013), p. 41.

PDF = ROMA ARCHEOLOGIA e IL FORO ROMANO: “Foro Romano e Casa Delle Vestali, chiusa da mesi la Curia aperta fino a marzo, e` diventata off limits,” IL MESSAGGERO (29/06/2013), p. 41.

Foto fonte / source:

— “Foro Romano, Curia – S. Adriano,” in: ‘Roma ieri, Roma oggi di Alvaro de Alvariis’ (2007/2013) [Foto 1 di 51].

www.flickr.com/photos/dealvariis/sets/72157617461649186/w…

Advertisements

ROMA ARCHEOLOGIA e VIA DEI FORI IMPERIALI: Sindico Ignazio Marino, Il Comune accelera sul progetto di isola pedonale. Fori Imperiali chiusi entro luglio, LA REPUBBLICA (30/06/2013), p. 2.

ROMA ARCHEOLOGIA e VIA DEI FORI IMPERIALI: Sindico Ignazio Marino, Il Comune accelera sul progetto di isola pedonale. Fori Imperiali chiusi entro luglio, LA REPUBBLICA (30/06/2013), p. 2.

PDF = ROMA ARCHEOLOGIA e VIA DEI FORI IMPERIALI: Sindico Ignazio Marino, Il Comune accelera sul progetto di isola pedonale. Fori Imperiali chiusi entro luglio, LA REPUBBLICA (30/06/2013), p. 2.

ROMA ARCHEOLOGIA – Il Foro Romano ed il Prof. Giacomo Boni: “Recenti Scorperte nel Foro Romano, da un testimone oculare il Sig. St. Clair Baddeley,” londra (1904) [PDF, pagina 1-216].

ROMA ARCHEOLOGIA – Il Foro Romano ed il Prof. Giacomo Boni: “Recenti Scorperte nel Foro Romano, da un testimone oculare il Sig. St. Clair Baddeley,” londra (1904) [PDF, pagina 1-216].

PDF = ROMA ARCHEOLOGIA – Il Foro Romano ed il Prof. Giacomo Boni: “Recenti Scorperte nel Foro Romano, da un testimone oculare il Sig. St. Clair Baddeley,” londra (1904) [PDF, pagina 1-216].

Fonte / source:

— Mr. St. Clair Baddeley, “RECENT DISCOVERIES IN FORUM, 1898-1904, BY AN EYEWITNESS, LONDON (1904), pp. 1-216, with 45 illustrations.

ITALIA BENI CULTURALI: I tesori che il Mondo ci Invidia Simbolo Degli Sprechi in Italia, Corriere Della Sera (30/06/2013), p. 1.

ITALIA BENI CULTURALI: I tesori che il Mondo ci Invidia Simbolo Degli Sprechi in Italia, Corriere Della Sera (30/06/2013), p. 1.

PDF = ITALIA BENI CULTURALI: I tesori che il Mondo ci Invidia Simbolo Degli Sprechi in Italia, Corriere Della Sera (30/06/2013), p. 1.

ITALIA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali – L’ultimatum dell’ Unesco (31/12/2013): intervenite subito per Pompei, CORRIERE DELLA SERA (30/06/2013), p. 2.

ITALIA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali – L’ultimatum dell’ Unesco (31/12/2013): intervenite subito per Pompei, CORRIERE DELLA SERA (30/06/2013), p. 2

PDF = ITALIA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali – L’ultimatum dell’ Unesco (31/12/2013): intervenite subito per Pompei, CORRIERE DELLA SERA (30/06/2013), p. 2.

s.v.,

— Pompei – Turisti cacciati e minacce dell’ Unesco ecco l’ ultima maledizione di Pompei, La Repubblica (29/06/2013), p. 29.

PDF = Pompei – Turisti cacciati e minacce dell’ Unesco ecco l’ ultima maledizione di Pompei, La Repubblica (29/06/2013), p. 29.

ITALIA BENI CULTURALI: Sciopero dei musei, ancora code, caos, e rabbia, IL MESSAGGERO, (29/06/2013), p. 41.

ITALIA BENI CULTURALI: Sciopero dei musei, ancora code, caos, e rabbia, IL MESSAGGERO, (29/06/2013), p. 41.

PDF = ITALIA BENI CULTURALI: Sciopero dei musei, ancora code, caos, e rabbia, IL MESSAGGERO, (29/06/2013), p. 41.

 

ROMA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Musei chiusi, turisti a bocca asciutta – al Pantheon e a Castel Sant’ Angelo, IL TEMPO (29/06/2013), p. 15.

ROMA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Musei chiusi, turisti a bocca asciutta – al Pantheon e a Castel Sant’ Angelo, IL TEMPO (29/06/2013), p. 15.

PDF = ROMA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Musei chiusi, turisti a bocca asciutta – al Pantheon e a Castel Sant’ Angelo, IL TEMPO (29/06/2013), p. 15.

ROMA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Vittoriano, bocciato il bando del ministero sui servizi al pubblico, CORRIERE DELLA SERA (26/06/2013), p. 5

ROMA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Vittoriano, bocciato il bando del ministero sui servizi al pubblico, CORRIERE DELLA SERA (26/06/2013), p. 5

PDF = ROMA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Vittoriano, bocciato il bando del ministero sui servizi al pubblico, CORRIERE DELLA SERA (26/06/2013), p. 5

OSTIA ANTICA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Erbacce, chiusure degrade I tesori abbondonati, Corriere della Sera (29/06/2013), p. 15.

OSTIA ANTICA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Erbacce, chiusure degrade I tesori abbondonati, Corriere della Sera (29/06/2013), p. 15.

PDF = OSTIA ANTICA BENI CULTURALI – Scioperi e caos nei beni culturali: Erbacce, chiusure degrade I tesori abbondonati, Corriere della Sera (29/06/2013), p. 15.

ITALIA BENI CULTURALI – Caligola, il mito dell’imperatore folle così rinasce il Museo delle navi, LA REPUBBLICA (30/06/2013).

ITALIA BENI CULTURALI – Caligola, il mito dell’imperatore folle così rinasce il Museo delle navi, LA REPUBBLICA (30/06/2013).

Venerdì 5 luglio a Nemi una mostra inaugura il nuovo allestimento della collezione sul lago. Al centro la statua sottratta due anni fa ai tombaroli.

Prima l’incendio che, nel 1944, mandò in cenere le due splendide navi di Caligola. Poi, due anni fa, il ritrovamento della gigantesca statua dell’imperatore. Però decapitata. Nemi è abituata a fare i conti con la sfortuna e con gli oltraggi del tempo, della damanatio memoriae e dei tombaroli pronti a fare a pezzi i reperti trafugati pur di venderli meglio. Ma l’archeologa Giuseppina Ghini, la direttrice del museo costruito nel 1936 in forma di un arsenale, non si è persa d’animo. E ha preparato una mostra che lascerà al museo l’allestimento progettato dallo studio Romagnoli e Batocchioni. Al centro, la storia dell’imperatore che tutti hanno voluto far passare per pazzo. Ma che, anche grazie a un catalogo monster (400 pagine, Gangemi editore), si tenta di collocare in una prospettiva storica che vada al di là degli stereotipi.

L’esposizione sarà inaugurata venerdì prossimo alla presenza, tra gli altri, di Elena Calandra, soprintendente ai Beni archeologici del Lazio che ha in cura il museo, e di Massimo Rossi, il comandante del Nucleo tutela delle Fiamme Gialle che nel 2011 ritrovarono la statua dell’imperatore in trono nelle mani di un predone dell’arte. Restaurato con amore da Roberto Civetta, il marmo di Paros ci restituisce qualcosa del vero ritratto di Gaio Giulio Cesare Germanico (1241 d. C.): ai piedi calza infatti la “caliga” (la scarpa dei legionari) che gli diede il soprannome di Caligola; e, alto due metri, ci riconsegna la statura del terzo imperatore che Svetonio, impietosamente, descrive così: “Statura fuit eminenti, colore expallido, corpore enormi, gracilitate magna cervicis et crurum, oculis et temporibus concavis, fronte lata et torva, capillo raro …”.

La mostra “Caligola, la trasgressione al potere”, fatta in collaborazione con l’università di Perugia, va oltre le fonti classiche che lo descrivono come stravagante e sanguinario despota nei quattro anni di un regno che precedettero la morte, sul Palatino, sotto le pugnalate dei suoi pretoriani. E rievoca il fasto del santuario dedicato a Diana sul lago, con il teatro da cui vengono le teste muliebri arrivate in prestito dai musei di Roma ed esposte ad esedra. Del principe della gens giulioclaudia ci sono pervenuti pochissimi ritratti, scampati al desiderio dei successori di cancellarne la memoria. Il suo impero rivive quindi a Nemi nel ricordo della sua villa sul lago. Mentre da Castel Gandolfo arriva la bellissima testa di Atteone che, restaurata da Agnese Fischetti, campeggia ora sul fondale di dipinti dedicati al dramma ovidiano.

Tragica è la figura dell’imperatore nel testo di Albert Camus che venerdì verrà reinterpretato nel “Processo a Caligola”, in scena al museo alle 19.30 per la regia di Adriano De Santis. Ma a trarne le conclusioni, tra finzione poetica e realtà, sarà la voce di un archeologo del rigore di Filippo Coarelli.
(30 giugno 2013)

Fonte / sources:

Caligola, il mito dell’imperatore folle così rinasce il Museo delle navi, LA REPUBBLICA (30/06/2013).
roma.repubblica.it/cronaca/2013/06/30/news/caligola_il_mi…

Foto = ROMA MIBAC – Presentato alla stampa il recupero della statua di Caligola. Roma, (12 luglio 2011).
Nota in Cartella Stampa: GUARDIA DI FINANZA. ROMA. RECUPERATA LA STATUA DELL’IMPERATORE CALIGOLA.
www.flickr.com/photos/63442012@N00/5930590567/in/set-7215…

s.v.,

ARCHEOLOGIA: Roma, Lago di Nemi – Caligola, ritrovata la statua colossale. MIBAC Roma; La Repubblica; Corriere Della Sera; Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza (2011-13). Foto: 1 di 44 (2011/2013 & 1904-06).
www.flickr.com/photos/imperial_fora_of_rome/sets/72157627…

Roma Beni Culturali – Soprintendenza SPSAE | MiBAC: Scandalo tangenti alla Sovrintendenza arrestato il direttore amministrativo: aveva preteso 5 mila euro da una ditta, ilgazzettino.it (30/06/2013).

Roma Beni Culturali – Soprintendenza SPSAE | MiBAC: Scandalo tangenti alla Sovrintendenza arrestato il direttore amministrativo: aveva preteso 5 mila euro da una ditta, ilgazzettino.it (30/06/2013).

ROMA – L’hanno arrestato nel suo bellissimo e prestigiosissimo ufficio di Palazzo Venezia, mentre aveva da poco ottenuto la mazzetta richiesta. E i soldi, cinquemila euro in contanti, erano nel cassetto della sua scrivania. E’ finito in carcere giovedì scorso con l’accusa di corruzione Antonio Marsella, direttore amministrativo della Soprintendenza al Polo museale romano. Un arresto clamoroso e finora tenuto sotto silenzio perché il sospetto è che i soldi trovati nelle mani di Marsella siano solo la prova di un sistema molto più ampio ed organizzato.
____________

[Aggiornare] = MIBAC – TANGENTE POLO ROMANO, SUBITO ISPEZIONE, comunicato, Roma 1 luglio 2013.

Appena appresa la notizia dell’arresto per concussione di Antonio Marsella, il MiBAC ha avviato un’ispezione amministrativa presso il Polo Museale Romano e quando arriverà l’informazione ufficiale dall’Autorità Giudiziaria attiverà il provvedimento di sospensione disciplinare dal servizio nei confronti del funzionario.

Roma, 1 luglio 2013

Fonte / source: MIBAC (Roma 1 luglio 2013).

http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Comunicati/visualizza_asset.html_1238138855.html

___
Home > Soprintendenza SPSAE > Amministrazione > Ufficio contabilità e bilancio

“Ufficio contabilità e bilancio – Elabora i programmi di spesa e delle attività dell’Istituto (da parte del componente del Consiglio di Amministrazione) e predispone le variazioni del bilancio, assestamento, bilancio consuntivo e relativi allegati. Assiste il collegio dei revisori nelle operazioni di verifica svolte dall’organo di controllo. Cura di rapporti con l’istituto tesoriere, l’amministrazione vigilante e il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Gestisce la contabilità finanziaria e la contabilità economica; controlla i proventi delle entrate proprie; trasmette i dati SISTAN.”

Funzionario
Antonio Marsella

Fonte / source: Soprintendenza SPSAE > Amministrazione > Ufficio contabilità e bilancio
poloromano.beniculturali.it/index.php?it/205/ufficio-cont…
______________

L’indagine è partita da una denuncia di un imprenditore di Tivoli che giovedì ha portato i soldi a Marsella. L’uomo si era presentato alla Compagnia della Guardia di finanza di Tivoli, guidata dal tenente Filippo Giordano. E dopo alcuni accertamenti durati più o meno un paio di mesi è scattata l’operazione organizzata per prendere Marsella sul fatto, nel suo ufficio dal quale gestisce la conservazione del patrimonio romano di palazzi, chiese e fondazioni, oltre a sette musei dello stato, tra i quali Galleria Borghese, Castel Sant’Angelo, Palazzo Barberini, Galleria Corsini, Palazzo Spada e, appunto, il Palazzo Venezia. La parte più interessante è che il pagamento da parte della ditta di Tivoli non è legato a nessun appalto specifico. L’azienda si occupa di vari lavori di ristrutturazione e ha già lavorato anche in passato per la Soprintendenza al polo museale di Roma. E quei 5000 euro servivano soltanto a rimanere nel giro di distribuzione di commesse di vario genere ed entità. A colpire gli investigatori guidati dalla procura di Roma è stato anche il fatto che l’azienda di Tivoli è piuttosto piccola. E che, a maggior ragione, la richiesta di denaro potrebbe essere arrivata anche ad aziende più importanti, posto che la Soprintendenza al polo museale gestisce un patrimonio praticamente inestimabile.

FIGURA CHIAVE
La notizia è cominciata a circolare venerdì scorso al Collegio Romano nell’ambito dell’assemblea sindacale dei lavoratori dei Beni culturali, destando subito non poche perplessità. Perché Antonio Marsella è personaggio chiave della Soprintendenza. E’ subentrato da poco meno di un anno alla guida dell’amministrazione. Ed è considerato uomo di fiducia della soprintendente Daniela Porro, il cosiddetto «braccio operativo». Dal suo ufficio, come fanno notare i più, passa tutta la macchina organizzativa dell’istituzione, le gare di appalto, i programmi di spesa, il bilancio e le sue variazioni. Il suo arresto potrebbe innescare uno stallo nella «macchina». E la preoccupazione sembra serpeggiare altissima nei corridoi di Palazzo Venezia.

Fonte / source: ilgazzettino.it (30/06/2013).
www.ilgazzettino.it/italia/cronacanera/scandalo_tangenti_…

s.v.,

— ROMA BENI CULTURALI: Federica Galloni e Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, Roma, rapina con fumogeni rubati gioielli dell’800 a Villa Giulia, LA REPUBBLICA (31/03/2013).
rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/03/31/roma…
— ITALY – ‘BENI CULTURALI’, the MiBAC & POLITICAL CORRUPTION (2008-2011): 5,000,000 Euros Stolen – Latium Office of Director General; 100′s of Rare Volume’s Stolen – the Naple’s Library; & 40,000 Euro Stolen – Rome, Palatine Hill; etc. Anything Else?

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2012/06/14/ital…

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI e METRO Linea C: Roma di Gianni Alemanno, Sov. Umberto Broccoli, & Sec. Mibac Francesco Giro, Prof. Andrea Carandini, e Dott. Arch. Federica Galloni, ecc. (05/2008-06/2013).

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI e METRO Linea C: Roma di Gianni Alemanno, Sov. Umberto Broccoli, & Sec. Mibac Francesco Giro, Prof. Andrea Carandini, e Dott. Arch. Federica Galloni, ecc. (05/2008-06/2013).

Fonte / fonte / source:

— Roma, “Perfetta come scena del delitto. C’è anche il morto. Peccato che siamo proprio al Colosseo,” & “Dev’essere un turista che dopo aver sognato per una vita di vedere i luoghi delle epiche gesta dei gladiatori si è trovato di fronte quell’inquietante scenario”
in: ROMA FA SCHIFO | Facebook (29/06/2013) www.facebook.com/romafaschifo

ITALIA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: Scoperto ipogeo con 23 urne di età ellenistica “E’ il più importante recupero di arte etrusca” LA REPUBBLICA (27/06/2013). [Foto 1 di 12].

ITALIA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: Scoperto ipogeo con 23 urne di età ellenistica
“E’ il più importante recupero di arte etrusca” LA REPUBBLICA (27/06/2013). [Foto 1 di 12].

Ventitré urne etrusche recuperate, integre, tutte di età ellenistica (III-II secolo a.C) ed oltre tremila reperti archeologici di grande valore storico artistico . Dopo un lungo periodo di indagini, i Carabinieri del comando per la Tutela del patrimonio culturale hanno restituito alla collettività un patrimonio di inestimabile valore, mostrato oggi alla caserma dei Carabinieri ‘La Marmora’ di Roma, alla presenza di Massimo Bray, ministro per i Beni e le Attività culturali, e del generale di brigata Mariano Mossa, comandante dei Carabinieri per la Tutela del patrimonio culturale. In tutto sono cinque le persone denunciate per ricerche illecite, impossessamento e ricettazione di beni culturali. Le opere sono per lo più urne in travertino bianco umbro, decorate ad altorilievi con scene di battaglie, tauromachie, fregi e raffigurazione del mito di Ifigenia. Considerate dagli esperti “il più importante recupero di arte etrusca”, i beni appartengono a un unico contesto funerario del gruppo della famiglia aristocratica dei Cacni e rappresentano i modelli per la successiva arte funeraria romana. “Con il successo dell’operazione finalmente ricevo una notizia positiva, è il ritrovamento più importante degli ultimi trent’anni- ha detto Bray- Deve essere da stimolo per rafforzare la tutela dei beni, aumentare il controllo della circolazione internazionale dei reperti e riformare i reati contro il patrimonio culturale”

Fonte / source:

— LA REPUBBLICA (27/06/2013).

roma.repubblica.it/cronaca/2013/06/27/foto/operazione_ifi…

ITALIA BENI ARCHEOLOGIA – “Archeologi, albo professionale – La rivolta degli archeologi / Archaeologists, A Professional Register – The revolt of the Archaeologists,” di Sabrina Corarze, © (11/01/2011) 2013 GOLEM.

ITALIA BENI ARCHEOLOGIA – “Archeologi, albo professionale – La rivolta degli archeologi / Archaeologists, A Professional Register – The revolt of the Archaeologists,” di Sabrina Corarze, © (11/01/2011) 2013 GOLEM.

“Il Paese con il maggior patrimonio artistico ignora gli esperti che da anni chiedono il riconoscimento ufficiale anche attraverso l’istituzione di un albo. Il Mibac nicchia e i ritardi legislativi si accumulano: dal 1992 l’Italia non ha ancora attuato la Convenzione europea per la salvaguardia del patrimonio archeologico.”

www.goleminformazione.it/articoli/archeologi-albo-profess…

POMPEI ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: Pompei. L’Unesco lancia un monito severissimo all’Italia: “Cattiva la conservazione dei siti archeologici di Pompei, Oplonti ed Ercolano”. POSITANO NEWS (27/06/2013).

POMPEI ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: Pompei. L’Unesco lancia un monito severissimo all’Italia: “Cattiva la conservazione dei siti archeologici di Pompei, Oplonti ed Ercolano”. POSITANO NEWS (27/06/2013).

POMPEI. GLI SCAVI RISCHIANO DI USCIRE DALL’UNESCO PER CATTIVA GESTIONE DELLA CONSERVAZIONE

Scavi di Pompei
Pompei. L’Unesco lancia un monito severissimo all’Italia: “Cattiva la conservazione dei siti archeologici di Pompei, Oplonti ed Ercolano”. E minaccia di cancellarli dalla lista dei siti “patrimonio dell’umanità”. E mentre il Governo ancora non si esprime chiaramente su come e in che tempi intenda correre seriamente ai ripari, arriva l’allarme dell’Osservatorio Patrimonio Culturale: “Ora che il rischio per Pompei di essere cancellata dall’elenco dei siti Unesco, patrimonio dell’Umanità, per il degrado e per la non adeguata gestione della conservazione, è un evento che potrebbe concretamente verificarsi – commenta il presidente Antonio Irlando – è chiaro a tutti che è in gioco la reputazione mondiale dell’Italia e non solo di Pompei. Anche perché analogo destino potrebbe valere per Ercolano e Oplonti, legate dallo stesso provvedimento di riconoscimento del 1997. L’allarme – prosegue Irlando – lo lanciammo molti anni fa ma, come spesso accade, chi manovra (male) non gradisce il disturbo delle segnalazioni. C’è da sperare che non si minimizzi ancora una volta l’ammonizione che l’Unesco ha pronunciato in questi giorni per la cattiva gestione della conservazione degli scavi”. E c’è da dire che ci è già andata bene. Perché, almeno per ora, non siamo stati messi “dietro la lavagna”: “Durante la seduta internazionale tenutasi in Cambogia nei giorni scorsi – spiega il presidente dell’Osservatorio – è stato stabilito con ampia benevolenza di rimandare al 2015 l’eventuale iscrizione nell’elenco dei siti in pericolo e di monitorare attentamente quanto verrà fatto per lo stato di conservazione dell’area archeologica pompeiana. Abbiamo rischiato grosso: l’organo tecnico di controllo Unesco avrebbe voluto punirci già oggi”. Nel severo rapporto che gli ispettori dell’organismo culturale delle Nazioni Unite hanno redatto dopo diversi sopralluoghi compiuti a Pompei tra dicembre 2012 e gennaio 2013, infatti, si esprime “ancora preoccupazione” dopo che sono stati osservati “ulteriori crolli e identificate altre 13 case a rischio crollo”. Nella relazione degli esperti internazionali si legge del “cattivo stato di manutenzione di parti di Pompei e del progressivo deterioramento di dipinti murali, pavimenti a mosaico e altre decorazioni”. “Il varo del Grande Progetto Pompei – commenta Irlando – è stato necessario per dimostrare che dopo i crolli e gli sprechi milionari, in parte già accertati da inchieste della magistratura come nel caso del discutibile restauro del teatro romano, si iniziava ad “operare bene per salvare Pompei”. Ma gli interventi programmati nell’area archeologica sono in notevole ritardo sulla tabella di marcia e le prime tre gare sono state aggiudicate con ribassi record, superiori al 50% del valore di partenza. Gli ispettori Unesco si sono detti “preoccupati” della possibilità che si possano concludere gli interventi entro il 2015, come stabilito dall’Unione Europea che ha cofinanziato l’intervento del valore di 105 milioni. Dalle Nazioni Unite è stata anche rilevata la mancanza del “management plan” per le aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Oplonti, fondamentale per il permanere nei “siti patrimonio dell’umanità”. Il “piano” è necessario per dimostrare come si intende provvedere alla conservazione dell’area monumentale e quali misure si intendano prendere per il degradato contesto delle città moderne che la circondano. “Di questo documento, la cui gestazione dura da anni – conclude il presidente – sembra siano state scritte solo poche pagine introduttive, ma entro l’anno, secondo l’ultimatum Unesco, dovrà essere completato”. saranno guai seri. (Giovanni Taranto – Metropolis).

FONTE / SOURCE:

— Pompei. L’Unesco lancia un monito severissimo all’Italia: “Cattiva la conservazione dei siti archeologici di Pompei, Oplonti ed Ercolano”. POSITANO NEWS (27/06/2013).

www.positanonews.it/articoli/98029/pompei_gli_scavi_risch…

— Il Grande Progetto Pompei | Sei qui: Home Page | Progetti | Il Grande Progetto Pompei, SANP| mIbac (06/2013).

www.pompeiisites.org/Sezione.jsp?titolo=Il+Grande+Progett…

s.v.,

— POMPEI BENI CULTURALI & RIVOLTA: L’Unesco & Pompei: «Il sito è a rischio» (…) Pompei sarebbe già stata inserita nella lista nera dei siti Patrimonio dell’Umanità. IL SOLE 24 ORE (19/06/2013). [Foto: Pompeii Pompeianorum | FACEBOOK (22/06/2013).

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/06/23/pomp…

ITALIA – EMERGENZA & TERREMOTO SISMA: Novi di Modena, Emilia Romagna, in: “Italia Terremoto dell’Emilia del 2012, wiki (06/2013); Foto: “Novi di Modena, Emilia Romagna, Italia” di David Dodo Righi (01/11/2012).

ITALIA – EMERGENZA & TERREMOTO SISMA: Novi di Modena, Emilia Romagna, in: “Italia Terremoto dell’Emilia del 2012, wiki (06/2013); Foto: “Novi di Modena, Emilia Romagna, Italia” di David Dodo Righi (01/11/2012).

Fonte / sources:

— Novi di Modena, Emilia Romagna, in: “Italia Terremoto dell’Emilia del 2012, wiki (06/2013).

it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_dell%27Emilia_del_2012

— Foto: “Novi di Modena, Emilia Romagna, Italia” di David Dodo Righi (01/11/2012).

www.flickr.com/photos/davidedodorighi/8312957833/

ITALIA BENI CULTURALI – L’Aquila, The Tragic Earthquake, the Restorations, and the Italian Government Bureaucracy: “L’Aquila town centre frozen in time after earthquake”, BBC NEWS (25/06/2013). [Video 02:24].

ITALIA BENI CULTURALI – L’Aquila, The Tragic Earthquake, the Restorations, and the Italian Government Bureaucracy: “L’Aquila town centre frozen in time after earthquake”, BBC NEWS (25/06/2013). [Video 02:24].

It has been four years since the Italian medieval city of L’Aquila was hit by an earthquake.

More than 300 people died and thousands of buildings were damaged or destroyed.

Of the 70,000 left homeless, around 20,000 have been unable to return to their original homes.

The BBC’s Luisa Baldini – who reported from L’Aquila in the earthquake.

Fonte / source:

— BBC NEWS (25/06/2013). [Video 02:24].

www.bbc.co.uk/news/world-europe-22995407

s.v.,

— TERREMOTO SISMA L’AQUILA – IL MINISTRO BRAY INAUGURA IL CANTIERE DI RESTAURO DELLA CHIESA DI SAN PIETRO APOSTOLO A ONNA, L’AQUILA, MIBAC (04/05/2013).

Sabato 4 maggio alle ore 10.30 il Ministro per i Beni, le attività culturali e il turismo, Massimo Bray, interverrà, insieme al Ministro Federale dei Trasporti, dell’Edilizia e dello Sviluppo urbanistico della Repubblica Federale di Germania, Peter Ramsauer, all’inaugurazione del cantiere di restauro della chiesa di San Pietro Apostolo e della Casa della Cultura a Onna.

www.flickr.com/photos/imperial_fora_of_rome/8715698361/in…

— ITALIA – EMERGENZA & TERREMOTO SISMA L’AQUILA: da “IL DISEGNO DELLA CITTÀ E LE SUE TRASFORMAZIONI“ «Città e Storia», VI, 2011, 1, pp. 151-187 ©2011 Università Roma Tre-CROMA di Mario Centofanti, Stefano Brusaporci; in: VERSO L’ AQUILA (20/05/2012).

www.flickr.com/photos/imperial_fora_of_rome/8505869164/in…

ITALY, L’AQUILA: In Italian Ruins, New York Lessons, THE NEW YORK TIMES (30/11/2012); & Il New York Times pensa al dopo-Sandy: non facciamo come a L’Aquila: la «pornografia delle rovine»., IL MESSAGGERO (01/12/2012).

–Il New York Times pensa al dopo-Sandy: non facciamo come a L’Aquila, IL MESSAGGERO (01/12/2012).

www.flickr.com/photos/imperial_fora_of_rome/8234094999/in…

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Ballarò, Giordano Tredicine e i padroni delle bancarelle di Roma. Giornalettisimo.it (2013).

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Ballarò, Giordano Tredicine e i padroni delle bancarelle di Roma. Giornalettisimo.it (2013).

Un giro d’affari milionario, controllato da poche famiglie, tra le quali emerge quella del consigliere del Pdl Giordano Tredicine, ormai diventate i padroni di Roma, tra caldarrostai, postazioni ambulanti, camion bar e banchi per la merce di abbigliamento. A svelarlo, con il servizio “Conto alla romana”, andato ieri in onda su Ballarò, è Giulio Valesini: il giornalista ha sottolineato come il turismo della Capitale sia in grado di generare profitti non irrilevanti, circa 8 miliardi l’anno. “Una miniera d’oro, per alcuni, considerato come Roma sia una della città più visitate al mondo”, si spiega.

Fonte / source:

— Ballarò, Giordano Tredicine e i padroni delle bancarelle di Roma. Giornalettisimo.it (2013).

www.giornalettismo.com/archives/1001897/ballaro-e-il-giro…

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Colosseo, sbloccocati i fondi per gli straodinari, LA REPUBBLICA (26/06/2013), p. 7.

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Colosseo, sbloccocati i fondi per gli straodinari, LA REPUBBLICA (26/06/2013), p. 7.

PDF = ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Colosseo, sbloccocati i fondi per gli straodinari, LA REPUBBLICA (26/06/2013), p. 7.

— s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Archeologi e ricercatori assunti come custodi e subito “promossi”, IL TEMPO (26/06/2013), p. 16.

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/06/26/roma…

— ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: Soprintendente Mariarosaria Barbera (SSBAR), “I musei rischiano la chiusura mancano personale e custodi, Tra quattro o cinque anni la SSBAR rischia il black out”, LA REPUBBLICA (23/05/2013), p. 1.

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/05/24/roma…

— LAZIO & ROMA BENI ARCHEOLOGIA: Dott.ssa Arch. F. Galloni, Le Direzioni Regionali per i Beni Culturali e Paesaggistici, Lazio, i conti dei beni culturali: 200 milioni bloccati in cassa. IL MESSAGGERO (23/02/2013).

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/02/23/lazi…

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – MiBac: ministero della Cultura in rossa “non pagava piu` neanche la luce”, L’ allare di Bray: ho trovato 40 millioni di vecchie bollette, Corriere Della Sera, (26/06/2013), p. 24.

ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – MiBac: ministero della Cultura in rossa “non pagava piu` neanche la luce”, L’ allare di Bray: ho trovato 40 millioni di vecchie bollette, Corriere Della Sera, (26/06/2013), p. 24.

—  PDF = ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – MiBac: ministero della Cultura in rossa “non pagava piu` neanche la luce”, L’ allare di Bray: ho trovato 40 millioni di vecchie bollette, Corriere Della Sera, (26/06/2013), p. 24.

— s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: chiurura del Colosseo – Archeologi e ricercatori assunti come custodi e subito “promossi”, IL TEMPO (26/06/2013), p. 16.

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/06/26/roma…

— ROMA ARCHEOLOGIA e BENI CULTURALI: Soprintendente Mariarosaria Barbera (SSBAR), “I musei rischiano la chiusura mancano personale e custodi, Tra quattro o cinque anni la SSBAR rischia il black out”, LA REPUBBLICA (23/05/2013), p. 1.

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/05/24/roma…

— LAZIO & ROMA BENI ARCHEOLOGIA: Dott.ssa Arch. F. Galloni, Le Direzioni Regionali per i Beni Culturali e Paesaggistici, Lazio, i conti dei beni culturali: 200 milioni bloccati in cassa. IL MESSAGGERO (23/02/2013).

rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2013/02/23/lazi…