ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è” – per gentile concessione di Mamma Roma,” di Stefano Pisani, LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: "Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è" - per gentile concessione di Mamma Roma," di Stefano Pisani, LERCIO - LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è” – per gentile concessione di Mamma Roma,” di Stefano Pisani, LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

____

Nota: Foto ‘HOLLAND’ – “…I Romani sono troppo bello per battere un mazzo di formaggio fare Puffi!…”

____

1). Rotterdam | Roma – LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

2). Rotterdam | Roma – “Cari bambini, vandali e ignoranti non hanno Paese” La lettera di una mamma olandese ai compagni di classe della figlia della scuola elementare Leopardi. “Insieme con i miei connazionali che vivono nella capitale abbiamo creato il comitato Salviamo la Barcaccia per dare un contributo” LA REPUBBLICA (26|02|2015).

“Cari bambini, quello che è accaduto in città prima della partita Roma-Feyenoord è stato un oltraggio all’intera umanità. Ma ricordate: i vandali e gli ignoranti non hanno nazionalità”. È quanto scrive una mamma, Angela Mannaerts, ai compagni di classe di sua figlia Flavia, che frequentano la V A della scuola elementare Leopardi, raccontando l’impegno della comunità olandese di Roma che ha dato vita al comitato “Salviamo la Barcaccia” per rimarginare le ferite inferte da un manipolo di teppisti al cuore della città.

“Cari bambini, a me, come a molti olandesi, dispiace tanto di ciò che è accaduto la settimana scorsa prima della partita tra la Roma e il Feyenoord, la squadra di calcio di Rotterdam. Vivendo a Roma da anni, pur essendo olandese, mi sento romana a tutti gli effetti, e per questo apprendere che alcuni miei connazionali hanno danneggiato una delle più importanti opere d’arte di Roma mi ha colpito al cuore.
Mi dispiace tanto che questi tifosi ignoranti non abbiano mostrato rispetto per un’opera d’arte che Roma custodisce da secoli. Il loro gesto è stato un oltraggio all’intera umanità. È, però, importante capire che l’accaduto è opera di pochi delinquenti, che non rappresentano affatto la sensibilità del popolo olandese, che è stato sempre in grado di dare il suo contributo all’arte e all’architettura.

I vandali e gli ignoranti non hanno nazionalità. I fatti recenti sono stati opera di cittadini olandesi ignoranti, volgari e ubriachi, ma lo stesso sarebbe potuto accadere con persone di qualunque altra nazionalità. Sarebbe ingiusto che dopo questo episodio gli italiani maturassero una pessima opinione sugli olandesi in genere.

Anche per questo, ho ritenuto doveroso dare il mio contributo per rimediare al danno causato dai miei concittadini. Mi sono messa in contatto con le associazioni di olandesi che vivono a Roma e, insieme, abbiamo creato il comitato “Salviamo la Barcaccia” per raccogliere fondi per il restauro della Barcaccia e di altri beni del Comune danneggiati. Non solo per dimostrare che anche il popolo olandese ha molto a cuore il destino dei tesori d’arte dei nostri avi, ma anche per sottolineare la distanza che c’è tra il popolo olandese e i pochi teppisti che hanno oltraggiato un bene dell’umanità.

Ora il nostro comitato ha un conto corrente per raccogliere le offerte di tutti coloro vorranno dare il proprio contributo. Molte personalità olandesi, come l’ambasciatore a Roma, il sindaco di Rotterdam (dove si gioca oggi la partita di ritorno) e la principessa Christina (la zia del re d’Olanda) hanno sostenuto la nostra iniziativa. Questo è importante, perché ci aiuta a convincere tanti appartenenti alla comunità olandese a contribuire al restauro.

Ho imparato nella vita che un evento negativo può essere trasformato, con volontà e perseveranza, in un risultato positivo. Verrò a raccontarvi presto gli sviluppi di questa vicenda”.

L’autrice è la mamma di un alunno della scuola elementare Leopardi, in: LA REPUBBLICA (26|02|2015).

FONTE | SOURCES:

— LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

http://www.lercio.it/rotterdam-tifosi-della-roma-si-vendicano-lasciando-la-citta-cosi-come/

— LA REPUBBLICA (26|02|2015).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/02/26/news/cari_bambini_vandali_e_ignoranti_non_hanno_paese-108199181/

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA “@Feyenoord e @Opel, non gli italiani, risarciscano i danni causati dai tifosi,” di Roberto del Valli (ROMA | STATI UNITI), CHANGE.ORG [CONDIVIDI QUESTA PETIZIONE | CON 30.032 SOSTENITORI] (23|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Nz

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “VACANZE ROMANE” – “Chi rompe paga” – Danneggiata la Barcaccia del Bernini a Piazza di Spagna. L’ambasciata a Roma però prende le distanze. “Noi stiamo con la polizia”. LA REPUBBLICA (20|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MM

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ITALY – “Rome Mayor: Dutch Must Pay for Damage by Feyenoord Fans,” THE NEW YORK TIMES (20 FEB. 2015).

http://wp.me/pPRv6-2MI

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. “IO SONO BERNINI!…” – “Chi rompe paga” – Danneggiata la Barcaccia del Bernini a Piazza di Spagna. A Roma calano i nuovi barbari ‘tifosi’ del Feyenoord. La Polizia italiana li lascia fare, Artibune (19|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2MD

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: To: King Willem-Alexander of the Netherlands, “Whose going to pay for the damage done by the Dutch assholes in Rome: The Restoration of the famous Barcaccia fountain & the cleaning of the Spanish Square?”‘; Corriere Della Sera, Il Messaggero & La Repubblica (19|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2Mt

2 thoughts on “ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “Rotterdam. Tifosi della Roma si vendicano lasciando la città così com’è” – per gentile concessione di Mamma Roma,” di Stefano Pisani, LERCIO – LO SPOROCO CHE FA NOTIZIA (26|02|2015).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s