ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA [Prof. Arch. Francesco Prosperetti, il nuovo Soprintendente ai Beni archeologici di Roma] Mibact, pronte le nomine ma scoppia il caso Galloni, LA REPUBBLICA (23|12|2014) & Libero | Quotidiano.it (16|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA [Prof. Arch. Francesco Prosperett, il nuovo Soprintendente ai Beni archeologici di Roma] Mibact, pronte le nomine ma scoppia il caso Galloni, LA REPUBBLICA (23|12|2014) & Libero | Quotidiano.it (16|02|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA [Prof. Arch. Francesco Prosperetti, il nuovo Soprintendente ai Beni archeologici di Roma] Mibact, pronte le nomine ma scoppia il caso Galloni, LA REPUBBLICA (23|12|2014) & Libero | Quotidiano.it (16|02|2015).

1). ROMA – Mibact, pronte le nomine ma scoppia il caso Galloni, LA REPUBBLICA (23|12|2014).

Francesco Prosperetti presenta una diffida contro il ministero “Mi hanno annunciato l’incarico e poco dopo l’hanno revocato”

LA riforma di Dario Franceschini muove i primi passi partendo dall’alto, dalle nomine alle direzioni generali. Non è ancora arrivato il bollino della ministra Marianna Madia, ma la lista dei nuovi vertici del ministero è completa. E su alcune nomine già si addensa il rumore dei ricorsi. In particolare desta scalpore la designazione alla direzione generale dell’Arte e dell’Architettura contemporanee, di Federica Galloni la cui attività alla guida della soprintendenza architettonica e poi della direzione regionale del Lazio è stata spesso oggetto di polemica. Mentre è sicura l’esclusione di Anna Maria Buzzi, sorella di Salvatore, l’uomo delle cooperative sociali impigliato nell’inchiesta su “Mafia capitale” e intercettato mentre briga perché la nipote, figlia di Anna Maria, superi un concorso (Anna Maria Buzzi era direttrice della Valorizzazione).

I posti messi a bando dal ministero erano nove su 12. Alla direzione generale del Paesaggio e delle Belle arti va Francesco Scoppola, ora direttore regionale in Umbria e con l’interim dell’Abruzzo. Architetto, Scoppola è stato a lungo bersagliato per la rigorosa tutela del paesaggio quand’era soprintendente nelle Marche. Al suo attivo il progetto di sistemazione dell’area archeologica centrale e dei Fori imperiali a Roma, insieme a Leonardo Benevolo, e i restauri, sempre a Roma, di Palazzo Altemps e di Villa Poniatowski. Alla neonata direzione dei Musei, uno dei capisaldi del ministero così come lo vorrebbe Franceschini, è stato designato Ugo Soragni, che ora regge la direzione regionale del Veneto. Ma Soragni è architetto e dovrà vedersela con musei d’arte e d’archeologia che diventeranno autonomi e i cui direttori saranno selezionati con bandi internazionali.

Al Bilancio è stato incaricato Paolo D’Angeli, mentre alle Biblioteche viene confermata Rossana Rummo. Un archivista, Gregorio Angelini, ex direttore regionale in Campania, si vede affidato il Personale, mentre un dirigente amministrativo, Mario Guarany, si occuperà degli Archivi. Un singolare scambio di caselle e competenze. Alla Ricerca ed Educazione andrà Caterina Bon Valsassina, che viene dalla direzione regionale della Lombardia e che ha guidato l’Istituto superiore per la conservazione e il restauro. Infine alle Antichità è confermato Gino Famiglietti, ex ufficio legislativo e poi direttore regionale del Molise, dov’era stato “confinato” per essersi opposto alla eliminazione del vincolo sulla commode di Antoine-Robert Gaudreaus . Sulla nomina di Federica Galloni si concentrano le obiezioni di molti, dentro e fuori dal ministero. Uno degli altri candidati, Francesco Prosperetti, ha presentato una diffida al ministero per i Beni culturali e a quello della Funzione pubblica, lamentando un danno d’immagine: è uno dei tre dirigenti di prima fascia del ministero esclusi dalle nomine e gli altri due sono la Buzzi e Carla Di Francesco (quest’ultima è indagata per abuso d’ufficio dalla Procura di Bologna per i lavori post sisma). «Ieri mattina», racconta Prosperetti, «ho ricevuto una telefonata dal ministero con la quale si annunciava la mia nomina. Cinque minuti dopo, un’altra telefonata: “Ci siamo sbagliati”».

Si sa che Galloni aveva presentato domanda per tutte e nove le direzioni generali messe a bando. E che non erano l’arte e l’architettura contemporanee il suo obiettivo: nel lungo curriculum non sembra siano queste le sue principali attitudini. Qualcuno sostiene inoltre che non avrebbe maturato l’anzianità necessaria per la poltrona di direttore generale. Galloni è poi incappata nell’inchiesta giudiziaria seguita alla vicenda della commode di Gaudreaus (uscendone però prosciolta). E, da parte di associazioni di tutela, le si addebitano una serie di autorizzazioni. Fra le altre, l’ascensore dietro l’Altare della Patria e una lottizzazione a pochi passi dalla Villa Adriana.

FONTE | SOURCE:

— LA REPUBBLICA (23|12|2014).

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2014/12/23/mibact-pronte-le-nomine-ma-scoppia-il-caso-galloni44.html

2). ROMA – La Corte dei Conti deciderà entro mercoledì sulle nomine al Mibact, Libero | Quotidiano.it (16|02|2015).

I giudici contabili dovranno esprimersi sulle cariche dirigenziali assegnate dal ministro Dario Franceschini lo scorso 23 dicembre, alle quali avevano opposto una lettera di rilievo in cui si eccepiva sulla loro compatibilità con la spending review.

Roma, 16 feb. (AdnKronos) – Conto alla rovescia per la ratifica, o meno, da parte della Corte dei Conti delle nomine del ministero dei Beni culturali. Entro mercoledì infatti i giudici contabili dovranno esprimersi sulle nomine dei dirigenti fatte dal ministro Dario Franceschini lo scorso 23 dicembre, alle quali avevano opposto una lettera di rilievo in cui si eccepiva sulla compatibilità di queste nomine, ovvero del loro costo, con la spending review. Il Mibact ha inviato alla Corte dei Conti le sue controdeduzioni che potrebbero non avere soddisfatto i magistrati contabili.

A quanto apprende l’AdnKronos, non avrebbe influito positivamente sulla valutazione della Corte dei Conti l’iniziativa di alcuni esponenti del ministero di via del Collegio Romano, di presentarsi davanti al magistrato incaricato per perorare la causa del Mibact. Intanto, in una riunione con i sindacati, il capo di Gabinetto di Via del Collegio Romano, Giampaolo D’Andrea, avrebbe sottolineato che bisogna aspettare i tempi della Corte dei Conti.

“Il Mibact è in una situazione di paralisi mai vista, con grossi problemi gestionali degli istituti periferici e una dirigenza rinnovata ma non attiva, perché senza la ratifica della Corte dei Conti nessun neo dirigente può prendere decisioni o fare a sua volta nomine”, afferma all’Adnkronos Giuseppe Urbino, segretario della Confsal-Unsa Beni Culturali.

A questo si aggiungono i ricorsi presentati al Tar dall’ex direttore regionale della Calabria, Francesco Prosperetti, che si era visto prima nominare e subito dopo revocare la nomina in favore di Federica Galloni, alla direzione generale Arte e Architettura contemporanea, dall’ex direttore generale alla Valorizzazione, Anna Maria Buzzi, dirigente di prima fascia rimasta senza incarichi, e da Carla Di Francesco, ex direttore regionale dell’Emilia Romagna.

Buzzi, dal canto suo, ha presentato domanda per la soprintendenza Archeologica di Roma, attualmente guidata da Maria Rosaria Barbera. Una delle principali aziende della Capitale, visto che il suo bilancio annuale si aggira tra i 50 e i 60 milioni di euro.

A quanto apprende l’Adnkronos, per questa soprintendenza il ministro Franceschini avrebbe incontrato due settimane fa il sindaco Ignazio Marino per ‘sponsorizzare’ il medievista Giuliano Volpe. Accanto alla sua candidatura però, oltre a quella di Buzzi, ci sono quelle della stessa Barbera, di Luigi Malnati e di Prosperetti, tutti personaggi di grande esperienza ministeriale.

FONTE | SOURCE:

— Libero | Quotidiano.it (16|02|2015).

http://www.liberoquotidiano.it/news/cultura/11757218/La-Corte-dei-Conti-decidera-entro.html

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Mibact, Prof. Arch. Francesco Prosperetti nuovo sovrintendente del Colosseo | Archeologi Manacorda e Panella nel Cda e nel comitato scientifico, CORRIERE DELLA SERA (18|02|2015).

http://wp.me/pPRv6-2M9

— MIBACT ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITITETTURA: [Francesco Prosperetti, Federica Galloni, & Anna Maria Buzzi] – Dalla Corte dei Conti lettera di rilievo sulle nomine del Mibact, ArtEconomy24 (27|01|2015).

http://wp.me/pPRv6-2HX

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s