ca 2018

 

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA – PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI – VIA ALESSANDRINA. Tesi di Laurea | Caliari Academy & Politecnico di Milano (2016-17).

1). Piranesi Prix de Rome – PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI | Caliari Academy & Politecnico di Milano (2016-17) (01/2018).

Considerazioni generali – Il concetto classico di bellezza, basato sull’archetipo iconico della città ideale, cotituisce il paradigma della proposta progettuale; la prospettiva centrale è il riferimento metodologico, e il segno geometrico, il suo atto generativo. Punto di partenza è la strada-piazza-parco realizzata da Antonio Muñoz, che costituisce il primo momento di disvelamento dei Fori Imperiali, nonchè il disegno di un nuovo assetto dell’area archeologica centrale, come spazio pubblico. Via dei Fori Imperiali, quindi, come atto “fondativo” di Roma moderna intesa come città ideale, laddove la via e i monumenti che essa connette sono percepiti sostanzialmente nella loro essenza estetica e sintattica. Da questo angolo visuale è possibile introdurre l’idea di Via dei Fori Imperiali come opera d’arte. Opera che oggi, dopo gli interventi del cosiddetto secondo ventennio, si offre in tutta la sua articolazione fatta di sovrapposizioni, compresenze e derivazioni, che sono il prodotto di un disvelamento, anche crudele, delle sue verità formali. Via dei Fori Imperiali si crede, perciò, debba essere considerata nella sua integrità artistica e di conseguenza confermata nel suo tracciato, nei suoi rapporti dimensionali – imperniati sulla prospettiva centrale del Colosseo – e nella sua perentoria chiarezza geometrica. Tra gli obbiettivi del progetto, non si considera la leggibilità totale dei Fori. Anzi, si ragiona sul palinsesto proprio per mostrare la stratificazione e le compresenze. Si tende a mantenere tutto, e tutto sottoporre a verifica critica, ma senza cancellazioni. Si lavora, in sostanza, sulla continuità e sulla continuazione dell’opera d’arte. Il progetto propone una lettura critica delle preesistenze, per cui i lacerti del quartiere Alessandrino non sono considerati sullo stesso piano dei resti di Apollodoro, né delle tracce medievali post imperiali. Nè si considera Villa Rivaldi, se non per quello che effettivamente può essere, un completamento del nuovo e non viceversa. Analogamente, il progetto considera la città contemporanea non sullo stesso piano di quella antica. Nel senso che non lo sono fisicamente e non lo sono concettualmente. Entrare nell’area archeologica significa entrare in un «recinto sacro», con le sue differenze, i suoi simboli e le sue ritualità. Vivere la città non significa visitare la città. Vivere la città significa abitarla e sentirla nella sua componente inconscia. Visitarla significa attivare una ricerca di natura estetica che non ha a che fare con il quotidiano. E’ infatti qualcosa che meglio si conclia con l’evento piuttosto che con la lunga durata e con la consuetudine dell’abitare. In questo progetto, città contemporanea e città archeologica restano due realtà distinte sebbene la riconnessione delle “due città” si renda necessaria in una visione comprensiva della storia urbana, come insieme di luoghi collettivi vissuti nella contemporaneità.

General Observations – The classical concept of beauty, based on the iconic archetype of the ideal city, is the paradigm of the design proposal; central perspective is the methodological refence, and geometrical mark is the re-foundation act. The starting point is the road/square/park system designed by Muñoz, which is at the same time the first revelation point of the Imperial Forums, and the design of a new arrangement of the central archaeological area as a public space. Via dei Fori Imperiali is meant as a “founding” act of modern Rome, meant as the ideal city where the road and the monuments connected are mainly perceived in their aesthetic and syntactic essence. From this point of view it is possible to introduce the idea of Via dei Fori Imperiali as a work of art. Today, after the so-called second twenty-years regime interventions, it is possible to see this work of art in its complexity, made of layering, conjunctions and derivations, which are the result of the revelation -sometimes cruel- of its formal reality. Via dei Fori Imperiali has to be considered in its artistic integrity, and therefore confirmed in its layout, dimensional proportions – based on the central perspective view of the Colosseum – and geometric dogmatic clarity. The complete legibility of the Imperial Fora is not a main target of the project; the focus is on the palimpsest, instead, with the aim to show layering and coexistence of different ages. Everything is worth to be preserved, and everything has to be submitted to critical review, without any deletion. It is essentially a work on continuity and continuation of the work of art. The proposal concerns a critical interpretation of the existing elements: the fragments of the the Quartiere Alessandrino aren’t considered on the same level as the ruins of Apollodorus, nor are the medieval traces, and Villa Rivaldi is taken in consideration for nothing but its essence, a completion of the new (and not vice versa). Similarly, ancient and modern city aren’t considered at the same level. They aren’t physically nor conceptually. Entering the archaeological area means entering a sacred enclosure, with its differences, its symbols and its rituals. Living the city and visiting it is not the same. living the city means to dwell in it and feel its unconscious aspects. Visiting it means to activate an aesthetical research that has nothing to do with everyday life. Actually, it’s more similar to the logic of an event than of a long term relation and living habits. In this project, archaeological and contemporary city are kept separate, even though it’s necessary to think of a connection of the “two cities” to have a complete vision of urban history, intended as an ensemble of collective places lived in actual times.

Fonte | source:

— Caliari Academy (2016-17).

http://www.caliari.academy/project/progetto-la-nuova-via-dei-fori-imperiali/

1.1). PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI – VIA ALESSANDRINA. Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

1.1.1). Greta Allegretti & Eugenia Grespan – ROMA, AREA ARCHEOLOGICA CENTRALE. UNA PROMENADE ARCHEOLOGIQUE DALLA COLONNA TRAIANA AL CLAUDIANUM.
Progetti di sistemazione architettonica e paesaggistica, Tavv. 1-9, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Greta Allegretti & Eugenia Grespan in Tesi di Laurea | Caliari Academy & Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.2). Anna Benazzo, Tommaso Delia & Nicolò Petrucci – ROMA QUADRATA. Ridefinizione e tracciatura del Pomerio tra recinto romuleo e progetto domizianeo, Tavv. 1-18, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Anna Benazzo, Tommaso Delia & Nicolò Petrucci in Tesi di Laurea | Caliari Academy & Polit. di Milano (2016-17).

1.1.3). Anna Sardi – LA VIA-MUSEO. PROGETTO DI UN ANTIQUARIUM IPOGEO PER VIA DEI FORI IMPERIALI, Tavv. 1-10, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA.   Anna Sardi in Tesi di Laurea | Caliari Academy &  Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.4). Beatrice Colombo & Federico Rossetti – SISTEMAZIONE ARCHITETTONICA DELLA PIAZZA DEL COLOSSEO E DELL’ANTIQUARIUM DEL CELIO, Tavv. 1-16, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Beatrice Colombo & Federico Rossetti in Tesi di Laurea | Caliari Academy & Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.5). Federica Porro & Giulia Spillari – Ricostruzione del Bastione Farnesiano e musealizzazione delle tabernae della Via Nova alle pendici del Palatino, Tavv. 1-17, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Federica Porro & Giulia Spillari in Tesi di Laurea | Caliari Academy & Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.6). Ilaria Giacomini & Lucilla Perugini, ATTRAVERSO VIA DEI FORI IMPERIALI. Ricucitura del palinsesto dei Fori Imperiali attraverso la musealizzazione della quota archeologica di Via Alessandrina e Via dei Fori, Tavv. 1-11, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2015-16).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Ilaria Giacomini & Lucilla Perugini in Tesi di Laurea | Caliari Academy &  Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.7). Maria Pedrazzini & Giovanna Gelso, RICOMPOSIZIONE DELLE STRATIFICAZIONI STORICHE NELL’AREA DEL FORO DI CESARE: percorsi, access e spazi espositivi, Tavv. 1-17, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2015-16).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA.  Maria Pedrazzini & Giovanna Gelso, in Tesi di Laurea | Caliari Academy &  Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.8). Sarah Rampazzo & Ida Ferrigno, SISTEMAZIONE ARCHITETTONICA DI VIA DEI FORI IMPERIALI. Nuovi interventi di superficie presso la Stazione della Metropolitana e presso il Tempio di Venere e Roma, Tavv. 1-16, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Sarah Rampazzo & Ida Ferrigno in: Tesi di Laurea | Caliari Academy &  Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.9). Paola Cortesi & Michele Cortinovis, AERE PERENNUS. Via dei Fori Imperiali : stratigrafia e palinsesto, Tavv. 1-9, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2015-16).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Paola Cortesi & Michele Cortinovis, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy &  Politecnico di Milano (2016-17).

1.1.10). Michela Bacio & Ilaria Taietti, MIRABILIA URBIS ROMAE. Scrittura e riscrittura del palinsesto della Velia, Tavv. 1-11, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy (2016-17).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: L’ARCHEOLOGIA NEL CENTRO DI ROMA - PROGETTO PER LA NUOVA VIA DEI FORI IMPERIALI - VIA ALESSANDRINA. Michela Bacio & Ilaria Taietti, in: Tesi di Laurea | Caliari Academy &  Politecnico di Milano (2016-17).

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ANNA SARDI, LA VIA-MUSEO. PROGETTO DI UN ANTIQUARIUM IPOGEO PER VIA DEI FORI IMPERIALI. Tesi di Laurea, tavv.: 3-1; 6 & 6-1 (2016/17), in: Pier Federico Caliari | caliari academy & Politecnico di Milano (2017). https://wp.me/pPRv6-4vK

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Fori Imperiali Progetto di recupero e valorizzazione | Progetto Via Alessandrina. Comune di Roma (11/2016)[PDF pp. 1-25] & VIA ALESSANDRINA | ACCADEMIA ADRIANEA (02/2017). https://wp.me/pPRv6-4l5

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: ARCHITETTURA E ARCHEOLOGIA – La Via dei Fori Imperiali, un’idea di valorizzazione e musealizzazione dell’area archeologica, in: Gianmarco Casoli et alli (2017) & Mattia Bocchi (2014) [s.v., M. G. Conde 2010] (13/06/17).

1). Mattia Bocchi, Centri storici, restauro urbano e archeologia : il caso studio della legge Biasini (1981). Rel. Andrea Longhi. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale (2014).

2). Gianmarco Casoli, Antonio Giaconia, Alessandro Mengacci, Silvia Profita & Arianna Talevi, ARCHITETTURA E ARCHEOLOGIA La Via dei Fori Imperiali, un’idea di valorizzazione e musealizzazione dell’area archeologica.
Tesi in ALMA MATER STUDIORUM – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CAMPUS DI CESENA SCUOLA DI INGEGNERIA E ARCHITETTURA (2017), pp. 1-346 (13/06/17).

https://wp.me/pPRv6-42O

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Antonio Munoz & Italo Gismondi, Così nacque via dell’Impero: “Ipotesi di sistemazione del muro di contenimento di Villa Rivaldi su progetto di Antonio Muñoz (disegno di S. De Angelis). Museo di Roma, MR-42232” [c. 1930?], in: Pier Federico Caliari (2017) (09/11/17). https://wp.me/pPRv6-4i4

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Foto = Dott.ssa Arch. Barbara Baldrati (2002-04 [2009]) & Martin G. Conde (2010 [2017]), in: Accademia Adrianea – Premio Piranesi Prix de Rome | FACEBOOK (26/10/2015). (22/06/17). https://wp.me/pPRv6-44c

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Adriano La Regina, Perché la via Alessandrina non deve sparire. L’Osservatore Romano (08/05/2017) & AA.VV., in: L’ASSOCIAZIONE BIANCHI BANDINELLI (05/2017). FOTO: SSCOL [ITALIANO | ENGLISH] (05/2017) (11/05/17). https://wp.me/pPRv6-3P9

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Maria Luisa Gottari, Prende il via il bando-concorso ‘Via dei Fori Imperiali’ a Roma Problemi archeologici con il fascio delle infrastrutture viarie e di trasporto, EDILIA2000 (08|03|2016). Foto: I Fori Imperiali & Via Dell’ Impero (G. Calza [1934] & L. Lenzi [1931]). (09/03/16). https://wp.me/pPRv6-3xy

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Michela Deponti, “Il museo della città di Roma”, Tesi di Laurea | Politecnico di Milano Facoltà di Architettura e Società Corso di Laurea Specialistica in Architettura Anno Accademico 2010-2011 [PDF], pp. 1-137 [07|2011]; & Francesca Salatin, IUAV University Venice (09|2012) ( 18/05/15). https://wp.me/pPRv6-32I

 

Advertisement