20229788_10211341875915087_1287123655498345180_o

NAPOLI ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: The Massive Fire at the Vesuvius National Park has Destroyed the Natural Eco-System – Volunteers Now Attempt to Rescue the Surviving Fauna – Now the Fear of Massive Mudslides in During Future Rainy Season. Foto’s: Vincenzo Marasco & Umberto Saetta, Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

The recent massive fire’s at the Vesuvius National Park destroyed the natural habitate for roughly an estimated 612 floral & 227 fuana wildlife species. The scale of devastation is now being studies by Dr. Annamaria Luongo – gruppo di Geofisica della Terra Solida dell’Università degli Studi di di Salerno. Volunteers of the “Angeli del vulcano” are now entering the National Park and are attempting to rescue and care for and feed the injured Fauna living the areas devastated by the fire. And Finally, with so much of the National Park forest destroyed, there is the new threat of future landslides or mud slides in the later rainy season.

Fonte | Source:

— News of the current status of the Vesuvius National Park (and photographs) cited from the original posting by Vincenzo Marasco, Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

https://www.facebook.com/oplontis76?lst=100002954697428%3A1006557559%3A1500580700

1). “I versanti del Vesuvio dopo gli incendi di queste settimane hanno assunto le sembianze di un paesaggio post atomico. Lunare. È inguardabile. Un disastro che trova i suoi precedenti solo a seguito delle sue eruzioni più drammatiche. L’uomo è stato capace di emularle, di rendersi artefice di un qualche cosa di inimmaginabile che non trova riscontri nemmeno nell’immaginario delle menti più contorte. Ricorderemo molto allungo tutto ciò in quanto sarà una ferita che non si rimarginerà molto presto. Ph. tramite Alessio Sica,” [di] Vincenzo Marasco | Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

2). “Visione d’insieme dei danni causati al patrimonio ambientale vesuviano fino ad oggi dagl’incendi. Le immagini grafiche sono aggiornate al 18 luglio 2017 ed è palese la gravità del disastro ambientale. L’elaborazione è realizzata dalla dottoressa Annamaria Luongo membro del gruppo di Geofisica della Terra Solida dell’Università degli Studi di di Salerno,” [di] Vincenzo Marasco | Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

3). “Condivido una interessantissima composizione di immagini del disastro ambientale che ha colpito il Vesuvio e parte della Campania viste con la composita B12-B11-B8a del Satellite Sentinel2. Le immagini sono aggiornate al 17 luglio 2017 e la loro veduta d’insieme è davvero impressionante. Il file GIF e la relazione che lo correla sono della dottoressa Annamaria Luongo membro del gruppo di Geofisica della Terra Solida dell’Università di Salerno:
“Le immagini sono visualizzazioni in falsi colori di alcune immagini telerilevamento dal satellite sentinel 2. Questa tecnica permette di enfatizzare i contrasti e quindi di riconoscere dei particolari caratteri, nel caso specifico permette di riconoscere molto chiaramente le zone percorse da incendi. Le immagini mostrano in giallo paglierino l’urbano, in bianco le nuvole, in nero l’acqua, in toni di blu la vegetazione, in rosso il fuoco e in ramato tutto ciò che è stato percorso dagli incendi.
La gif fa vedere una sequenza di tre immagini: 7/7/2017 (prima dell’incendio), 12/7/2017(secondo giorno dell’incendio), 17/7/2017 (oggi). Questa sequenza permette di seguire l’evoluzione dell’incendio e di confrontare l’estensione attuale della parte devastata dalle fiamme con la situazione precedente all’incendio.
Dal confronto delle immagini riguardanti il Vesuvio con una composita molto più ampia riguardante il napoletano e il salernitano, dove si evidenziano anche qui le aree geografiche interessate in questi giorni dagli incendi, si può evincere la portata del disastro che ha interessato il Vesuvio dove si valuta la distruzione di circa 1500 ettari di vegetazione.”
Ringrazio la dottoressa Annamaria Luongo per la gentilezza e la disponibilità dimostrata nel fornirmi i chiarimenti richiesti e per aver reso pubblico questo video d’insieme,” Vincenzo Marasco. [di] Vincenzo Marasco | Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

https://www.facebook.com/oplontis76?lst=100002954697428%3A1006557559%3A1500580700

19983775_10211300863529803_3005330547238772538_o

4). “Ora vogliamo tanti finali lieti’ Dopo il tremendo incendio che ha colpito il Vesuvio continua da parte degli “Angeli del vulcano” l’operazione di salvataggio della fauna scampata al disastro. Queste bellissime immagini sono state realizzate dall’amico Umberto Saetta di Ottaviano che con la sua squadra di volontari, sul versante vesuviano ottavianese, quest’oggi hanno salvato e dato da bere a questo bel esemplare di ghiro. Sono immagini che ci riempiono il cuore di gioia e che ci fanno capire quanto siano importanti certe azioni. Bravissimi Umberto e Compagni! Ph. Umberto Saetta,” [di] Vincenzo Marasco | Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

Additional photographs cited from Umberto Saetta, Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017), as cited by Vincenzo Marasco | Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

1). “Il Parco Nazionale del Vesuvio nasce ufficialmente il 5 giugno 1995. Viene istituito al fine di conservare le specie animali e vegetali, le associazioni vegetali e forestali, le singolarità geologiche, le formazioni paleontologiche, le comunità biologiche, i biotopi, i valori scenici e panoramici, i processi naturali, gli equilibri idraulici e idrogeologici, gli equilibri ecologici del territorio vesuviano.” C’è chi ci crede ancora, nonostante tutto, senza scopi personalismi ed interessi. Questa mattina ho incontrato sul sentiero delle persone armate anche loro di acqua e cibo per gli animali selvatici in difficoltà, gli ho consigliato di non avventurarsi nelle zone passate dal fuoco, oltre ad essere pericoloso per la propria incolumità, gli animali si sono spostati a valle delle aree incendiate. Molti sono scesi a valle ed il consiglio che vi do è di mantenervi nelle immediate vicinanze, nel bruciato non c’è più nulla….” [di] Umberto Saetta, Naples | FACEBOOK (18-20/07/2017).

https://www.facebook.com/umberto.saetta

s.v.,

NAPOLI ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Incendio sul Vesuvio, il fumo tra gli scavi di Pompei: sembra un’eruzione, La Repubblica (11/07/2017).

NAPOLI ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Incendio sul Vesuvio, il fumo tra gli scavi di Pompei: sembra un'eruzione, La Repubblica (11/07/2017).

Advertisements