ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: IL MUSICAL «Divo Nerone» al Palatino, anteprima tra caos, file impossibili e proteste. CORRIERE DELLA SERA (07/06/2017).

mdn 2

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: IL MUSICAL «Divo Nerone» al Palatino, anteprima tra caos, file impossibili e proteste. CORRIERE DELLA SERA (07/06/2017).

ROMA – IL MUSICAL «Divo Nerone» al Palatino, anteprima tra caos, file impossibili e proteste.In scena lo spettacolo delle polemiche, finanziato dalla Regione, tra le antiche rovine: finti marmi, letti a baldacchino, fiamme virtuali. Parterre con Rutelli, Letta e Barbareschi.

Nerone, più pop, che «opera rock». Nerone caos. Lunghe code nell’imbuto della via Sacra. Pubblico ammassato ai cancelli, in attesa di entrare. E la confusione non facilita i controlli. Basta poco per eludere la sorveglianza, nella confusione generale. Liti accese. E quasi un’ora e un quarto di ritardo dell’inizio dello spettacolo – fischi dalla platea – snobbato dalla politica, anche se poi nel parterre spiccano Francesco Rutelli, Gianni Letta, l’assessore di Roma Capitale Adriano Meloni, Luca Barbareschi e Roberto Zaccaria. Così ieri sera l’anteprima a inviti di «Divo Nerone», a Vigna Barberini, il palco tirato su sul basamento del Tempio di Eliogabalo. Se ne vedono emergere i resti, sotto le tavole più esterne.

In un angolo della spianata archeologica la tenda bar con i tre rubinetti delle bibite. Dall’altro l’infilata delle tende di servizio, dei bagni. Due ore di spettacolo, su una scena di finti marmi con stendardi rossi, letti a baldacchino, crapule ricostruite come l’immaginario prevede. Ventisei ballerini e acrobati, 12 cantanti-attori. Il cast di un musical acchiappafolle, qui 3mila a sera. La stessa tradizione del «Gobbo di Notre Dame», degli ever green del Sistina. Fiamme virtuali, pedane rotanti. «Allora benvenuti signore e signori, ora vi raccontiamo 14 anni della vita di Nerone» esordisce il personaggio di Lucusta. Videoproiezioni ricostruiscono gli ambienti di Nerone ragazzino, che canta «Viva la libertà, sì alla vita, no alla morte, chi non muore si diverte. Da grande sarò immenso”. Poi un lupercale su musica dance. Acrobate agganciate a funi scendono e si sollevano sul palcoscenico. Melodie pop e testi semplici. Il nodo di una proposta bilingue che intende abbordare un pubblico internazionale in visita a Roma.

Basterà l’euforia dei premi Oscar che hanno lavorato a questo «Nerone», Dante Ferretti, Francesca Lo Schiavo, Gabriella Pescucci, con Luis Bacalov, a sedare le polemiche? «Il pubblico ha sete di personaggi e di un posto straordinario come questo. E allora perché no » si chiede e chiede Gino Landi, regista, alla conferenza stampa del mattino. Nessun rappresentante istituzionale partecipa. Dante Ferretti rassicura: «Aspettate di vedere se funziona. Qui accanto solo due chiese, di suore e di frati». Fa eco Lo Schiavo: «Collocazione meravigliosa, è la logica della storia». «Nerone 2.0 – spiega Ernesto Migliacci, coautore del copione con il padre Franco e con Landi -. Fresco e moderno: inviso ai senatori, con il popolo».

L’aspetto della sicurezza: «Più che al Circo Massimo – osserva Jacopo Capanna, organizzatore con Christian Casella -. Siamo circondati da alte mura». Casella si descrive come un imprenditore al servizio della città: «Doveroso credere in un’idea che valorizzi il luogo in cui si vive. Vendite basse? Abbiamo pre-booking molto ampi, non visibili online».

FONTE | SOURCE:

— CORRIERE DELLA SERA (07/06/2017).

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_07/divo-nerone-palatino-anteprima-caos-file-impossibili-proteste-fca89368-4b43-11e7-bcad-6e8de384d9e7.shtml

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA. Dario Franceschini | MIBACT & Emperor Octopus ‘Nerone’ Grabus: Nerone al Palatino, una follia con i soldi pubblici. CORRIERE DELLA SERA (23/05/2017).

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Foro romano e Palatino sono chiusi Ma per i turisti americani c’è la cena. CORRIERE DELLA SERA (20/05/2017).

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Il MiBACT- Palco sul Palatino, Franceschini: “Solo polemiche & “Nessun rischio per la tutela.” DIRE LAZIO, LA REPUBBLICA & OSSERVATORE ROMANO (19/05/2017).

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Franceschini MIBACT | SSCOL – Uscita del Colosseo – “..E la colpa non è della RAGGI ma bensì del governo PD che protegge tutto questo schifo hanno rovinato Roma.” ROMA FA SCHIFO (19/05/2017).

http://wp.me/pPRv6-3VB

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s