ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: MIBACT | Dario Franceschini – Siti chiusi, cantieri abbandonati, incuria: le scoperte nel Foro Romano. CORRIERE DELLA SERA (25/05/2017).

8206044

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: MIBACT | Dario Franceschini – Siti chiusi, cantieri abbandonati, incuria: le scoperte nel Foro Romano. CORRIERE DELLA SERA (25/05/2017).

ROMA, FORO ROMANO – Quattro cabine wc neanche nuove, montate solo due giorni fa, già perdono liquidi di cui è meglio non chiedere. Sono poste davanti ai bagni del sito.

Santa Maria Antiqua è chiusa da quando si è terminata la mostra lo scorso anno: fortunato chi è riuscito a vedere il suo splendido restauro. Come anche il tempio di Romolo. Il Lapis Niger è solo una tettoia coperta, un cantiere che incomincia ad invecchiare come si intuisce dal colore della copertura. Il Foro romano ed il Palatino, affascinante città antica nella città moderna, meriterebbero maggiore attenzione e meno tubi innocenti a vista. I bagni chimici sono all’ingresso, dietro il tempio di Antonino e Faustina davanti all’ampia distesa del Foro Romano. È la prima immagine per i visitatori che entrano dalla biglietteria di Salara vecchia, ovvero dai Fori Imperiali.

I bagni chimici all’ingresso
Quattro cabine neanche nuove, montate solo due giorni fa, già perdono liquidi di cui è meglio non chiedere. Sono poste davanti ai bagni del sito, struttura stabile armonica con il luogo, ma che già non funziona, dopo solo un anno. Come non funzionano le fontanelle pubbliche all’interno del sito, ne sono rimaste due che offrono la fresca acqua di Roma, per il resto ci pensano i venditori ambulanti che riescono ad entrare, scavalcando dalla parte del Palatino, per vendere anche dentro. Un tempo scavalcavano anche i borseggiatori, ora invece fanno il biglietto ed entrano, «tanto poi i soldi li recuperano», racconta un custode. Quando qualcuno dei vigilanti (15 al giorno per 35 ettari ed una media di 26mila visitatori al giorno) se ne accorge con l’altoparlante in più lingue avverte i turisti della loro presenza. Ma può accadere che quando fa molto caldo la stanchezza non faccia essere troppo vigili, così il portafogli è perduto e la vacanza rovinata.

Le carriole a vista
La visita al Foro romano resta sempre un’esperienza emozionante, peccato per quei tanti cantieri a vista, per quei tubi innocenti che proteggono mura che da anni non vedono alcun restauro. Tra i templi restano cariole da cantiere abbandonate e travi che hanno visto già molti inverni. Tra il tempio di Romolo e il cortile medievale c’è un angolo protetto da una rete, sbirciando dentro si vedono avanzi di cantiere. Non è bello ma c’è: e allora non si potrebbero raccogliere lì dentro le cariole e le travi abbandonate in giro? Sotto l’arco di Tito c’è l’ascensore per disabili ma nessuno lo prende, perché nessuno sa che c’è. La segnaletica è piccola ed è stata per lo più divelta.

I monasteri dentro la platea
Raggiungendo il Palatino la situazione migliora, ci sono meno cantieri a vista. Fino a quando non si arriva al palco del «Divo Nerone-Opera rock», proprio sul tempio di Eliogabalo. Alcune ballerine si riposano sulle pietre antiche, discutono dello spettacolo, «noi vigiliamo, ma dobbiamo spesso ricordare che sono reperti non sedie», racconta un lavoratore del sito. Si lavora all’allestimento della platea realizzata a ridosso dei monasteri di clausura di via san Bonaventura. Suore e monaci ogni sera saranno parte della platea di oltre tremila posti. Da oggi Federica Galloni avrà la guida di quest’area fino alla nomina del direttore: ha poco tempo e molto da fare.

— FONTE | SOURCE:

CORRIERE DELLA SERA (25/05/2017).

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/17_maggio_24/siti-chiusi-cantieri-abbandonati-incuriale-scoperte-foro-romano-b4dd64bc-40af-11e7-89fb-db87d2424a4b.shtml

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s