ostia-1

OSTIA & ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Enrico Rinaldi, Restauro e conservazione a Ostia nella prima metà del Novecento | Tesi di dottorato | ArcAdiA | ROMA TRE (05/2012), 1-135 [pdf] & RA restauro archeologico | FIRENZE (2015), 47-67 [pdf].

Abstract: I lavori eseguiti ad Ostia nella prima metà del secolo scorso costituiscono una delle pagine più significative di storia del restauro archeologico italiano. Ripercorrendo tre momenti che risultano concettualmente ed operativamente distinti (dall’Unità d’Italia alla fine del XX secolo, il primo quarto del ‘900, la direzione di Calza dal ’24 al ’46), emergono la personalità ed il diverso atteggiamento dei protagonisti ostiensi (Dante Vaglieri, Raffaele Finelli, Italo Gismondi, Guido Calza). Alcune categorie d’intervento, quali ad es. l’integrazione delle lacune e la protezione delle creste murarie, ancora oggi tra le più frequenti operazioni di cantiere eseguite sulle strutture allo stato di rudere, rivelano atteggiamenti contrastanti: da una rigorosa applicazione dei principi guida del minimo intervento e della distinguibilità, al totale rifiuto ovvero ad originali reinterpretazioni. Dietro ai numerosi interventi di ricomposizione ostiensi, espressione di una rinnovata cultura ricostruttiva di lunga tradizione, si scorge il contributo decisivo di Gismondi, dal rilievo e dalla lettura delle tracce superstiti, all’individuazione e alla riprogettazione dell’identità architettonica dei monumenti. Un ambito della ricerca è stato dedicato al tentativo di ricostruire il funzionamento dei cantieri di restauro ostiensi (materiali, metodologie d’intervento, tecniche di esecuzione, attrezzature di cantiere) cercando di riscoprire in parte, almeno teoricamente, quell’insieme di saperi e di pratiche edili tradizionali che nella prima metà del Novecento costituivano un patrimonio di conoscenze ancora ampiamente diffuso. Accanto ai lavori di restauro, sono stati esaminati gli interventi di manutenzione, portati avanti in quegli anni con continuità e sistematicità: vale a dire una serie di attività più propriamente conservative su edifici già restaurati, volte a contenere l’avanzamento dei processi di degrado ed a preservare la fragilità dei manufatti archeologici. Un breve sguardo è stato inoltre dedicato agli interventi sugli apparati decorativi: dai tentativi di conservazione in situ alle operazioni di distacco su nuovi supporti, fino alla riproposizione a scopo protettivo degli originari sistemi di copertura. La rilettura critica dei lavori eseguiti nel secolo scorso impone una riflessione di carattere storico e interpretativo, indagando l’incidenza degli interventi passati sulle attuali possibilità di studio delle architetture archeologiche ostiensi (problemi di comprensibilità, difficoltà d’individuazione e possibilità di equivoci delle integrazioni mimetiche, esempi di perdita o di trasmissione di nessi stratigrafici e del potenziale informativo). Oltre al valore storico e documentario, la ricostruzione delle metodologie e delle sperimentazioni ostiensi succedutesi nel tempo offre la possibilità di esaminare, a distanza di tempo, l’esito degli interventi adottati in quegli anni rilevandone pregi e difetti. Le informazioni relative alle vicissitudini conservative subite in passato, oltre a definire il carattere di autenticità dei manufatti, consentono di orientare gli attuali lavori di conservazione in interventi consapevoli e costituiscono uno strumento prezioso per la futura gestione del sito.

FONTE | SOURCE:

— Enrico Rinaldi, Restauro e conservazione a Ostia nella prima metà del Novecento | Tesi di dottorato | ArcAdiA | ROMA TRE (05/2012), 1-135 [pdf].

http://dspace-roma3.caspur.it/handle/2307/3920#

http://dspace-roma3.caspur.it/bitstream/2307/3920/1/Restauro%20e%20conservazione%20a%20Ostia%20nella%20prima%20met%C3%A0%20del%20Novecento.pdf

s.v.,

— OSTIA & ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Enrico Rinaldi, Conservare e ‘rivelare’ Ostia: per una rilettura dei restauri della prima metà del Novecento, RA restauro archeologico (2015) | FIRENZE UNIVERSITY PRESS, 47-67.

Abstract – Restoration work carried out at Ostia in the past century, often the subject of negative appreciation, deserves a thorough critical review. Keeping in mind the ideological constraints of the time, the issue of reconstruction can be followed through the close bond then existing between the historical value of architecture and the culture of project. A methodological procedure by which the transmission of the monuments’ identity also meant a ‘revealing’ interpretation, and not merely conservation as such or contemplation of the archaeological ruins.

http://www.fupress.net/index.php/ra/article/view/18443/17216

s.v.,

— OSTIA & ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Ostia antica & Il Foro Romano – Omaggio a Dante Vaglieri (1865-1913) nel centenario della scomparsa, MIBAC | SSBAR (14|01|2014).

https://rometheimperialfora19952010.wordpress.com/2014/12/02/roma-archeologica-e-restauro-architettura-ostia-antica-il-foro-romano-omaggio-a-dante-vaglieri-1865-1913-nel-centenario-della-scomparsa-mibac-ssbar-14012014/

— OSTIA & ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Lo sfregio archeologico di Ostia Antica. Uno dei siti più importanti al mondo muore nell’incuria. Erbacce, sporcizia, cantieri fermi. I turisti ridono del degrado, IL TEMPO (27|08|2014).

OSTIA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Lo sfregio archeologico di Ostia Antica. Uno dei siti più importanti al mondo muore nell’incuria. Erbacce, sporcizia, cantieri fermi. I turisti ridono del degrado, IL TEMPO (27|08|2014).

— OSTIA & ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Rilievo Topgrafico di Ostia dal Pallone | scala 1:2500 (1911), in: E.J.Shepherd, THE TOPOGRAPHICAL SURVEY OF OSTIA FROM A BALLOON, 1911- English translation by DAVID R. P. WILKINSON of “Il rilievo topofotografico di Ostia dal pallone 1911”, Archeologia Aerea 2, 2006

https://www.academia.edu/4314559/E.J.Shepherd_THE_TOPOGRAPHICAL_SURVEY_OF_OSTIA_FROM_A_BALLOON_1911-_English_translation_by_DAVID_R._P._WILKINSON_of_Il_rilievo_topofotografico_di_Ostia_dal_pallone_1911_Archeologia_Aerea_2_2006

— OSTIA & ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: I segreti di Ostia Antica “Era piu` grande di Pompeii,” LA REPUBBLICA (17|04|2014), p. 35; OSTIA-ANTICA.ORG (2014|2006); & THE INDEPENDENT | LONDON (17 April 2014). [Italiano & English].

OSTIA ANTICA e ARCHEOLOGIA e LA SCOPERTA: I segreti di Ostia Antica "Era piu` grande di Pompeii," LA REPUBBLICA (17|04|2014), p. 35; OSTIA-ANTICA.ORG (2014|2006) (rielaborazione, Martin G. Conde, Washington DC,  [04|2014]).

Advertisements