ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: A Roma un’autostrada digitale tra il Colosseo e i Fori Inaugurata rete ultraveloce tra i principali siti archeologici, ANSA.IT (13|10|2015). Foto: “Day of Archaeology al Foro della Pace di Roma (07|2015).”

20474073758_1147137e46_o
ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: A Roma un’autostrada digitale tra il Colosseo e i Fori Inaugurata rete ultraveloce tra i principali siti archeologici, ANSA.IT (13|10|2015). Foto: “Day of Archaeology al Foro della Pace di Roma (07|2015).”

ROMA – A Roma un’autostrada digitale tra il Colosseo e i Fori – Inaugurata rete ultraveloce tra i principali siti archeologici, ANSA.IT (13|10|2015).

Tra Colosseo e Fori nasce un’autostrada: è solo virtuale, fatta di luce e bit, e collega alcuni dei principali siti archeologici romani con la fibra ottica. Il progetto, frutto della collaborazione tra Garr, la rete ultralarga dedicata al mondo della ricerca, e Soprintendenza, mette per la prima volta in collegamento in rete i principali monumenti della capitale, offrendo grandi potenzialità nella valorizzazione dei beni storico-artistici.

“Le potenzialità che offrono le nuove tecnologie per la valorizzazione dei beni culturali sono incredibili”, ha spiegato Sauro Longhi, presidente del Consortium Garr. “Grazie alle reti ultra larghe, la realtà virtuale e gli ologrammi, è già possibile fare cose fino a poco fa inimmaginabili. Si potrebbero ad esempio – ha aggiunto – usare guanti interattivi, simili a quelli che si usano già in chirurgia, per toccare quadri o statue virtuali. Che emozione sarebbe sfiorare la Gioconda, oppure ricostruire interi siti archeologici come i Fori in un altro luogo e ‘vivere’ quegli spazi”.

A dare un piccolo ‘antipasto’ di queste potenzialità è stato lo spettacolo messo in scena con attori e musicisti distribuiti in 4 posti differenti e ‘presenti’ virtualmente nello stesso punto e in tempo reale. ‘La nave Argo (la macchina del tempo)’, diretto da Giorgio Barberio Corsetti, ha collegato attori e musicisti distribuiti tra Colosseo, Laboratori Nazionali di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), Terme di Diocleziano e Crypta Balbi.

L’arrivo della banda ultraveloce porta anche miglioramenti per l’amministrazione pubblica, come il progetto Sitar. “Possiamo definirlo come il primo catasto archeologico della città di Roma”, ha spiegato Mirella Serlorenzi, direttrice del progetto. Sitar è sia un enorme archivio online di tutti i monumenti della città, di libero accesso, che una mappa di tutti i resti presenti nel sottosuolo. Uno strumento valido non solo per i turisti, ma anche per la pubblica amministrazione, per verificare ad esempio i permessi di scavi o di nuove costruzioni.

FONTE | SOURCE:

— ANSA.IT (13|10|2015).

FOTO | FONTE | SOURCE:

— ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: Day of Archaeology al Foro della Pace di Roma (07|2015). Fonte: Roma Tre, Astrid D’Eredita, Antonia Falcone, Paola Romi, Francesca Pontani & La Repubblica (25|07|2015).

http://wp.me/pPRv6-3by

ROMA ARCHEOLOGIA & RESTAURO ARCHITETTURA: Day of Archaeology al Foro della Pace di Roma (07|2015). Fonte: Roma Tre, Astrid D'Eredita, Antonia Falcone, Paola Romi, Francesca Pontani & La Repubblica (25|07|2015).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s