ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA METRO C – I FORI IMPERIALI: FATE PRESTO, Lavoratori in cassa integrazione. La Metro C si ferma. IL TEMPO (18|01|2016). Foto: Annalisa Giuseppetti, ROMA | FACEBOOK (25|01|2016).

12628531_10208957916931029_3776271113801508258_o

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA METRO C – I FORI IMPERIALI: FATE PRESTO, Lavoratori in cassa integrazione. La Metro C si ferma. IL TEMPO (18|01|2016). Foto: Annalisa Giuseppetti, ROMA | FACEBOOK (25|01|2016).

Il Consorzio Metro C chiude e licenzia tutti. Così, la linea C della metropolitana di Roma potrebbe restare una specie di Salerno-Reggio Calabria piazzata nel cuore della città eterna. Un disastro di proporzioni bibliche, altro che “modello Expo”. Ieri pomeriggio i vertici della società che sta costruendo la terza linea del metrò nella Capitale ha annunciato ai sindacati l’intenzione di aprire una procedura di licenziamento collettivo per i circa 110 impiegati assunti. Dopo quasi 9 anni di lavori, 5 anni di ritardo e un costo complessivo di quasi 4 miliardi di euro (un miliardo più del preventivato), il 15 dicembre scorso i lavori nei cantieri si sono interrotti a causa del blocco dei pagamenti dal parte del Comune di Roma e dei mancati finanziamenti del Cipe per la prosecuzione dell’opera nel cuore della città. Ad oggi, infatti, la Metro C e’ completa e funzionante soltanto nel tratto che va dalla località di Pantano (estrema periferia est) fino a piazza Lodi (alle porte delle Mura Aureliane).
Manca tutto il tratto centrale che da San Giovanni avrebbe dovuto condurre allo Stadio Olimpico passando per Colosseo, Piazza Venezia e San Pietro. I mega cantieri delle stazioni San Giovanni, Amba Aradam e Fori Imperiali sono fermi. E centro storico resta violentato da orrendi muri gialli e gru inattive.
Il consorzio formato da colossi industriali come Vianini (Gruppo Caltagirone), Astaldi, AnsaldoBreda, Ccc e Cmb ha già citato per danni il Comune di Roma, per quasi 400 milioni di euro. Basterebbero 100 milioni per far ripartire l’opera, ma il Campidoglio tiene i soldi bloccati, su indicazione del Ministero Infrastrutture, a causa delle gravi inchieste in atto che vedono protagoniste Procura di Roma, Corte dei Conti e Autorità Anticorruzione. Azioni che coinvolgono sia i vertici del consorzio sia quelli della municipalizzata capitolina Roma Metropolitane. Nell’inchiesta penale è finito anche Ettore Incalza, l’ex dirigente ministeriale mente della Legge Obiettivo 2001 che consentiva a un’impresa appaltatrice di nominare il direttore dei lavori. Il controllato che nomina il controllore. E da voci che si rincorrono il Ministero ora potrebbe chiedere la rescissione del contratto in danno, e il varo di un nuovo bando. Operazione che richiederebbe molti mesi. Così nel frattempo Consorzio Metro C Scpa potrebbe optare per il fallimento e spostare la partita al Tribunale Civile.
Ma come siamo arrivati a questa situazione? I costi si sono moltiplicati anche a causa del sistema a scatole cinesi che caratterizza l’appalto. Il Consorzio a sua volta ha appaltato i lavori alle cosiddette “imprese affidatarie” (quasi tutte fallite o escluse prematuramente dalla commessa) che a loro volta subappaltavano i servizi specifici. Le affidatarie stanno preparando richieste di risarcimenti danni che potrebbero sfiorare i 100 milioni di euro. L’ultimo atto di citazione, datato 24 novembre 2015 mette in luce tutta una serie di condotte non regolari da parte del Consorzio. Si parla, infatti, di «demolizione di parte dei lavori già eseguiti» (una sorta di tela di Penelope), di coinvolgimenti di ditte «non in possesso di alcun contratto con Metro C», di «diversi errori nella contabilizzazione di lavorazioni eseguite», di «lavorazioni extra contrattuali» e perfino dell’applicazione di «prezzi considerevolmente più bassi nei confronti dei terzi affidatari rispetto a quelli indicati da Roma Metropolitane», in quest’ultimo caso con ovvia ripercussione sulla qualità dei materiali usati. Altro materiale per gli inquirenti. E un’altra opera che si trasforma in ecomostro, stavolta nel centro storico della città più importante d’Italia.

FONTE | SOURCE:

— IL TEMPO (18|01|2016).

http://www.iltempo.it/politica/2016/01/19/fate-presto-1.1499486

FOTO | FONTE | SOURCE:

— Foto: Annalisa Giuseppetti, “Cemento armato – Roma, “ROMA | FACEBOOK (25|01|2016).

https://www.facebook.com/annalisa.giuseppetti

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. ROMA METRO C – I FORI IMPERIALI (2006-16).

https://rometheimperialfora19952010.wordpress.com/?s=metro+c+fori

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s