ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “il degrado ad un passo dal colosseo & Il Fori Imperiali”, Il Messaggero (25|10|2015), La7 Attualita’ (30|11|2015) & “Parco di Colle Oppio – il degrado ad un passo dal colosseo” con foto 1 di 104)” in: Roma-Tripadvisor (06|2012-15).

fidegrado.JPG

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: “il degrado ad un passo dal colosseo & Il Fori Imperiali”, Il Messaggero (25|10|2015), La7 Attualita’ (30|11|2015) & “Parco di Colle Oppio – il degrado ad un passo dal colosseo” con foto 1 di 104)” in: Roma-Tripadvisor (06|2012-15).

1). Rifiuti e clochard ai Fori Romani – ‘Grand Hotel Degrado’ al centro di Roma: accampamenti notturni lungo le aiuole ma i vigili non sanno nulla (Eloisa Covelli), La7 Attualita’ (30|11|2015). YouTube Video [02:08].

FONTE | SOURCE:

— La7 Attualita’ (30|11|2015). YouTube Video [02:08].

2). ROMA – Roma, nel cuore dei Fori cumuli di rifiuti e una baraccopoli per sbandati, IL MESSAGGERO (25|10|2015).

Abiti, coperte, stracci stesi su una rete di cantiere. Poi, cartoni, tanti, usati come giacigli. Si vedono pure borse, valigie e trolley ammassati sul marciapiede e tra le piante. Una fontanella (il tipico nasone) che all’occorrenza funge da doccia. Un anfratto tra gli alberi diventa la latrina d’emergenza. E ancora scarpe, buste, taniche di plastica sparse sul prato incolto. E un’aiuola come rendez vous per organizzare il lavoro e passarsi la merce. Il tutto con vista sui monumenti dell’antichità. In altre parole, casa e bottega ai Fori Imperiali. Più che casa, un accampamento di fortuna per gli ambulanti del centro storico, dormitorio ai margini sociali, lontano anni luce dal decoro che dovrebbe spettare all’area archeologica più importante del mondo (come amano ripetere politici e personalità dall’amministrazione). E se l’ambizione è quella del parco archeologico, il degrado alla luce del sole sembra far parte del pacchetto. Basta fare un salto a via in Miranda. Nome che forse, nell’immediato, evoca poche suggestioni, ma che in realtà sarebbe davvero un gioiello. Ma il condizionale è doveroso. Stradina chiusa, incastonata in uno degli angoli più panoramici dei Fori imperiali. Eppure oggi è diventata il “rifugio” di senza fissa dimora che qui hanno allestito il loro buen retiro. Un gruppetto di quattro/cinque persone rimane sempre a presidiare il dormitorio. Gli altri, a rotazione, vanno e vengono durante la giornata. Passa la fantasia a percorrerla. Da soli è quasi sconsigliato. Off limits di sera dopo il tramonto. Un paradosso. Situazione che si trascina ormai da tempo, mesi. I controlli stentano a mantenere il decoro. Lo si intuisce dall’erba alta dei prati, dai rifiuti accumulati, dalla postazione permanente del dormitorio. Vediamo nel dettaglio.

OASI DI DEGRADO

Ci si lascia il Colosseo alle spalle, e si procede verso piazza Venezia. Dopo qualche metro, sul lato sinistro, l’attenzione non può che essere rapita dal cantiere del Foro della Pace. I resti di marmi millenari che riaffiorano in diretta, per la gioia dei turisti. Non solo, ma lì accanto spicca anche la facciata della chiesa dei Santi Cosma e Damiano (gettonata per matrimoni). Ed è proprio da questo punto che inizia via in Miranda. Quasi una stradina pensile sulle rovine degli imperatori. Seguendo il tracciato, si arriva ad una sorta di terrazza esclusiva su Foro romano e Palatino. La via Sacra è ad un passo. A sinistra la grandiosità del Tempio di Romolo, a destra le colonne colossali del Tempio di Antonino e Faustina. Poco prima il via vai congestionato di migliaia di turisti. Qualche metro più su, la calma, il silenzio di via in Miranda. Un’oasi di grande bellezza? Tutt’altro. Il biglietto da visita è uno sbandato che dorme (sono le 13:30) ad un passo dal Foro della Pace. Più il là, gli scampoli di una baraccopoli. Un deposito di trolley, cassette, cartoni stesi a terra, panni e coperte ammucchiati, un piccolo dislivello del marciapiede usato come latrina. C’è chi bivacca, chi aspetta, chi arriva e riparte con buste. Eppure su via in Miranda si aprono gli uffici della Soprintendenza archeologica, e quelli del Nobile Collegio Farmaceutico. Terra di nessuno.

FONTE | SOURCE:

— IL MESSAGGERO (25|10|2015).

http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/roma_cuore_fori_cumuli_rifiuti_baraccopoli_sbandati-1316963.html

3). ROMA – “il degrado ad un passo dal colosseo” 2 su 5 stelle. Recensione di Parco di Colle Oppio.

“il parco si trova in uno stato di semi abbandono ed è abitato da senza tetto. non sembra molto raccomandabile frequentarlo soprattutto di notte!
Visitato a Giugno 2012.”

FONTE | SOURCE:

— “Parco di Colle Oppio – il degrado ad un passo dal colosseo” con foto 1 di 104)” in: Roma-Tripadvisor (06|2012-15).

https://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g187791-d246137-r138500996-Parco_di_Colle_Oppio-Rome_Lazio.html

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Roma sotto Marino & Roma Mafia capitale: la città di incompetenza perpetua e la corruzione (2013-15). Foto & stampa 1 di 641.

ROMA ARCHEOLOGIA e RESTUARO ARCHITETTURA: "What's a Marino?" - Ignazio Marino a San Francisco. Ma negli Usa non se ne parla la stampa locale ancora non accenna nemmeno alla sua visita, CINQUE QOUTIDIANO (12|09|2014).

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Political Corruption, Neglect & Abandonment of Rome’s Cultural Heritage & Priorities of the Tourist Industry by the Political Administration of the Ministry of Culture & the City of Rome (2005 – 2015). Foto & stampa 1 di 622.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. A ROMA I TOPI AVANZANO - emergenza topi al Foro romano e a Palazzo Massimo. La sopraintendenza: "Non riusciamo a fronteggiarlo", l'Huffington post (03|02|2016).

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s