ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. Piero Maria Lugli, Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. Piero Maria Lugli, Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. Piero Maria Lugli, Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

PDF = ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. Piero Maria Lugli, Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

Roma, “…Si sentono sempre più spesso annunciare rivoluzionarie scoperte archeologiche in merito ad un diverso impianto planimetrico del Foro di Traiano, sulla vera forma del Foro di Cesare e di quello di Nerva, sul presunto muro di Romolo sul Palatino: scoperte che suscitano interesse e curiosità, ma sono spesso messe in dubbio da qualificati studiosi perché basate su indizi o su ipotesi non sufficientemente suffragate dalle fonti e da altri riscontri filologici. Anche il metodo dello scavo stratigrafico, che non era affatto ignoto agli archeologi della generazione di mio padre [Prof. Giuseppe Lugli 1890 – 1960] non aiuta a ricostruire un’immagine globale della zona archeologica che, già in epoca antica, era stata radicalmente modificata con le sovrapposizioni, e più spesso con le sostituzioni, di nuovi edifice rispetto a quelli preesistenti.”

Prof. Arch. Piero Maria Lugli,*

FONTE | SOURCE:

“Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo – Documenti di architettura,” L’intervento del Prof. Lugli è stato anche pubblicato da Palladio, rivista di Storia dell’architettura e restauro, Anno XII N. 24 (dicembre 1999), pp. 2-4. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

http://www.architettiroma.it

[retrieved 23 September 2013].

* Figlio di Giuseppe Lugli, valente archeologo e topografo, professore ordinario di Topografia romana all’Università di Roma La Sapienza dal 1933 al 1960 [ = G. Lugli, ‘Roma Antica: Il Centro Monumentale’, Roma: Bardi editore, (1946), Pp. 1-632.], scomparso nel 1967. Dal padre ereditò l’attenzione all’urbanistica ed alla topografia. Per altro pubblicò postume alcune planimetrie dell’Italia antica lasciate da lui incompiute alla morte. (Roma, 13 settembre 1923 – Roma, 30 giugno 2008) è stato un architetto italiano.

s.v.,

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA – I FORI PROGETTO 2015: Mibact – “Impossibile demolire la strada”, LA REPUBBLICA (06|01|2015). Foto: Dott.ssa Arch. Paola Giannone, Roma (06|01|2015).

http://wp.me/pPRv6-2CB

One thought on “ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Prof. Arch. Piero Maria Lugli, Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

  1. Via dei Fori Imperiali è anche sottoposta a Vincolo Paesaggistico da 2007 e ricordo il:

    Capo II
    Individuazione dei beni paesaggistici

    Articolo 136.
    (Immobili ed aree di notevole interesse pubblico)

    1. Sono soggetti alle disposizioni di questo titolo per il loro notevole interesse pubblico:
    a) le cose immobili che hanno cospicui caratteri di bellezza naturale o di singolarità geologica;
    b) le ville, i giardini e i parchi, non tutelati dalle disposizioni della Parte seconda del presente codice, che si distinguono per la loro non comune bellezza;
    c) i complessi di cose immobili che compongono un caratteristico aspetto avente valore estetico e tradizionale, ivi comprese le zone di interesse archeologico; d) le bellezze panoramiche considerate come quadri e così pure quei punti di vista o di belvedere, accessibili al pubblico, dai quali si goda lo spettacolo di quelle bellezze.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s