ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: I FORI IMPERIALI – “Un marmo sopra l’altro così rialzeremo le colonne del Foro di Traiano”, LA REPUBBLICA (15|04|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: I FORI IMPERIALI - "Un marmo sopra l'altro così rialzeremo le colonne del Foro di Traiano", LA REPUBBLICA (15|04|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: I FORI IMPERIALI – “Un marmo sopra l’altro così rialzeremo le colonne del Foro di Traiano”, LA REPUBBLICA (15|04|2015).

I FORI IMPERIALI – “Un marmo sopra l’altro così rialzeremo le colonne del Foro di Traiano”, Ecco il progetto di ricomposizione della Basilica Ulpia: “Oltre ai rocchi superstiti, riprodotto il fregio della Vittoria”, LA REPUBBLICA (15|04|2015).

Per gli antichi romani era una delle meraviglie architettoniche del mondo. E a restituire al Foro di Traiano la sua grandiosità sarà ora la ricomposizione del doppio ordine di colonne della navata centrale della Basilica Ulpia, il più grande edificio civile della Roma antica, che chiudeva la piazza del Foro sul lato nord. Finanziata con un milione e mezzo di euro (dei due donati in totale al Campidoglio) dal magnate uzbeco Alisher Usmanov, l’anastilosi dei due ordini di colonne – quattro in granito grigio, già rialzate negli anni Trenta, a cui saranno sovrapposte le tre in marmo cipollino all’epoca collocate fuori posto, poco lontano – si concluderà fra due anni. E seguirà quella già in corso per sette delle colonne del Foro della Pace.

Il progetto della Sovrintendenza capitolina per il Foro di Traiano prevede due fasi. Nella prima si metteranno in sicurezza e si restaureranno le quattro colonne in granito grigio egiziano. E si riprodurrà con materiale simile all’originario il fregioarchitrave che raffigura la Vittoria tauroctona e le Vittorie che adornano candelabri con ghirlande, dopo i rilievi con il laser scanner dei frammenti superstiti conservati a Roma e a Monaco di Baviera. Il fregio sarà montato sopra i capitelli delle colonne, completando così il primo ordine. Si passerà allora alla seconda fase, in cui le tre colonne di cipollino verranno prima smontate e restaurate, per poi essere ricomposte sopra il fregioarchitrave. Si darà così l’idea dello sviluppo verticale originario della Basilica Ulpia e del Foro di Traiano – costruito dall’imperatore fra il 105 e il 112 d. C. con il bottino di guerra ricavato dalla conquista della Dacia – raggiungendo un’altezza di circa 23 metri (pari a circa la metà di quella della vicina Colonna Traiana).

“Si tratta di un progetto estremamente ambizioso perché per la prima volta si interviene con un restauro così complesso, soprattutto dal punto di vista delle norme e dei requisiti antisismici”, spiega il sovrintendente capitolino, Claudio Parisi Presicce. Per questo, il primo step sarà la verifica delle fondazioni delle colonne. Ma “per garantire la tenuta statica dei due ordini ricomposti, vista l’altezza complessiva, sarà necessario ricostruire anche la navata laterale, completando la trabeazione su tutti e due i filari di colonne – annuncia Presicce -. Riproducendo anche lì il fregio, che sarà probabilmente realizzato in marmo o in resina con polvere di marmo per un risultato simile a quello che si presentava agli occhi degli antichi”. Un intervento, insomma, che andrà oltre la semplice anastilosi e che offrirà al pubblico uno scorcio completo di come doveva apparire la Basilica Ulpia quasi duemila anni fa.

FONTE | FOTO | SOURCE:

— LA REPUBBLICA (15|04|2015).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/04/15/news/_un_marmo_sopra_l_altro_cosi_rialzeremo_le_colonne_del_foro_di_traiano_-111969993/

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITITTURA: Il Foro di Traiano – scavi (1998-2015, 1989-1997, & 1928-33). | The Forum of Trajan – excavations (1998-2013, 1989-1997, 1928-33).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Veduta del Foro di Traiano e il Palazzo Valentini a volte prima del 1885.

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA – FORO DI TRAIANO & BASILICA ULPIA DURANTE LE DEMOLIZIONI PER LA COSTRUZIONE DI VIA DELL’IMPERO (1930-33).

http://wp.me/pPRv6-2Gj

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s