ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PIAZZA VENEZIA | PIAZZA MADONNA DEI LORETO – Da uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievale; Corriere Della Sera (22|06|1996), p. 45; & BullCom CXIII, (2012), pp. 358-59 & 360.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PIAZZA VENEZIA | PIAZZA MADONNA DEI LORETO - Da uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievale; Corriere Della Sera (22|06|1996), p. 45; & BullCom CXIII, (2012), pp. 358-59 & 360.

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PIAZZA VENEZIA | PIAZZA MADONNA DEI LORETO – Da uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievale; Corriere Della Sera (22|06|1996), p. 45; & BullCom CXIII, (2012), pp. 358-59 & 360.

1). ROMA – PIAZZA VENEZIA | PIAZZA MADONNA DEI LORETO – Da uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievaleDa uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievale; Corriere Della Sera (22|06|1996), p. 45.

VIA XX SETTEMBRE . Un’ equipe della Sovrintendenza veglia sulla posa di un cavo di alta tensione che dovra’ arrivare a piazza Venezia – Da uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievale. Una calcara medioevale o forse una cisterna. Una fondazione che potrebbe appartenere alle mura Serviane, la piu’ antica cinta difensiva della citta’ . Resti di abitazioni di epoca imperiale. Gli archeologi hanno appena iniziato il loro lavoro. Per ora quei pezzi di muro, quelle fondazioni, quei “cocci” che affiorano dal sottosuolo, un metro o due sotto il livello dell’ asfalto, conservano il loro segreto. Non sara’ facile per gli uomini della Sovrintendenza vigilare sullo scavo che attraversera’ la citta’ , da via XX Settembre fino a piazza Venezia. Roma ha bisogno di quei tre cavi che porteranno migliaia di volts. Si tratta di un’ opera programmata da anni. Ma il sottosuolo in quel punto e’ fertile di reperti e piu’ si va avanti, piu’ aumentano le possibilita’ di andare a sbattere contro qualcosa di importante. Tra un po’ , man mano che ci si avvicina ai Fori, gli archeologici cominceranno a trattenere il fiato. Per ora sono venuti alla luce resti di epoche diverse. Gli operai delle ditte appaltatrici, istruiti dagli archeologi, si sono impadroniti subito delle tecniche dello scavo e, con sorprendente abilita’ , stanno riportando alla luce mura di edifici di un solo piano. “La Roma attuale, spiega il professor Claudio Moccheggiani, era analoga all’ antica: c’ erano zone residenziali, zone piu’ popolari. Le abitazioni, come oggi, si spingevano fin nel contado”. In alcuni punti le epoche si sovrappongo. Come nel punto dove le pale degli operai hanno liberato dalla terra quelle che a prima vista si direbbero cisterne. “Potrebbe trattarsi anche di calcare, spiega Moccheggiani . ovvero di particolari fornaci dove nel medioevo si cuocevano schegge di marmo o di travertino per produrre la calce”. Le calcare o le cisterne sono state edificate direttamente sui resti di manufatti romani. Lo scavo procede tra mille precauzioni. Appena il “cucchiaio” della ruspa porta alla luce qualcosa di sospetto entrano in azione gli archeologi che non perdono mai di vista i lavori. Gli uomini della Sovrintendenza si alternano, con due turni di lavoro, nel cantiere che resta aperto fino alle dieci di sera. “Se i cittadini notano qualcuno che si aggira nell’ oscurita’ tra i reperti archeologici, scherza Moccheggiani, non si devono allarmare, siamo noi”. Si lavora anche di sabato e di domenica. E sotto i loro sguardi attenti gli operai cominciano, delicatamente, a portare alla luce quello che c’ e’ sotto. Nelle foto: a sinistra alcuni cocci, a destra una veduta del cantiere in via XX Settembre.

FONTE | SOURCE:

— Corriere Della Sera (22|06|1996), p. 45.

http://archiviostorico.corriere.it/1996/giugno/27/uno_scavo_dell_Enel_riaffiorano_co_10_9606277442.shtml

FOTO | FONTE | SOURCE:

— ROMA – “Foto # 79 [c. 1996?], Piazza Madonna di Loreto. I resti di mura in opera laterizia visiti di NE.”
In: Dott.ssa Stefania Fogagnolo, “N. 30 – [Piazza della Madonna di Loreto] Strutture murarie,” pp. 358-59 & 360; ‘Relazioni su scavi, trovamenti, restauri in Roma e Suburbio’, 2009-2012 (prima parte), MUNICIPIO I, BullCom CXIII, 2012, [PDF] pp. 321-406.

FONTE:

— Dott.ssa Stefania Fogagnolo, ACADEMIA.EDU [04|2015].

https://independent.academia.edu/StefaniaFogagnolo

s.v.,

Piazza della Madonna di Loreto | scavi (2007-15), in:

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: AA.VV., “L’ ATHENAEUM DI ADRIANO – ATTI DEL CONVEGNO, ROMA PALAZZO MASSIMO (22|09|2011),” in: BDA ONLINE | MIBACT (NO. 2-4. 2013), [PDF], pp. 1 di 220. [12|2014]. [E altre risorse elettroniche collegate: 2006-15].

http://wp.me/pPRv6-2F4

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITECTTURA: Dott. Antonio Lopez Garcia, “Las estructuras de la Piazza della Madonna di Loreto (Roma): ‘El Athenaeum de Adriano?” Tesi di dottorato | Università degli Studi di Firenze (2014) [pdf], pp. 1-360 [NON CONSULTABILE]. Riassunto | Italiano & Abstract | English.

http://wp.me/pPRv6-2Xh

One thought on “ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: PIAZZA VENEZIA | PIAZZA MADONNA DEI LORETO – Da uno scavo dell’ Enel riaffiorano resti della citta’ imperiale e medievale; Corriere Della Sera (22|06|1996), p. 45; & BullCom CXIII, (2012), pp. 358-59 & 360.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s