ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA – I FORI PROGETTO 2015: the “Gli auditoria di Adriano | Hadrian’s Auditoria” – Piazza Madonna dei Loreto, Abandoned & Neglected; Foto: Annarosa Mattei Strinati (06|01|2015) & SSBAR (2015). [Nota: sotto – “Gli auditoria di Adriano,” il nuovo testo risorsa elettronica e foto d’archivio 1904-2014].

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA - I FORI PROGETTO 2015: the "Gli auditoria di Adriano | Hadrian's Auditoria" - Piazza Madonna dei Loreto, Abandoned & Neglected; Foto: Annarosa Mattei Strinati (06|01|2015)

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA – I FORI PROGETTO 2015: the “Gli auditoria di Adriano | Hadrian’s Auditoria” – Piazza Madonna dei Loreto, Abandoned & Neglected; Foto: Annarosa Mattei Strinati (06|01|2015) & SSBAR (2015). [Nota: sotto – “Gli auditoria di Adriano,” il nuovo testo risorsa elettronica e foto d’archivio 1904-2014].

1). Roma, “Gli auditoria di Adriano | Piazza Madonna dei Loreto,” Foto & testo di Annarosa Mattei Strinati | FACEBOOK (06|01|2015).

Roma, “…Visto che Il sonno del Reame è sempre profondissimo, aggiungo alcune foto di memoria per chi non ricordasse le immagini dell’apertura dei cantieri della Metro C, della sistemazione della palificatrice sotto al tempio di Venere e Roma, a pochi metri dal Colosseo e dalla Basilica di Massenzio, nel primo tratto di via dei Fori Imperiali. Da osservare con attenzione lo scavo archeologico di piazza Venezia, risalente al 2008, e quello di lato alla via, risalente a quasi venti anni fa, sovrastato da un lato dalla via Alessandrina e dall’altro da via dei Fori Imperiali (uno dei pini a sinistra non c’è più). Al posto di una storica aiuola alberata e di un giardino, saggiamente abbattuti in nome del progresso e della conoscenza, abbiamo a disposizione una meravigliosa promenade archeologica, piacevole alla vista, di chiara lettura, assai agevole e praticabile per i suoi movimentati dislivelli… Quel che ogni cittadino romano desidera per non annoiarsi troppo di fronte all’inerte bellezza della sua antica città.”

— Fonte | Test & Foto | source: di Annarosa Mattei Strinati | FACEBOOK (06|01|2015).

https://www.facebook.com/annarosa.mattei

2). Roma, the “Gli auditoria di Adriano | Hadrian’s Auditoria”, in: SSBAR [01|2015].

2.1). Roma, “Gli auditoria di Adriano” | SSBAR (2015): Le indagini per la realizzazione della Linea C della Metropolitana di Roma, condotte con la Direzione Scientifica della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) tra il 2007 e il 2011, hanno riportato in luce un’ampia porzione di un imponente edificio pubblico costruito durante l’impero di Adriano (117-138 d.C.), adibito a incontri culturali, luogo di declamazioni, agoni poetici e lezioni di retorica.

L’edificio era su due piani, separato dal Foro di Traiano da una strada curva e svettava sulla sottostante via Flaminia – nell’attuale piazza Venezia – posta circa due metri più in basso. Il piano terra, in parte conservato, si articolava in tre grandi aule dotate di gradonate affrontate ai lati di un corridoio centrale, disposte a raggiera lungo la strada curva. Il corridoio centrale era destinato all’oratore, che si rivolgeva al pubblico, composto da personaggi di elevato livello culturale, per sottoporre ad esso il suo lavoro e accoglierne il parere.

Due delle aule, arricchite da decorazioni pavimentali e parietali in marmi policromi, sono emerse nel corso dei recenti scavi; parte della terza fu individuata agli inizi del Novecento durante la costruzione del Palazzo delle Assicurazioni Generali.

L’edificio adrianeo confinava a nord con un complesso abitativo del II sec. d.C. (insula) e a ovest con un isolato commerciale posto lungo la via Flaminia, anch’esso riportato in luce nelle recenti indagini per la Metro C al centro di Piazza Venezia.

Nel VI sec. d.C., all’interno delle aule ormai private dei rivestimenti marmorei, si insedia un’officina metallurgica destinata alla lavorazione delle leghe di rame. Si tratta di un impianto di vaste proporzioni, il più grande noto a Roma per questo periodo, del quale rimangono, oltre alle scorie di lavorazione e ai lingotti, le fosse di alloggiamento di piccole fornaci scavate nel pavimento e lungo le gradonate. L’officina fu distrutta tra la fine del VII e gli inizi dell’VIII sec. d.C. e l’aula centrale fu utilizzata per alcune sepolture.

Il terremoto dell’847-848 d.C. determina il crollo del piano superiore e delle coperture a volta: una consistente porzione della volta è visibile sul pavimento dell’aula nord.

Tra il XII e il XIII secolo, al di sopra dei crolli della sala centrale sorge un impianto destinato alla produzione della calce, forse in relazione alla costruzione dei vicini quartieri che vanno a occupare il Foro di Traiano e la contigua area commerciale lungo la via Flaminia.

E’ alla fine del XVI secolo che sorge in quest’area l’Ospedale dei Fornari, realizzato dall’omonima Confraternita cui si deve anche la costruzione della vicina chiesa di Santa Maria di Loreto. Il nuovo fabbricato, impostandosi sui resti dell’antico edificio adrianeo, ne ha garantito la conservazione fino ai nostri giorni. Dallo scavo di un pozzo rinvenuto all’interno del cortile proviene una straordinaria quantità di vasi, per la maggior parte integri o ricomponibili, utilizzati nell’Ospedale.

2.2). Rome, “Hadrian’s Auditoria”| SSBAR (01|2015):

Fonte | source: “Gli auditoria di Adriano | Hadrian’s Auditoria”, in: SSBAR [01|2015].

The archaeological investigations for building the C line of the subway (Metro C), carried out between 2007 and 2011 with the Direzione Scientifica della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), brought to light a large portion of an imposing public building, built during Hadrian’s reign (117-138 AD), used for cultural events, declamations, poetic contests and lessons of rhetoric.

It was a two storey building, divided from the Trajan Forum by a curving street. It stood out against the Flaminian Way, about two meters below – where today piazza Venezia is located. The ground floor, partially preserved, consisted of three large halls provided with stands which were placed on the sides of a central corridor and set radially along the curving street. The central corridor was reserved to the orator who addressed the public – made up of highly cultivated people – in order to present his work and eventually receive a feedback.

Two of the halls, enriched by floor and wall decorations in polychrome marbles, were brought to light during the recent excavations; part of the third hall was identified at the beginning of the 20th century when the building of Assicurazioni Generali was built.

The proposed identification with the Athenaeum of Hadrian is uncertain for chronological reasons.

The building bordered on a housing building from the 2nd century AD (insula) on the north side; on the west side it bordered on a commercial block along the Flaminian Way, which was also brought to light during the recent excavations for the Metro C in piazza Venezia.

In the 6th century AD a metallurgical workshop, used to work copper alloys, was created inside the building’s halls deprived of the marmoreal decorations. The workshop is a construction of ample proportions (the biggest known in Rome for this period), of which are preserved, besides the slag and the ingots, the holes housing small furnaces dug in the ground and along the stands. The workshop was destroyed between the end of the 7th and the beginning of the 8th century AD, and the central hall was used for burials.

The earthquake occurred in 847-848 AD made the upper storey and the vaults collapse: a significant portion of the vault can be seen on the floor of the north hall.

Between the 12th and the 13th century a facility for producing lime was established on top of the collapsed ruins of the central hall, maybe in connection with the construction of the nearby neighbourhoods which occupied the Trajan Forum and the adjoining commercial area along the Flaminian Way.

At the end of the 16th century the Ospedale dei Fornari, a hospital named after the homonymous confraternity, was built in this area. The same confraternity also built the nearby Church of Santa Maria in Loreto. The new building, standing on the remains of the ancient building from Hadrian’s reign, guaranteed its preservation up to nowadays. An extraordinary number of vases, mostly whole or to reassemble, used in the hospital, came to light during the excavation of a well found in the courtyard.

FONTE | SOURCE:

— SSBAR | ITALIANO = http://archeoroma.beniculturali.it/siti-archeologici/gli-auditoria-adriano

— SSBAR | ENGLISH = http://archeoroma.beniculturali.it/en/archaeological-site/adriano-s-auditoria

s.v.,

1). ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA:the “Gli auditoria di Adriano | Hadrian’s Auditoria” – Piazza Madonna dei Loreto (2006-2014):

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Dr. Antonio Lopez Garcia, El Athenaeum de Adriano. El centro de la cultura griega en Roma, in Proceedings of the International Congress of Classical Archaeology, Mérida, (2014), [PDF] pp. 47-50.

– ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Dott. Roberto Egidi, “L’ Athenaeum di Roma,” pp. 77-94 [PDF], in: Raefael Hidalgo, (et.al.), La Universidad de Sivilla (2013), s.v., R. Egidi, M. Serlorenzi, P. Baldassari & A.L. Garcia, etc., [10|2014].

– ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Archeologia urbana e collezionismo di marmi antichi: l’esperienza del Museo “Radici del presente” nel palazzo delle Assicurazioni Generali a Piazza Venezia, ROMA (03|10|2014).

– ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA: Progetto di rifunzionalizzazione dell’area archeologica di piazza Madonna di Loreto a Roma di Franesco Ciresi, Donatella Mighela, Antonio Lopez Garcia. La Sapienza (2009-10), Tav. I-XVI.

http://wp.me/pPRv6-2×0

2). ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: “L’ Athenaeum di Roma,” in:

— ROMA ARCHEOLOGIA & I FORI IMPERIALI: Dott. Antonio Lopez García, “Roma, Scavo di Piazza della Madonna di Loreto & l’Athenaeum di Adriano ( = A.L. García, “ANALES, 23-24 [2013]), ” & A. L. García, Foto: 1 di 79, Apr. – Giu. – Sett. (2010), [03|2014].

– ROMA ARCHEOLOGIA: Piazza Venezia – Tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900, a seguito della realizzazione del monumento a Vittorio Emanuele II & Piazza Venezia (2009-13), in: METRO C scpa (2011) & RADICI DEL PRESENTE (2013) & Dott. Pietro Strorti – Trivioquadrivio (2013).

– Roma – Gli Scavi Archeologici: Metro ‘C’ – Piazza Venezia / Piazza Madonna di Loreto. Area S14 / B1 (2007-2012). Foto: 1 di 237.

– Roma – Gli Scavi Archeologici: Metro ‘C’ – Piazza Venezia / Piazza Madonna di Loreto. Area S14 / B1 (2007-2012), SSBAR (11|2013), [PDF], pp. 1-30.

– Nota: SSBAR (11|2013), aggiornare ROMA, METRO C, “Pz. Venezia & Pz. Madonna di Loreto,” MIBAC | SSBAR, Bollettino d’Arte (2011).

– Auditorium di Adriano – Avviso di sospensione della procedura di gara, MIBAC | SSBAR (02 | 2014).

– Concorso di idee – Auditorium di Adriano, MIBAC | SSBAR (11 | 2013).

http://wp.me/pPRv6-2o4

3). ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Roma, Frammento di iscrizione monumentale da Piazza Madonna di Loreto (Iscrizione per i Divi Traiano e Plotina [scavi 2010]):

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Piazza Della Madonna di Loreto e Cantiere della Metro C Pz. Venezia, di Dott.ssa Arch. Paola Giannone (25|10|2014).

http://wp.me/pPRv6-2rn

— ROMA ARCHEOLOGICA e RESTAURO ARCHITETTURA: ROMA METRO C – PIAZZA VENEZIA – Frammento di soffitto negli scavi a Madonna di Loreto (Athenaeum di Adriano), di M. Milella (2014), G. De Dominicis (2011), & A. L. Lopez (2010).

http://wp.me/pPRv6-2rH

— ROMA ARCHEOLOGIA e RESTAURO ARCHITETTURA: Roma, Frammento di iscrizione monumentale da Piazza Madonna di Loreto (Iscrizione per i Divi Traiano e Plotina [scavi 2010]). Paolo Baldassarri (2013) & Silvia Orlandi (2012).

http://wp.me/pPRv6-2u8

4). ROMA ARCHEOLOGIA: Metro ‘C’ S14 / B1 – Pz. Venezia & Pz. Madonna dei Loreto (Scavi 2007-13): ex-Pal. Parracciani-Nepoti & ex-L’Opedale dei Fornari (18/08/1904), in:

PDF = AA.VV., IL PALAZZO ASSICURAZIONI GENERALI A PIAZZA VENZIA – I DOCUMENTI DELL’ ARCHIVIO CENTRAL DELLO STATO, QUADERNI dell’ACS 8 (2006), MIBAC / ACS & Gruppo Generali, (2006), p. 31 di pp. 1-36.

http://wp.me/pPRv6-1k4

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s