ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA – I FORI PROGETTO 2015: Mibact – “Impossibile demolire la strada”, LA REPUBBLICA (06|01|2015). Foto: Dott.ssa Arch. Paola Giannone, Roma (06|01|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA - I FORI PROGETTO 2015: Mibact - "Impossibile demolire la strada", LA REPUBBLICA (06|01|2015). Dott.ssa Arch. Paola Giannone, Roma (06|01|2015).

ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. MIBACT & COMUNE DI ROMA – I FORI PROGETTO 2015: Mibact – “Impossibile demolire la strada”, LA REPUBBLICA (06|01|2015). Foto: Dott.ssa Arch. Paola Giannone, Roma (06|01|2015).

— Roma, Fori, il no del ministero allo smantellamento: “Impossibile demolire la strada.” Volpe, presidente della commissione Stato-Comune sull’area archeologica, contrario all’idea dell’assessore Caudo. “Si verrebbe a creare un dislivello tra il piano antico e quello di piazza Venezia-largo Corrado Ricci.”

___

Nota:

1). Roma, “…La notizia e` importante: via dei Fori Imperiali, come la conosciamo oggi, diventera` presto un ricordo. Quanto agli scavi archeologici, fiore all’ occhiello della Roma pre Giubelio, non sarebbero stati realizzabili senza gli sventramenti operati in epoca fascista. A dirlo e` Adriano La Regina, autorevole soprintendente archeologico di Roma.”

Fonte: Rivive L’ Urbe antica “Anche grazie al duce,” Gli espropri gia` realizzati da Mussolini costerebbero centinaia di miliardi, Corriere Della Sera, (29 Lug 1999), p. 27.

2). Roma, “…Si sentono sempre più spesso annunciare rivoluzionarie scoperte archeologiche in merito ad un diverso impianto planimetrico del Foro di Traiano, sulla vera forma del Foro di Cesare e di quello di Nerva, sul presunto muro di Romolo sul Palatino: scoperte che suscitano interesse e curiosità, ma sono spesso messe in dubbio da qualificati studiosi perché basate su indizi o su ipotesi non sufficientemente suffragate dalle fonti e da altri riscontri filologici. Anche il metodo dello scavo stratigrafico, che non era affatto ignoto agli archeologi della generazione di mio padre [Prof. Giuseppe Lugli 1890 – 1960] non aiuta a ricostruire un’immagine globale della zona archeologica che, già in epoca antica, era stata radicalmente modificata con le sovrapposizioni, e più spesso con le sostituzioni, di nuovi edifice rispetto a quelli preesistenti.”

Prof. Arch. Piero Maria Lugli,*
“Roma: la trasformazione dello spazio urbano nel tempo – Documenti di architettura,” L’intervento del Prof. Lugli è stato anche pubblicato da Palladio, rivista di Storia dell’architettura e restauro, Anno XII N. 24 (dicembre 1999), pp. 2-4. Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e provincial, Roma (2013).

http://www.architettiroma.it

[retrieved 23 September 2013].

* Figlio di Giuseppe Lugli, valente archeologo e topografo, professore ordinario di Topografia romana all’Università di Roma La Sapienza dal 1933 al 1960 [ = G. Lugli, ‘Roma Antica: Il Centro Monumentale’, Roma: Bardi editore, (1946), Pp. 1-632.], scomparso nel 1967. Dal padre ereditò l’attenzione all’urbanistica ed alla topografia. Per altro pubblicò postume alcune planimetrie dell’Italia antica lasciate da lui incompiute alla morte. (Roma, 13 settembre 1923 – Roma, 30 giugno 2008) è stato un architetto italiano.

3). Roma, “Così demoliremo via dei Fori imperiali”, LA REPUBBLICA (03|01|2015). Foto: Prof. A. M. Colini, “Via dei Fori Imperiali,” (1979|1981), in: IL TEMPO (30|11|1981), [pdf] p. 4.

http://wp.me/pPRv6-2C8

4). Roma, “monumenti antichi riporti alla lezione con cui li ammanniscono nei polpettoni dell pellicole storiche. Sicche’ per un pelo si e` capitolato pericolo di veder sorgere a Roma, una Roma in miniatura tipo Disneyland.”

Fonte: – Prof. Cesare Brandi, ‘La situazione archeologica. Ulisse, 2, Sansoni, 1966, pp. 9-15; in: Dott. Arch. Maria Grazia Ercolino”The preservation of ruins. The topicality of Cesare Brandi’s theory,” pp. 205-204; J. D. Rodrigues & J.M. Mimoso (edt.), Theory and Practice in Conservation, National Laboratory of Civic Engineering, LISBON (2006).

http://wp.me/pPRv6-28Q

___

Mibact – Roma, “Impossibile demolire la strada”, LA REPUBBLICA (06|01|2015).

Professor Giuliano Volpe, l’assessore all’Urbanistica del Campidoglio, Giovanni Caudo, ha affermato che sullo smantellamento di via dei Fori Imperiali la commissione Mibact Comune di Roma, da lei presieduta, ha avuto un atteggiamento contraddittorio. Qual è stato il giudizio della commissione su questo progetto?

“Credo che l’assessore Caudo” risponde il presidente della Commissione abbia frainteso i contenuti della relazione su questo punto”.

Il Campidoglio è favorevole allo smantellamento della strada da piazza Venezia a largo Corrado Ricci. E voi?

“La Commissione ha sottolineato che “via dei Fori Imperiali è l’esito di un progetto risalente già al SetteOttocento e poi realizzato, carico anche di finalità ideologiche e retoriche, in epoca fascista, un asse che oramai è parte integrante del paesaggio urbano, oltre ad aver svolto e a continuare a svolgere, sia pure in maniera ridotta e limitata al trasporto pubblico, una funzione di collegamento essenziale nella città””.

Che proponete?

“Abbiamo proposto una soluzione progressiva, partendo da una revisione del decreto di vincolo e da un sostanziale miglioramento della situazione dell’attuale strada”.

Che cosa bisognerebbe aspettare?

“Un aumento e un miglioramento della pedonalizzazione, dei servizi didattici, comunicativi e di supporto alla visita e all’attraversamento della strada e una forma di trasporto pubblico con bus elettrici”.

Ma la pedonalizzazione ormai è stata decisa e il Comune sta anche progettando una linea di tram da largo Corrado Ricci a piazza Vittorio. Dunque che manca per realizzare un sogno coltivato ormai da tanti decenni?

“C’è un problema tecnico, che riguarda i livelli degli scavi, molto inferiori a quello della strada, sia a piazza Venezia che a largo Corrado Ricci. Ci sembrerebbe difficile proporre percorsi ai livelli di età romana, salvo che non si pensi a soluzioni come quella progettata dal professor Panella: un viadotto in acciaio tra piazza Venezia e largo Corrado Ricci, poggiato sui livelli antichi, ma capace di conservare il percorso attuale”.

Non le sembra che sia un’idea piuttosto invasiva, rispetto a quella di trovare invece un collegamento diretto, anche tramite scale, con i livelli romani?

“Proprio perché il problema è ancora da affrontare con soluzioni adeguate, la Commissione ha proposto di proseguire sulla via dello studio e della progettazione di soluzioni innovative. La mera eliminazione di via dei Fori Imperiali senza queste soluzioni ancora da trovare rischia di isolare l’area archeologica rispetto alla città contemporanea”.

Su questo nodo la commissione si è divisa: da una parte l’ex soprintendente archeologo La Regina, favorevole allo smantellamento, e da quella opposta gli altri componenti.

“In realtà il professor La Regina ha partecipato a tutto il lavoro e ha condiviso l’intera impostazione. Solo su questo punto, relativo alla conservazione o meno del tracciato della strada, c’è stata una posizione differente, ma più in relazione ai tempi che agli obiettivi da raggiungere”.

Quale sarà il futuro del progetto?

FONTE | SOURCE:

“Ci auguriamo che il sindaco Marino e il ministro dei Beni Culturali Franceschini, che sono i committenti dello studio della Commissione, vogliano prevedere una prosecuzione e un approfondimento ulteriore dei lavori, in modo da passare da uno studio ad un progetto strategico condiviso. Noi non abbiamo preconcetti. Ora è necessario evitare polemiche e superare posizioni ideologiche contrapposte”.

FONTE | SOURCE:

— LA REPUBBLICA (06|01|2015).

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/01/06/news/impossibile_smantellare_via_dei_fori-104346137/

FOTO | FONTE | SOURCE:

Dott.ssa Arch. Paola Giannone, … [Via dei Fori] “…Più di 500 anni, ma non li dimostrano!Roma,” | FACEBOOK (06|01|2015).

“I sampietrini di Roma godono ottima salute e grazie alle nuove tecniche di posatura i prossimi interventi di ripristino garantiranno per lungo tempo una “vita”di gran lunga superiore che il “millantato” asfalto, per di più “fonoassoebente”!!!

— Dott.ssa Arch. Paola Giannone, FACEBOOK (06|01|2015).

https://www.facebook.com/paola.giannone.560

s.v.,

— ROMA ARCHEOLOGICA & RESTAURO ARCHITETTURA. The Imperial Fora – MiBACT’s New Archeological Plan for Central Rome 2015. Sorry Prof. Volpe; But, Dr. Tomaso Montanari & Dr. Manlio Lilli are both correct: ‘Nobody Believe’s This Crap!’ (01-03 Jan. 2014).

http://wp.me/pPRv6-2Ck

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s